Luce notturna su Windows 10 contro l'insonnia da luce blu dello schermo

La modalità Luce notturna di Windows 10 riduce la luce blu emessa dallo schermo, causa di disturbi del sonno

Windows 10 con l'aggiornamento Creators Update ha guadagnato la nuova funzione dal nome "Luce notturna" attivata la quale, alla sera, viene ridotta la quantità di luce blu emessa dallo schermo del computer, colpevole di abbassare i livelli di melatonina nell'organismo dando così a conseguenti disturbi del sonno.

Se infatti prima dell'avvento tecnologico era il Sole l'unica fonte di luce blu alla quale ci si esponeva sino al tramonto nel normale ciclo circadiano, oggi gli schermi di computer, smartphone e tablet usati durante la notte prolungano tale esposizione ingannando il cervello circa il ciclo veglia-sonno procurando così problemi di insonnia e altre conseguenze dovute ai bassi livelli di melatonina (da uno studio di Harvard Health Publications).

Dunque se si fa parte di quelle persone che utilizzano il PC anche durante la notte, se si sta utilizzando Windows 10 è possibile ridurre gli effetti negativi di tale radiazione attivando la funzione Luce notturna. Vediamo come procedere.

NOTA: Per i sistemi operativi diversi da Windows 10, per lo stesso scopo si può usare l'ottimo e apposito programma gratis f.lux disponibile anche in versione per Mac, Linux, Android e iOS. Tenere inoltre in considerazione che sul proprio smartphone o tablet potrebbe già essere disponibile la funzione per ridurre la luce blu (su Huawei ad esempio si chiama "Protezione occhi" e si trova sotto il menu delle scorciatoie).

Portarsi in Impostazioni > Sistema > Schermo > Impostazioni luce notturna e come nell'esempio sotto in figura:
Windows 10 finestra Impostazioni Luce notturna
agire sulla barra "Temperatura colore notturna" per regolare la temperatura del colore tenendo in considerazione che quelle più calde riducono maggiormente la quantità di luce blu emessa dallo schermo (di contro distorcono i normali colori, dunque settare il miglior compromesso in base alle proprie personali esigenze).

Fatto ciò è possibile attivare subito la modalità Luce notturna cliccando il pulsante "Accendi ora" e vedere così l'effetto ottenuto.

Volendo è anche possibile programmare l'attivazione e la disattivazione automatica della modalità Luce notturna. Per fare ciò, come nell'esempio sotto in figura:
Windows 10 pianificazione modalità Luce notturna
portarsi più in basso nella sezione "Pianificazione" e settare su "Attivato" l'interruttore "Pianifica luce notturna", dunque in "Imposta orari" non resta che indicare l'ora di accensione e di spegnimento automatica della modalità.

Tenere in considerazione che concedendo a Windows 10 l'accesso alla propria posizione è possibile pianificare l'attivazione e disattivazione automatica della modalità Luce notturna in base all'ora di alba e tramonto della propria zona.

LEGGI ANCHE: Le nuove funzioni di Windows 10 Creators Update

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati