Chrome come attivare la nuova pagina Download in material design

Dopo il lettore PDF incorporato, Google su Chrome ha esteso l'interfaccia grafica in material design anche alla pagina di download del suo browser internet.

La caratteristica è ancora in fase sperimentale, niente di definitivo dunque, perciò disattivata per impostazione predefinita e disponibile soltanto sotto gli esperimenti di Chrome dove è possibile attivarla manualmente al bisogno se si è curiosi e interessati, come andremo ora a vedere.

Più nello specifico se si desidera provare la nuova pagina dei "Download" di Chrome  con grafica in material design è sufficiente digitare e inviare chrome://flags/ nella barra degli indirizzi internet e nella pagina degli esperimenti che verrà aperta aiutandosi magari con il motore di ricerca interno richiamabile con la combinazione dei due tasti Ctrl+F cercare l'esperimento "Attiva download di Material Design" e come nell'esempio sotto in figura:
Chrome attivare pagina Download in material design
espandere il menu a tendina per settare l'impostazione da "Predefinito" su "Attiva"; a seguire cliccare il pulsante "RIAVVIA ORA" per riavviare Chrome così da applicare la modifica. Riavviato il browser adesso portarsi sulla pagina dei download (Menu > Download) ed ecco che come nell'esempio sotto in figura:
Chrome pagina Download in material design
essa si presenterà con la sua nuova veste grafica in material design, più gradevole alla vista anche se i colori potevano essere magari un po' più vivaci.

Come si ha modo di notare ci sono tutte le funzioni e opzioni delle precedente interfaccia seppur disposti in modo differente: ricerca interna, cancella tutti download o singoli download, data dei download e il collegamento per aprire la cartella dei download completati

Non è detto che questa interfaccia in material design diventi definitiva, ma rende un po' l'idea di come Google sta pensando in futuro di ridisegnare la grafica del suo browser internet.

Per quanto riguarda Chrome e i download potrebbe tornare utile quest'altro post: Sostituire la barra dei download di Chrome con un pulsante funzionale.

Opera ora può silenziare l'audio della scheda corrente o di tutte le altre con un clic

Seppur piccola la funzione silenzia audio scheda, che ultimamente è stata introdotta su quasi tutti i maggiori browser internet, si rivela di grande utilità quando ci sono tante pagine internet aperte in quanto consente di individuare e disattivare rapidamente l'audio di quelle rumorose riprodotto in background da qualche annuncio e/o video incorporato causando ovvio fastidio.

Il browser Opera ha guadagnato questa funzione nella versione 34 sulla quale per silenziare la scheda rumorosa (segnalata con l'animazione dell'equalizzatore a sinistra della barra del titolo) la si deve cliccare con il tasto destro del mouse e nel menu contestuale fare poi clic sull'opzione "Silenzia scheda".

Ma con il recente rilascio di Opera 35 questa funzionalità è stata ulteriormente migliorata. Più nello specifico anche in questa release le schede rumorose vengono segnalate visivamente all'utente con l'animazione dell'equalizzatore ma su Opera 35 tale animazione è interattiva in quanto come riportato nell'esempio sotto in figura:
Opera 35 pulsante Silenzia audio scheda
posandoci sopra il puntatore del mouse comparirà al suo posto l'icona dell'altoparlante che è cliccabile, dunque facendoci sopra un clic di mouse verrà disattivato l'audio della scheda in questione; con un altro clic l'audio verrà attivato nuovamente.

Ma rispetto alla medesima funzionalità degli altri browser internet quella di Opera 35 ha ora una marcia in più in quanto come riportato nell'esempio sotto in figura:
Opera 35 opzione Silenzia audio di tutte le altre schede web
facendo un clic destro di mouse sulla barra del titolo della scheda web, nel menu contestuale che verrà visualizzato è possibile disattivare in un colpo solo l'audio di tutte le altre schede aperte nella sessione corrente cliccando l'opzione "Silenzia le altre schede".

Opzione che torna particolarmente utile per mantenere soltanto l'audio della scheda in primo piano mettendo a tacere tutte le altre con un clic senza dover invece intervenire manualmente su tutte una per una.

