Microsoft Edge per Android e iOS: le funzioni da conoscere

Circa due mesi fa la Microsoft ha lanciato la versione per Android e iOS di Microsoft Edge ovvero la versione mobile del noto browser internet fin'ora esclusiva del sistema operativo Windows 10.

A quanto pare questa mossa pare sia stata un successo in quanto dal momento del lancio a oggi, solo su i dispositivi Android Microsoft Edge è stato installato oltre un milione di volte.
Vuoi per la curiosità di chi ancora non ha avuto modo di provarlo su PC, oppure la curiosità di vederlo in versione mobile per chi già lo usa in ambiente desktop su Windows 10, sta di fatto che in tantissimi lo hanno installato, nonostante sia ancora in versione Beta e in lingua inglese.

A tale proposito, per chi lo vuole provare e usare al meglio, a seguire andiamo a vedere le funzioni da conoscere di Microsoft Edge per Android e iOS.

Schermata iniziale
Microsoft Edge Android schermata iniziale
La schermata iniziale di Microsoft Edge consiste nella pagina Nuova scheda nella quale è messo a disposizione un motore di ricerca sul web (fra l'altro provvisto dei due pulsanti per effettuare rispettivamente ricerche vocali e scansione di codici QR) e subito sotto a esso i pulsanti di collegamento rapido ai siti più visitati e/o aggiunti alla Home screen (che all'occorrenza si possono rimuovere tenendo premuto quello desiderato e nel menu contestuale che compare toccando poi l'opzione "Remove").

Nella barra degli strumenti visualizzata in basso allo schermo sono disponibili i pulsanti indietro e avanti per spostarsi fra le pagine internet visitate e aperte durante la sessione corrente; segue il pulsante della funzione Continua su PC per continuare la navigazione al PC sulla versione desktop di Microsoft Edge; segue il pulsante per visualizzare e gestire le schede internet aperte in modalità di navigazione normale "Tabs" e in modalità di navigazione anonima "InPrivate"; segue il pulsante "Menu" attraverso il quale è possibile aprire una nuova scheda (anche in modalità InPrivate), accedere alle impostazioni "Settings" del browser e alle impostazioni dell'account utente logato.
Microsoft Edge Android schermata iniziale pulsante hub
In alto a destra  alla schermata iniziale (e su qualsiasi altra pagina web) è disponibile il pulsante "Hub" (la mezza stella con le tre linee indicata sopra in figura) attraverso la quale visualizzare e gestire i siti internet aggiunti ai preferiti,  le pagine web aggiunte all'elenco di lettura, la cronologia di navigazione e la cronologia dei download.

Menu contestuale nelle pagine web
Microsoft Edge Android menu contestuale
Tornano al "Menu", come si avrà modo di notare e come riportato nell'esempio sopra in figura, rispetto a quello della schermata iniziale, nelle pagine internet è più ricco di opzioni; infatti oltre all'accesso alle opzioni dell'account utente e alla possibilità di aprire nuove schede, con:
  • Add to Home screen si può aggiungere alla schermata iniziale di Edge il collegamento rapido alla pagina internet sulla quale ci si trova attualmente;
  • Find in page per trovare specifiche parole all'interno della pagina web;
  • View desktop site per vedere la versione desktop della pagina web sulla quale ci si trova, invece che la versione mobile.
Notare i tre pulsantini nella parte inferiore del menu contestuale, i quali rispettivamente partendo da destra servono ad aggiungere quella pagina web ai preferiti, aggiungere quella pagina web all'elenco di lettura, condividere quella pagina web su altre app come ad esempio WhatsApp, Messaggi e via dicendo.

Impostazioni
Per gestire le impostazioni di Microsoft Edge e dell'account utente si deve dunque accedere in Menu > Settings.
Microsoft Edge Android impostazioni e impostazioni account utente
Per quanto riguarda le impostazioni dell'account utente qua si ha modo di attivare/disattivare la sincronizzazione "Sync" dei siti preferiti e dell'elenco di lettura oltreché delle password di accesso ai siti salvate.

Con il pulsante "Sign out" è invece possibile disconnettere in ogni momento l'account utente da Microsoft Edge.

