Come attivare la pulizia disco avanzata di Windows

Per impostazione predefinita sui computer con sistema operativo Windows è disponibile lo strumento "Pulizia disco" attraverso il quale è possibile eliminare dal PC file e cronologie inutili al fine di liberare spazio di archiviazione prezioso.

LEGGI ANCHE: 10 suggerimenti per liberare spazio su disco in Windows

NOTA: Lo strumento Pulizia disco si esegue facendo un clic destro di mouse sul disco di proprio interesse, l'unità C: ad esempio, nel menu contestuale cliccare poi la voce "Proprietà", e infine nelle finestra delle proprietà del disco che verrà visualizzata cliccare il pulsante "Pulizia disco" per aprire l'omonima finestra di tale strumento.

Qualora si avesse necessità di pulire ulteriori settori, dalla finestra dello strumento "Pulizia disco" è possibile passare allo strumento "Pulizia file di sistema" cliccando l'omonimo pulsante per aprire la relativa finestra.

La differenza tra questi due strumenti è che il primo mette a disposizione 10 opzioni di pulizia, il secondo invece 12 opzioni.

Ma tale strumento di Windows prevede altre opzioni di pulizia, le quali però di default sono nascoste, ma che una volta sbloccate permettono di utilizzare fino a 21 opzioni di pulizia totali rispetto alle 10 e alle 12 previste dal normale strumento. Segue l'elenco delle opzioni nascoste:
  • Temporary Setup Files
  • Debug Dump Files
  • File Chkdsk obsoleti
  • Installazioni di Windows precedenti
  • File di dump della memoria degli errori di sistema
  • File di dump della memoria ridotti degli errori di sistema
  • File scartati dall'aggiornamento di Windows
  • File utente della segnalazione degli errori di Windows accodati
  • File di sistema della segnalazione degli errori di Windows accodati
  • File di registro dell'aggiornamento di Windows
Utilizzare la pulizia disco avanzata (sotto in figura il confronto fra le tre versioni dello strumento di pulizia), seppur trattasi di una caratteristica nascosta, è facile. Vediamo come procedere.
Strumento di pulizia disco di Windows confronto fra le tre versioni compresa la pulizia avanzata
1. Aprire il menu Start e digitare la parola "prompt" , nei risultati di ricerca individuare "Prompt dei comandi" e dunque cliccare il risultato per aprire il Prompt dei comandi di Windows.

2. Nel Prompt dei comandi di Windows adesso incollare e inviare il seguente comando:

cleanmgr /sageset:65535 /sagerun:65535

Come si avrà modo di notare, dopo qualche secondo sullo schermo verrà visualizzata la finestra dello strumento "Pulizia disco" il quale però a differenza degli altri due strumenti di default, è comprensivo delle ulteriori opzioni di pulizia in essi normalmente nascoste.

3. Lo strumento di pulizia avanzata si utilizza allo stesso identico modo degli altri, non si deve fare altro che selezionare le voci di proprio interesse e infine cliccare il pulsante "OK" per avviarne la pulizia e dunque liberare spazio prezioso.

Se per effettuare la pulizia del disco ci si vuole invece affidare a programmi di terze parti, si consiglia la lettura dell'articolo: Migliori alternative gratis a CCleaner per pulire il PC da file inutili e cronologie varie.

Come cambiare colore e/o dimensione del puntatore del mouse su Windows 10

Per questioni di gusti personali oppure per esigenze dovute a problematiche della vista, si potrebbe avere la necessità di cambiare colore e/o la dimensione del puntatore del mouse su computer con installato Windows 10.

Rispetto a Windows 7, in tal senso Windows 10 offre maggiori opzioni di personalizzazione del puntatore del mouse.

Più nello specifico portandosi infatti in Impostazioni > Accessibilità > Cursore e puntatore (come nell'esempio sotto in figura):
Windows 10 impostazioni per modificare dimensione e colore del puntatore mouse
ecco che a disposizione si avranno le opzioni per personalizzare il puntatore del mouse nella sua dimensione e/o nel suo colore.

Per quanto riguarda la dimensione, agendo sulla barra "Modifica le dimensioni del puntatore" si potrà cambiarne la grandezza dal valore minimo impostato di default, che è 1, fino al valore massimo di 15 (in questo caso il puntatore risulterà essere poco più grande dell'icona di una cartella di Windows).