LEGGI ANCHE: Come disattivare audio schede su Google Chrome e su Mozilla Firefox.

Aznog chiamate gratis in tutto il mondo a cellulari e fissi (Android)

Con uno smartphone o un tablet connesso a internet in dati o in WiFi e applicazioni come WhatsApp, Skype, Viber e simili è possibile telefonare gratis altri numeri di cellulare sui quali è installata la medesima app.

Ma Aznog è un'applicazione Android che seppur simile a quelle appena citate si differenzia da esse per alcune importanti caratteristiche che la rendono uno strumento essenziale e/o comunque comodo da avere pronto sul proprio dispositivo in caso di bisogno.

Più nello specifico con Aznog si può chiamare gratis qualsiasi numero di cellulare o di telefono fisso in Italia e in oltre 27 nazioni del mondo fra le quali Giappone, Brasile, Cina, Francia, Germania, Romania, Spagna, Singapore, Regno Unito, Stati Uniti e altre ancora.

A differenza delle altre app il bello è che soltanto l'utente che effettua la chiamata deve avere Aznog installata sul cellulare connesso a internet (in WiFi o in dati 3G, 4G e LTE) mentre invece il destinatario per rispondere alla chiamata non ha bisogno di avere obbligatoriamente  installata l'app Aznog né il cellulare connesso a internet; il destinatario della telefonata Aznog infatti in questo caso riceverà una normale e classica chiamata. Ovviamente è possibile chiamarsi fra utenti Aznog.

Altra cosa importante è che con Aznog non si devono comprare crediti o fare abbonamenti o pagare alcunché per chiamare direttamente cellulari e telefoni fissi; tutto funziona completamente gratis.

Al momento l'unico limite di Aznog è la durata delle singole chiamate che è fissato a 2 minuti dopodiché la telefonata verrà chiusa automaticamente; ad ogni modo è comunque possibile chiamare illimitatamente lo stesso numero tutte le volte che si desidera, dunque terminati i due minuti si potrà telefonare nuovamente quella persona di volta in volta per altri due minuti a telefonata. Gli stessi sviluppatori dell'app hanno comunque già annunciato che il limite dei due minuti presto verrà aumentato così come il numero delle nazioni supportate dall'applicazione.
Aznog app Android
Facile da usare, la prima volta che si installa Aznog sullo smartphone o tablet, come tutte le app simili è necessario registrarsi inserendo il proprio numero di cellulare e la nazione di provenienza dopodiché il contatti della rubrica del cellulare verranno sincronizzati con Aznog e visualizzati nella scheda "Contacts" dell'app in maniera tale che si possano rapidamente reperire i numeri di proprio interesse che si desidera chiamare gratis (i contatti contrassegnati dalla stellina significa che anch'essi hanno Aznog installata sul cellulare).

Se il numero da telefonare non c'è in rubrica allora ci si può spostare nella scheda "Dialer" e qui digitarlo con l'apposita tastiera per poi avviare la chiamata che all'occorrenza si può anche mettere in vivavoce.

Infine se in qualche modo si è preoccupati per la privacy, Aznog è protetto dal sistema di crittografia TLS che garantisce la segretezza delle chiamate.

Compatibile con Android: 4.0.3 o versioni successive | Dimensione: 27 MB | Download Aznog

LEGGI ANCHE: Chiamate criptate gratis su Android e iPhone non intercettabili

Scarica gratis Need for Speed Most Wanted con Offre la ditta di Origin

Dopo il bel regalo di Natale 2015, il gioco Jade Empire Edizione Speciale, con "Offre la ditta" Origin anche questo mese regala a tutti gli utenti un altro bel videogame che sicuramente verrà gradito in modo particolare dagli appassionati di corse automobilistiche (illegali in questo caso) in quanto il titolo in promozione gratuita è nientemeno che Need for Speed Most Wanted (normalmente venduto a 12 - 19 euro).

Fra l'altro se confrontato con gli altri videogiochi promossi da Origin nei mesi passati, Need for Speed Most Wanted è "recente" visto che è uscito poco più di tre anni fa (è il diciannovesimo della serie).