Invece per quanto riguarda le impostazioni del browser, fra le più importanti da tenere in considerazione in "Basic":
  • Appearance - Permette di cambiare tema grafico "Theme" passando da quello chiaro "Light" a quello scuro "Dark" proprio come nella versione desktop di Microsoft Edge;
  • Defualt search engine - Permette di cambiare il motore di ricerca predefinito che è Bing, sostituendolo con quello di Google oppure di Virgilio;
  • Autofill and payments - Permette di aggiungere indirizzi e dati della carta di credito per compilare in automatico i moduli online nei quali vengono richiesti tali dati;
  • Save passwords - Se è attivata questa funzione, dopo che l'utente ha effettuato il login a un sito, visualizza la notifica dove viene richiesto se desidera salvare la password per i prossimi accessi.
Per le impostazioni avanzate "Advanced" fra le più importanti da tenere in considerazione:
  • Privacy - Si può valutare di attivare l'opzione "Do Not Track" per impedire ai siti web di tracciare l'attività di navigazione dell'utente, e disattivare facoltativamente le due opzioni "Share browsing history with Microsoft" e "Usage and crash reports" rispettivamente per impedire la condivisione della propria cronologia di navigazione con Microsoft e l'invio delle statiche di utilizzo e dei crash del browser.
Microsoft Edge Android cancellare dati e cronologia
  • Con "Clear browsing data" (sopra in figura) è invece possibile cancellare i dati di navigazione quali la cronologia, i cookie, cache, password salvate ecc, dall'inizio "Beginning of time" oppure dell'ultima ora, giorno, settimana o delle ultime 4 settimane.
  • Accessibility - Si ha modo di cambiare la dimensione del testo (di default settata al 100%) per ingrandirla o ridurla a seconda delle personali esigenze;
  • Site permission - Si ha modo di gestire i permessi da concedere ai siti internet circa l'utilizzo della fotocamera, microfono, visualizzazione di notifiche, dei popup, salvataggio dei cookie, utilizzo degli JavaScript e via dicendo:
  • Set default browser - Per impostare Microsoft Edge come browser internet predefinito sul cellulare.
Per chi si sta avvicinando alla versione desktop di Microsoft Edge potrebbe inoltre tornare utile l'articolo: Funzioni Microsoft Edge da conoscere in Windows 10.

Come inviare per messaggio il numero di cellulare di un contatto in Rubrica su Android facilmente

A tutti è capitato, e anche più volte, di sentirsi chiedere "Mi mandi per messaggio il numero di telefono di Tizio?".

Per fare ciò, specialmente gli utenti più agée, cercano il numero in rubrica e se lo appuntano su un foglio di carta per poi dettarlo al richiedente oppure inviandoglielo in un messaggio di testo.

Se ci si riconosce in questa categoria è bene sapere che ci sono metodi più veloci per condividere via SMS (o WhatsApp e simili) il numero di telefono di un contatto in rubrica Android. Vediamo quali.

LEGGI ANCHE: Come stampare la rubrica Android su carta

Copia e Incolla
Android copiare e incollare numero di telefono di un contatto
Dopo aver individuato il contatto in rubrica, toccarlo per visualizzarne la scheda informativa e qui come nell'esempio sopra in figura, tenere premuto il numero di telefono fino a che sullo schermo appare il menu contestuale nel quale si deve toccare l'opzione "Copia negli appunti" (esattamente come fa la clipboard di Windows).

Infine non resta che aprire la finestra di composizione del messaggio (SMS, WhatsApp, Messenger o altro) da inviare al richiedente, tenere premuto il campo di immissione testo fino a che compare il menu contestuale nel quale questa volta si deve toccare l'opzione "Incolla" per incollare il numero di telefono precedentemente copiato. Fatto ciò si può ora inviare il messaggio.

Condividi contatto
Menu rubrica Android opzione Condividi contatto
In alternativa ci si può servire dell'opzione "Condividi contatto" (se disponibile sul proprio cellulare). Ovvero, come nell'esempio sopra in figura, dopo aver visualizzato la scheda informativa del contatto in questione, aprire il menu delle opzioni (che su Huawei con EMUI 5.0 è denominato "Altro") e nel menu contestuale toccare l'opzione "Condividi contatto" in modalità "Testo".
Android Opzioni Condivisione contatto
Dunque non resta che selezionare l'app da utilizzare per la condivisione (ad esempio Messaggi oppure WhatsApp e simili) e indicare il destinatario per compilare automaticamente il testo del messaggio con il nome e il numero di cellulare del contatto che si sta condividendo; fatto ciò toccare il tasto "Invia".