Rispetto al suo predecessore (il primo Most Wanted) in questo nuovo capitolo il giocatore ha molta più libertà in quanto non c'è una storia da seguire bensì l'unico obbiettivo è di scalare la blacklist gareggiando contro altri piloti (e altri utenti nella modalità "Multigiocatore") e/o sfuggire alla polizia e senza per forza di cose dover seguire lo stesso percorso in quanto l'utente per arrivare al traguardo può improvvisare e scegliere la strada che più ritiene opportuna da percorrere; inoltre durante le partite eseguendo salti e acrobazie con l'auto si avrà modo di guadagnare Speed Point aggiuntivi che aiuteranno a diventare il più ricercato che è lo scopo del gioco.
Need for Speed Most Wanted
Requisiti minimi di sistema
  • Sistema operativo: Windows Vista (Service Pack 2 e tutti gli aggiornamenti disponibili per Windows) 32-bit
  • Processore: Dual Core a 2 GHz (Core 2 Duo a 2.4 GHz o Athlon X2 a 2.7 GHz)
  • RAM: 2 GB
  • Hard Disk: 20 GB
  • Scheda video (AMD): compatibile con DirectX 10.1 e con 512 MB di memoria (ATI serie Radeon 3000, 4000, 5000 o 6000 con ATI Radeon 3870 o di prestazioni superiori)
  • Scheda video (NVIDIA): compatibile con DirectX 10.0 e con 512 MB di memoria (NVIDIA serie GeForce 8, 9, 200, 300, 400 o 500 con NVIDIA GeForce 8800 GT o di prestazioni superiori)
  • Scheda audio: compatibile con DirectX
  • Tastiera e mouse
Requisiti di sistema consigliati
  • Sistema operativo: Windows 7 (Service Pack 1 e tutti gli aggiornamenti disponibili per Windows) 64-bit
  • Processore: Quad-core
  • RAM: 4 GB
  • Hard Disk: 20 GB
  • Scheda video: compatibile con DirectX 11 e con 1024 MB di memoria (NVIDIA GeForce GTX 560 o ATI Radeon 6950)
  • Scheda audio: compatibile con DirectX
  • Tastiera e mouse
Come ottenere Need for Speed Most Wanted gratis
1. Per prima cosa per scaricare, installare e giocare a Need for Speed Most Wanted è necessario avere installato sul PC il programma Origin che è gratis e si scarica da questa pagina.

2. Dopo aver installato Origin sul PC, per scaricare e installare Need for Speed Most Wanted portarsi su questa pagina di Offre la ditta e procedere al download. Al termine dell'installazione sarà possibile iniziare subito a giocare.

NOTA: Di solito i giochi di "Offre la ditta" di Origin restano in promozione gratis per circa un mese dopodiché l'offerta scade e viene promosso un altro videogame. Dunque se si è interessati a Need for Speed Most Wanted affrettarsi il prima possibile perché la promozione dovrebbe scadere verso la fine di Febbraio 2016.

LEGGI ANCHE: Siti per scaricare gratis videogiochi belli per PC legalmente

Rinominare MP3 veloce e tutti insieme con LupasRename

Se si è deciso di mettere ordine alla propria collezione musicale in tal caso fra le operazioni più noiose da fare quasi sicuramente non mancherà di dover rinominare decine se non centinaia di MP3 nei quali oltre al titolo della canzone ci sono numeri e/o simboli e/o parole come "traccia" o "track" che rendono il tutto disordinato oltre a essere brutti da vedere, in modo particolare quando scorrono sul display dello stereo di casa o della macchina facendo sprofondare il nome del brano e del cantante infondo a destra.

Ora, dato che a seconda del numero degli MP3 interessati rinominarli uno per uno manualmente potrebbe rivelarsi un processo piuttosto lungo e noioso se non addirittura impensabile, in tal caso tornano estremamente utili quei programmi per rinominare più file alla volta in un colpo solo facendo così risparmiare parecchio tempo prezioso.
LupasRename rinominare mp3
LupasRename è uno di questi programmi, di ridotte dimensioni, disponibile anche in versione portable (ovvero che non richiede installazione) e soprattutto facile e immediato da usare oltreché a essere disponibile in lingua italiana fra le altre. Con LupasRename è possibile rinominare file (MP3 in questo caso specifico) secondo diversi criteri:
  • Sostituire il titolo della canzone con il testo digitato dall'utente
  • Sostituire parole/lettere del titolo della canzone con il testo digitato dall'utente
  • Tagliare TOT numero caratteri del titolo partendo da sinistra
  • Tagliare testo del titolo a partire dal numero di carattere indicato dall'utente
  • Inserire il testo digitato dall'utente davanti al titolo della canzone
  • Inserire il testo digitato dall'utente nella posizione da esso indicata
  • Tagliare TOT numero caratteri del titolo partendo da destra
  • Inserire il testo digitato dall'utente alla fine del titolo
  • Avere il titolo tutto maiuscolo o tutto minuscolo
  • Avere maiuscole solo le prime lettere di ogni parola del titolo
  • Avere maiuscola solo la prima lettera del titolo
  • Rimuovere gli accenti
  • Numerazione automatica
Tenere in considerazione che tutti questi criteri si possono applicare in modo combinato gli uni agli altri e non soltanto singolarmente uno per volta; all'occorrenza gli stessi criteri si possono applicare anche all'estensione del file.

Tutto quello che si deve fare è indicare a LupasRenam il "Percorso" della cartella contenente i file MP3 per i quali si desidera rinominarne il titolo; fatto ciò non resta che selezionare nel pannello a sinistra dell'interfaccia del programma gli MP3 sui quali si desidera intervenire e dunque indicare i criteri di rinominamento di proprio interesse.

Come si avrà modo di notare nel pannello a destra dell'interfaccia dopo aver selezionato MP3 e criteri di modifica si potrà vedere in tempo reale in anteprima l'effetto che si otterrà sul titolo dei brani indicati. Se il risultato è quello desiderato allora per applicare le modifiche in modo definitivo non resta altro cliccare il pulsante "Rinomina" per dare così il nuovo titolo alle canzoni in questione.

Se si sta riordinando la propria collezione musicale o si è intenzionati a farlo potrebbero tornare utili queste altre due guide Come portare gli MP3 allo stesso volume tutti insieme con un clic e Applicare tag MP3 in automatico simultaneamente per aggiungere informazioni alle canzoni.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8, 8.1, 10 | Dimensione: 734 KB | Download LupasRename

I versi degli animali nelle ricerche di Google

Google è il motore di ricerca su internet per eccellenza che già da tempo oltre al classico impiego può essere utilizzato come calcolatrice, meteo, convertitore di unità di misura e valute, rintracciare una spedizione, un volo e quant'altro ancora.

Oltre a tutto ciò da pochi giorni Google sta sperimentando un'altra funzionalità di ricerca che nello specifico adesso permette di trovare e ascoltare i versi degli animali.

Infatti con qualsiasi browser internet sul computer oppure sullo smartphone o tablet basterà portarsi sulla pagina iniziale di Google e digitare o dettare (tramite ricerca vocale) nel motore la parola "verso" seguita dal nome dell'animale di proprio interesse, ad esempio "verso cavallo":
Versi degli animali ricerche Google
Ed ecco che come nell'esempio sopra in figura subito dopo aver inviato la ricerca comparirà il riquadro dedicato al verso dell'animale in questione pronto da ascoltare nell'immediato cliccando/toccando il corrispondente pulsante dell'altoparlante.

Come si avrà modo di notare subito sotto al verso dell'animale cercato verranno proposti alcuni versi di altri animali, anche in questo caso subito pronti da riprodurre tramite pressione del rispettivo pulsante dell'altoparlante.

Al momento i versi degli animali disponibili nella ricerca Google sono circa una ventina: cane, gatto, cavallo, alce, zebra, tigre, leone, anatra, elefante, gallo, pecora, balena, maiale, gorilla e via dicendo. Resta da vedere se l'esperimento verrà portato avanti e dunque incrementato il numero degli animali, oppure dismesso.