Codice QR
Android generare QR per condividere numero di telefono di un contatto
Se il proprio smartphone supporta la modalità di condivisione tramite codice QR e la persona che necessita del numero di telefono è fisicamente vicina, come nell'esempio sopra in figura dopo aver visualizzato la scheda informativa del contatto da condividere, toccare il piccolo codice QR visualizzato sullo schermo per ingrandirlo; il richiedente con il suo cellulare ora non deve fare altro che scansionare quel codice QR per aggiungerlo alla rubrica telefonica.

NOTA: Volendo il codice QR può essere condiviso (toccando il pulsante "Condividi") via SMS oppure WhatsApp e simili.

LEGGI ANCHE: Come copiare, esportare, importare, sincronizzare i Contatti Android della Rubrica

Google Chrome più sicuro attivando la funzione Strict site isolation

Di recente Google ha rilasciato Chrome 63 ovvero la versione più recente del suo browser internet, il quale adesso gode di una nuova funzione la quale una volta  attivata ne aumenta ulteriormente la sicurezza.

La nuova caratteristica in questione si chiama Strict site isolation ed è disponibile su Mac, Windows, Linux, Chrome OS, Android. Più nello specifico essa fa si che Chrome utilizzi un processo separato per ogni pagina internet aperta nel browser web, piuttosto che raggruppare più pagine web all'interno di un solo processo come accade normalmente.

In questo modo Chrome diventa più sicuro in quanto se un processo viene dedicato esclusivamente a una pagina internet, per i pirati informatici risulterà più difficile interagire con i contenuti degli altri processi dato che con Strict site isolation attivo i siti web non vengono più raggruppati in un singolo processo.

C'è però da tenere in considerazione che attualmente Strict site isolation è una funzionalità definita dalla stessa Google "altamente sperimentale" in quanto se da una parte essa apporta benefici dal punto di vista della sicurezza, dall'altra incide negativamente sulle risorse di sistema in quanto dedicando a ogni sito internet un solo processo chrome.exe, va da se che la memoria RAM ne risente fino a consumare il 20% e più del normale. Problema che si pone soprattutto su computer con installata poca memoria RAM (meno di 8 GB).
Pagina Chrome per attivare funzione sperimentale
Se si vuole far uso di questa nuova caratteristica di Google Chrome, nella barra degli indirizzi internet incollare e inviare la stringa chrome://flags/#enable-site-per-process dunque come nell'esempio sopra in figura, individuare Strict site isolation, fare clic sul rispettivo pulsante "Abilita" e confermare cliccando il pulsante "Riavvia ora" per riavviare il browser con attivata tale funzionalità.

Ovviamente qualora in un secondo momento si volesse disattivarla, basterà tornare sulla pagina chrome://flags/#enable-site-per-process e questa volta cliccare il pulsante "Disabilita".

LEGGI ANCHE: Chrome per Windows più sicuro con tre nuove funzioni e Chrome e Firefox più sicuri attivando la crittografia TLS 1.3

Scarica gratis Ashampoo Burning Studio 2017 e altri programmi per Natale

Con l'avvicinarsi delle feste, da tempo ormai diversi produttori di software mettono in promozione alcuni dei loro programmi più popolari consentendo così agli utenti di scaricare gratis una copia della versione completa.

E anche per questo Natale 2017 non mancano le promozioni (in inglese "Giveaway") con le quali procedere al download di software commerciali normalmente a pagamento ma che in questa occasione sono invece disponibili completamente gratis fino alla durata della promozione. Vediamo quali è possibile scaricare quest'anno.

Ashampoo, l'azienda tedesca produttrice di popolari software per Windows, per questo Natale permette di scaricare gratis la versione completa di Ashampoo Burning Studio 2017 ovvero la versione 2017 di uno dei più noti programmi commerciali per masterizzare CD, DVD e Blu-ray.
Programmi Ashampoo gratis in promozione per Natale 2017
Oltre al software di masterizzazione è inoltre possibile scaricare altri quattro programmi sviluppati dall'azienda, ovvero:
  • Ashampoo WinOptimizer 2017 - Programma per ottimizzare il sistema operativo Windows al fine di velocizzare il PC
  • Ashampoo Snap 2017 - Programma per catturare in foto e in video le schermate del computer e editare le catture
  • Ashampoo Photo Commander 12 - Programma per gestire comodamente collezioni e raccolte fotografica al computer
  • Ashampoo Photo Optimizer 2016 - Programma per l'ottimizzazione delle fotografie correggendo i difetti di colore e illuminazione con un clic, oltre a tante altre varie funzioni di editing
La pagina della promozione è raggiungibile all'indirizzo https://www.ashampoo.com/it/eur/lpa/gift?c=merryxmas oppure all'indirizzo https://www.ashampoo.com/it/usd/lpa/gift e si potrà andare alla pagina dei programmi in promozione gratis dopo aver digitato il codice "merryxmas" oppure "GIFT" nella casella "Riscatta ora!" e cliccato il pulsante "Ottieni ora il download".

NOTA: Per attivare il programma scaricato, durante l'installazione quando richiesto si dovrà cliccare il pulsante "Ottieni una chiave di attivazione gratuita" dopodiché sul browser si aprirà la pagina web del sito Ashampoo nella quale si deve fornire il proprio indirizzo email e cliccare il pulsante "Richiedi chiave per versione completa" per visualizzare la chiave di attivazione la quale la si dovrà copiare e poi incollare nell'apposito campo d'inserimento della finestra d'installazione del software; quindi cliccare il pulsante "Attiva ora!" per confermare e attivare completamente il programma.

Non si conosce la durata della promozione in questione, ma dovrebbe essere valida almeno fino al 6 - 7 gennaio 2018.

Qualora si fosse arrivati tardi, è bene sapere che è comunque sempre disponibile Ashampoo Burning Studio Free ovvero la versione sempre gratis del programma di masterizzazione dell'azienda tedesca, che pur avendo (ovviamente) meno funzioni delle versioni commerciali, permette comunque di masterizzare CD, DVD e Blu-ray su Windows.

LEGGI ANCHE: Migliori programmi gratis per masterizzare (in italiano)
 
Oltre ad Ashampoo, fra le altre aziende che promuovono gratis i loro software per Natale, da segnalare la promozione della WinXDVD.com che sulla pagina https://www.winxdvd.com/giveaway/ attualmente sta promuovendo WinX HD Video Converter (un più che valido programma per convertire video su Windows in svariati formati e in alta definizione); è probabile che a giorni tale software venga sostituito con la promozione di un altro programma, dunque monitorare di frequente la pagina della giveaway di WinXDVD.

Da segnalare anche la promozione della MacXDVD.com che sulla pagina https://www.macxdvd.com/giveaway/giveaway.htm al momento sta promuovendo il programma MacX MediaTrans (un software per Mac con il quale fare backup e trasferimenti di file multimediali senza usare iTunes). La promozione è valida fino al 15 dicembre dopodiché verrà rimpiazzata da una nuova giveaway di un altro programma.

Infine quotidianamente è bene consultare anche il calendario dell'avvento del sito Chip.de e del sito Downloadmix.com, che ogni giorno fino al 24 dicembre permettono di scaricare gratis un programma commerciale normalmente a pagamento.

LEGGI ANCHE: Siti per scaricare gratis videogiochi belli per PC legalmente e 10 programmi gratis indispensabili per PC Windows da avere

App Android per vedere prime pagine dei quotidiani di oggi e riviste

Se per tenersi informati si è in cerca di un'applicazione per vedere le prime pagine dei quotidiani italiani, se si prova a cercarle nel Play Store si avrà modo di notare che la maggior parte delle app disponibili al download una volta installate invece di visualizzare la prima pagina dei giornali, come ci si aspetterebbe, non fanno altro che rimandare al sito internet del quotidiano in questione, che è tutta un'altra cosa.

Fra le tante che ho avuto modo di provare ne ho trovate soltanto due (nel momento in cui scrivo) che promettono, come da titolo e da descrizione, di mostrare la prima pagina dei giornali quotidiani italiani (ma anche esteri) senza invece rimandare ai rispettivi siti internet. Vediamo quali.