Comunque sia tornerà sicuramente utile per intrattenere i più piccoli per i quali all'occorrenza sono disponibili anche diverse app per cellulari e tablet come ad esempio Versi degli Animali per Android e per iPhone, iPad, iPod touch.

LEGGI ANCHE: Musica e suoni della natura per rilassare la mente e aiutare a dormire

Vedere le password salvate su Chrome con altri browser, PC e cellulari

Come la maggior parte di tutti i popolari browser internet anche Google Chrome è provvisto di un gestore di password integrato che facoltativamente permette all'utente di salvare l'indirizzo email e la password di accesso ai siti web sui quali ci si è registrati e si è effettuato il login così da ricordare tali credenziali le volte successive che si desidera accedere a questi siti senza doverle digitare manualmente.

A differenza degli altri browser internet però per impostazione predefinita le password salvate su Chrome vengono sincronizzate anche con il proprio account Google, opzione che all'occorrenza si rivela comoda in quanto permettere di vedere le password salvate usando anche un browser internet diverso da Chrome (ad esempio Firefox, Internet Explorer, Opera, Safari e qualsiasi altro) su qualsiasi computer, smartphone o tablet.

Più nello specifico infatti se si ha necessità di vedere con un altro browser web le password salvate su Chrome basterà collegarsi con la pagina internet https://passwords.google.com/ effettuare l'accesso al proprio account Google ed ecco che come nell'esempio sotto in figura:
Password Chrome salvate su account Google
verrà visualizzata la lista intera di email e password di accesso di tutti i siti internet ai quali si è effettuato l'accesso e per i quali si è deciso di salvare le credenziali su Chrome.

Come si avrà modo di notare di default in chiaro viene mostrato soltanto il nome del sito web e l'indirizzo email ma non la rispettiva password associata; bensì per vedere in chiaro la password si dovrà cliccare il corrispondente pulsante a forma di occhio. All'occorrenza cliccando il pulsante "X" è anche possibile eliminare dalla lista delle password salvate l'annesso account.

Seppur tale funzionalità può rivelarsi utile, allo stesso modo può risultare pericolosa nel caso in cui una persona riesce a scoprire email e password di accesso al nostro account Google in quanto collegandosi poi con la pagina https://passwords.google.com/ avrà modo di scoprire anche tutte le altre password di accesso a tutti siti internet che si è salvato su Chrome.

Proprio per questo motivo per evitare di ritrovarsi in situazioni simili è bene adottare preventivamente una soluzione di sicurezza come ad esempio l'accesso all'account Google con la verifica in due passaggi.

In alternativa si potrebbe prendere in considerazione di proteggere con una passphrase di crittografia la sincronizzazione con l'account Google delle password salvate su Chrome in maniera tale che non si possano visualizzare senza conoscere la passphrase.

Per fare ciò, sul computer aprire Google Chrome e qui portarsi in Menu > Impostazioni > Impostazioni di sincronizzazione avanzate e come nell'esempio sotto in figura:
Chrome Impostazioni di sincronizzazione avanzate
in "Opzioni di crittografia" selezionare l'opzione "Crittografa tutti i dati sincronizzati con la tua passphrase di sincronizzazione" e subito sotto digitare la passphrase che si desidera usare; confermare cliccando "OK" per applicare la protezione.

Entro due minuti la protezione in questione entrerà in azione e dunque accedendo alla pagina web https://passwords.google.com/ le password salvate su Chrome non verranno più visualizzate (per maggiori informazioni, impostazione e rimozione della passphrase consultare questa guida di Google).

Ma se proprio non piace l'idea che le password salvate su Chrome vengano sincronizzate con l'account Google, su Chrome per desktop accedere in Menu > Impostazioni > Impostazioni di sincronizzazione avanzate e qui deselezionare dalla sincronizzazione l'opzione "Password" e confermare cliccando "OK".

Più drasticamente se si è preoccupati per la sicurezza delle proprie password la soluzione finale è di non salvarle mai le password su Chrome e/o su qualsiasi altro browser internet.

LEGGI ANCHE: Proteggere le password salvate su Chrome con la password di Windows