Prime Pagine Quotidiani
App Android Prime Pagine Quotidiani
L'applicazione visualizza la copertina della prima pagina dei più popolari quotidiani nazionali quali: Il Fatto Quotidiano, Libero, La Verità, La Repubblica, La Stampa, Il Messaggero, Il Tempo, Il Mattino, Il Gazzettino, La Notizia, Il Dubbio, Il Manifesto, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Secolo XIX, L'Unione Sarda, L'Avvenire, Il Foglio, Il Giornale, Il Resto del Carlino, L'Osservatore Romano, L'Arena.

All'occorrenza sono disponibili anche le prime pagine dei più popolari quotidiani nazionali esteri quali: Le Figaro, El Pais, Le Monde, The Indipendent, The Wall Street Journal, The New York Times, The Guardian, Der Tagesspiegel, El Mundo, USA Today.

Ci sono anche i quotidiani italiani finanziari quali: Il Sole 24 Ore, Italia Oggi, Marketing Oggi, Milano Finanza, ItaliaOggi Sette, MF e l'inglese The Economist.

Non mancano le prime pagine dei quotidiani sportivi italiani ed esteri quali: Corriere dello Sport, Tuttosport, L'Equipe, AS, Sport, Marca, Mundo Deportivo, A Bola.

Avviata l'app non si deve fare altro che individuare la prima pagina di proprio interesse e toccarla per ingrandirla (la si potrà ingrandire ulteriormente con lo zoom). La prima pagina in questione all'occorrenza la si può aggiungere ai preferiti in maniera tale da reperirla al volo dalla schermata iniziale; inoltre, con l'apposito pulsante la si può condividere rapidamente per email e altre app fra le quali WhatsApp.

Compatibile con Android: 3.1 o versioni successive | Download Prime Pagine Quotidiani


Prima Pagina
App Android Prima Pagina
Quest'applicazione torna utile da utilizzare in complemento con quella appena vista in quanto oltre a mostrare le prime pagine dei più popolari quotidiani nazionali (qui in più sono disponibili anche quelle de Il Dubbio e de Corriere della sera) ed esteri (in più c'è la copertina de The Washington Post, The Times, The Daily Telegraph, Bild ecc), c'è anche una vasta lista di quotidiani sportivi (fra i quali La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport, TuttoSport ecc), una vasta lista di quotidiani locali di svariate regioni italiane, un'ampia lista delle prime pagine di note riviste come QuattroRuote, Auto, Al Volante, In Moto, In Sella, For Men Magazine, Di Più, Diva e Donna ecc.

Torna poi utile la sezione "HD" nella quale è possibile trovare le prime pagine dei quotidiani disponibili in alta definizione.

Per vedere la prima pagina di proprio interesse non occorre altro che toccarla per ingrandirla (la quale si potrà ingrandire ulteriormente con lo zoom). Ogni copertina può essere condivisa per email e altre applicazioni, WhatsApp compreso. Infine qualora si avesse necessità di visitare il sito internet del giornale o rivista in questione, basterà toccare il pulsante del mondo in alto alla schermata (accanto al pulsante di condivisione).

Compatibile con Android: 3.2 o versioni successive | Download Prima Pagina

Bonus
Oltre a queste due applicazioni e/o in complemento, si può prendere in considerazione di aggiungere ai preferiti del browser internet i due siti web Giornalone.it e Giornali.it con i quali appunto è possibile vedere rapidamente le prime pagine dei maggiori quotidiani nazionali, oltreché le copertine dei quotidiani sportivi, economici ed esteri.

Voglio infine ricordare ai lettori de Il Fatto Quotidiano, che è disponibile anche l'applicazione ufficiale Mia - Il Fatto Quotidiano per Android e per iOS con la quale è possibile non solo vedere la prima pagina del giorno bensì (accedendo nella sezione "Archivio") anche tutte le prime pagine di tale quotidiano pubblicate durante l'ultima settimana, l'ultimo mese, gli ultimi tre mesi oppure durante l'ultimo anno.

LEGGI ANCHE: App per creare la finta prima pagina di giornale con notizie false (Android, iPhone e Windows Phone) e Come falsificare notizie e articoli su internet di ogni sito facilmente

Scarica gratis World in Conflict e Assassin's Creed IV Black Flag da Ubisoft

Il Natale si avvicina e Ubisoft anche quest'anno premia i suoi utenti regalando due videogame di tutto rispetto, ovvero World in Conflict Complete Edition e Assassin's Creed IV Black Flag per PC Windows.

Per scaricare gratis i giochi è necessario disporre di un account Ubisoft e del client desktop Ubisoft installato nel computer.

World in Conflict viene fornito come Complete Edition, ovvero come edizione completa di tutte i DLC e di tutte le espansioni, compresa anche quella sovietica.

World in Conflict può essere scaricato gratis dalle 15:00 del 4 dicembre 2017 fino alle 11:00 dell'11 dicembre 2017 da questa pagina della promozione Ubisoft (promozione scaduta).
World in Conflict Complete Edition
Per chi venisse a conoscenza soltanto ora di World in Conflict (è uscito nel 2007) è bene sapere che si tratta di uno dei giochi di strategia più popolari degli ultimi dieci anni, ambientato nel 1989 anno in cui in seguito all'invasione della Germania dell'Ovest prima e poi dell'Europa (e a seguire degli Stati Uniti d'America) da parte dell'Unione Sovietica, scoppia la Terza Guerra Mondiale.
Avrà dunque inizio lo scontro tra le superpotenze e qui il giocatore nei panni di un comandante sul campo dovrà condurre i più potenti mezzi militari del tempo e riconquistare le città e le periferie americane.

Requisiti di sistema raccomandati 
  • Sistema operativo: solo per Windows Vista / Windows XP
  • Processore: Pentium 4 2.5 GHz o superiore 
  • RAM: 1 GB (2 GB per Windows Vista) 
  • Scheda video: 256 MB DirectX 9.0c compatibile
  • Scheda audio: DirectX 9.0c compatibile
  • DirectX: DirectX 9.0c (incluse sul disco)
  • DVD-ROM: DVD-ROM 2X 
  • Spazio su disco: 8 GB 
  • Periferiche: Mouse, Tastiera 
  • Multiplayer: richiesta connessione a banda larga
Assassin's Creed IV Black Flag (uscito nel 2013) è invece il sesto capitolo della ormai celebre saga Assassin's Creed che negli ultimi dieci anni ha venduto milioni di copie in tutto il mondo (11 milioni soltanto questo titolo).
Assassin's Creed IV Black Flag
Ambientato tra il 1715 e 1722, calati nei panni del pirata e assassino Edward Kenway ha inizio il gameplay che vedrà il giocatore impegnato in varie missioni ambientate nei mari e nelle isole dei Caraibi tra pirati, templari, politici, personaggi loschi di ogni genere, battaglie navali, tesori, segreti e assassini.

Requisiti di sistema minimi
  • Sistema Operativo: Windows Vista (SP2) / Windows 7 (SP1) / Windows 8 (versioni 32/64 bit)
  • Processore: Intel Core2Quad Q8400 @ 2.6 GHz or AMD Athlon II X4 620 @ 2.6 GHz
  • RAM: 2 GB RAM
  • Scheda Video: Nvidia Geforce GTX 260 o AMD Radeon HD 4870 (512MB VRAM Shader Model 4.0 o superiore)
  • Spazio su disco: 30 GB
  • Scheda Audio: compatibile con DirectX con i driver più recenti
  • Periferiche: tastiera, mouse, controller (Xbox 360 Controller per windows raccomandato)
  • Multiplayer: Richesta connessione ad Internet permanente di 256 kbps o più
Assassin's Creed IV Black Flag potrà essere scaricato gratis da questa pagina della promozione Ubisoft a partire dalle 15:00 dell'11 dicembre fino alle 11:00 del 18 dicembre 2017.

LEGGI ANCHE: Siti per scaricare gratis videogiochi belli per PC legalmente

Creare un account email crittografata per inviare email cifrate: ProtonMail

ProtonMail è un servizio attraverso il quale è possibile creare account di posta elettronica che gode di maggiore privacy e sicurezza rispetto ai servizi di posta elettronica più comuni come Gmail, Yahoo! Mail o Outlook.com, in quanto supportato dalla crittografia.

Crittografia di tipo end-to-end (con chiavi PGP) che avviene dal lato client, ovvero sul dispositivo dell'utente in maniera tale che il contenuto delle email e annessi dati degli utenti transitino cifrati fino al destinatario. Con tale cifratura né ProtonMail, né qualsiasi altra terza persona (ad esempio agenzie governative, cybercriminali ecc) potranno mai vedere in chiaro il contenuto dei messaggi di posta elettronica anche nel caso in cui venissero da essi intercettati.

ProtonMail fra l'altro è stato creato dalla Svizzera Proton Technologies AG, sviluppatrice del già recensito ProtonVPN per navigare anonimi su internet e in sicurezza al PC con connessione crittografata; dato che i server di tali servizi risiedono in Svizzera, tutti i dati degli utenti sono protetti dalle severe leggi sulla privacy svizzere.

Altra caratteristica interessante di ProtonMail è che per la creazione di un account di posta elettronica è sufficiente indicare solo il nome per l'email e una password di propria scelta, senza fornire alcun dato personale (opzionalmente si può indicare un indirizzo email di recupero qualora ci si dimenticasse la password ProtonMail).

ProtonMail è disponibile sia in versione gratuita che in differenti piani a pagamento. Per quanto riguarda la versione Free le limitazioni sono una casella di posta elettronica con 500 MB di spazio di archiviazione, e l'invio di massimo 150 email al giorno; numeri che a seconda dell'utilizzo che si fa della corrispondenza elettronica potrebbero essere più o meno abbondanti a seconda dei casi.

Il consiglio comunque è di iniziare prima con l'account gratuito per poi, all'esigenza effettuare l'upgrade a un piano a pagamento. Per creare un account occorre registrarsi dalla pagina https://protonmail.com/it/.
ProtonMail interfaccia client web
Per quanto riguarda l'utilizzo di ProtonMail si può agire o dall'interfaccia web via browser internet (sopra in figura), oppure sfruttando le applicazioni Android e iOS dedicate.

L'interfaccia è comune a quella dei più popolari servizi di posta elettronica, ovvero a sinistra è comprensiva della colonna di navigazione attraverso la quale spostarsi fra le varie cartelle dell'account  (posta in arrivo, inviata, archiviata, cestino ecc), seguita poi dalla colonna delle email e opzionalmente (con il layout a tre colonne) dalla colonna del contenuto dell'email selezionata.

Accedendo alle impostazioni della casella di posta si avrà modo, fra le altre cose, di gestire il proprio account ProtonMail, modificare il nome da visualizzare nella casella e come firma, creare/gestire cartelle, etichette e filtri, creare account secondari, scaricare la chiave PGP per usarla con altri servizi compatibili con tale tecnologia di crittografia.

Tornando al discorso della cifratura delle email, nel caso in cui sia il mittente che il destinatario utilizzino ProtonMail allora la crittografia viene applicata in automatico; se invece il destinatario fa uso di un servizio di posta elettronica non ProtonMail allora sarà il mittente a dover applicare la crittografia in fase di creazione dell'email:
ProtonMail crittografare email
ovvero come nell'esempio sopra in figura, nell'editor del messaggio dovrà cliccare il pulsante "Crittografia" (che come icona ha il lucchetto) e successivamente applicare al messaggio una password, la quale dovrà poi essere comunicata al destinatario (magari via SMS) in maniera tale che esso possa così decriptare e dunque vedere in chiaro il contenuto dell'email ricevuta.

Altra funzione ProtonMail che potrebbe tornare utile, è la possibilità di creare e inviare email che si autodistruggono dopo il tempo specificato dal mittente. Come nell'esempio sotto in figura:
ProtonMail settare autodistruzione email
per usare questa funzione, nell'editor del messaggio si deve cliccare il pulsante "Data di scadenza" (che come icona ha l'orologio), dunque nella schermata successiva non resta che indicare dopo quanto tempo l'email deve autodistruggersi: dopo un massimo di 4 settimane oppure dopo un'ora come minimo consentito.

In conclusione ProtonMail è un servizio di posta elettronica crittografata piuttosto interessante che vale la pena provare per godere di maggiore privacy e sicurezza, tenendo inoltre in considerazione che si può usare anche gratis.

LEGGI ANCHE: I migliori servizi cloud storage più sicuri per la privacy