Invece per quanto riguarda il colore, che può essere cambiato lasciando invariata la dimensione del puntatore del mouse, si può scegliere fra le tre combinazioni suggerite in "Modifica il colore del puntatore": il predefinito bianco, oppure il nero, oppure il nero con effetto trasparenza in bianco in caso di sovrimpressione dei livelli, oppure selezionare uno dei colori consigliati, o ancora cliccare il pulsante "+ Seleziona un colore personalizzato del puntatore" per aprire la tavolozza dei colori nella quale selezionare manualmente la tonalità o il codice RGB che più si preferisce applicare al puntatore.

Le modifiche avranno effetto immediato così da potersi rendere conto all'istante se risultano essere di proprio gradimento o meno. In ogni momento si potrà tornare alla configurazione originale riportando la dimensione del puntatore a 1 e il colore al predefinito bianco.

LEGGI ANCHE: Windows 10 ingrandire testo icone, menu, barra titolo ecc

Scarica gratis The Messenger da Epic Games Store più la DLC The Messenger Picnic Panic

Con la nuova promozione di Epic Games, fino al prossimo 21 novembre si può scaricare gratis il videogioco per computer Windows: The Messenger e la DLC The Messenger Picnic Panic.

The Messenger è un platform game d'azione sviluppato da Sabotage Studio e rilasciato su Microsoft Windows e Nintendo Switch ad agosto 2018 e su PlayStation 4 a marzo 2019.

Un omaggio ai videogame anni '80 e '90, e un ritorno al passato dove si alternano lo stile 8 e 16 bit di quell'epoca ma sotto la tecnologia odierna; così come la colonna sonora, della quale ogni traccia è stata realizzata in entrambi gli stili Sega Genesis a 8 bit NES e 16 bit.
The Messenger locandina del videogioco per PC Windows
Come da descrizione ufficiale "Mentre un esercito di demoni assedia il suo villaggio, un giovane ninja si avventura in un mondo maledetto, per consegnare una pergamena fondamentale per la sopravvivenza del suo clan. Quello che inizia come un classico platform d'azione, si trasforma presto in una grande avventura attraverso il tempo piena di emozioni, sorprese e umorismo.
  • Gameplay dinamico e acrobatico e comandi ultra rapidi degni di un'avventura ninja epica.
  • Potenziamenti per i personaggi, nuove abilità, livelli nascosti e percorsi articolati da scoprire.
  • Sprite, animazioni e sfondi meticolosamente progettati a 8 e 16 bit nello spirito dei classici.
  • Un cast memorabile di cattivi, boss e aiutanti singolari.
  • Colonna sonora originale del famoso compositore chiptune Rainbowdragoneyes, realizzata a mano con Famitracker.
Ma con la DLC The Messenger - Picnic Panic "L'epica storia di The Messenger continua in un contenuto scaricabile in stile vacanziero, in cui è l'azione tropicale a farla da padrona! Sull'isola di Voodkin il demone Barma'thazël ha catturato delle piccole creature indifese per usarle nei suoi rituali oscuri. Solo l'eroico Messaggero le potrà salvare in un'avventura in cui le sue ferie si trasformeranno in una missione di salvataggio!
  • Tre nuovi livelli e relativi boss, in un luogo in cui la magia vudù si fonde alle meraviglie tropicali.
  • Un inedito cast di tirapiedi nemici.
  • Torna il Negoziante, con le sue storie e i suoi intrallazzi.
  • Un sacco di nuove stanze per le sfide, tanti manufatti nascosti e sorprese.
  • 18 nuove tracce musicali dal pluripremiato compositore di The Messenger, Rainbowdragoneyes.
Requisiti minimi di sistema Windows
  • Sistema operativo Windows 7 Service Pack 1 o più recente (64 bit)
  • Processore Intel core i5-4210 1,7 Ghz
  • RAM 2 GB
  • Grafica Intel HD Graphics 4400
  • Spazio su disco 1,2 GB
Gameplay del gioco RUINER
Come ottenere gratis The Messenger
Si ricorda che la promozione del videogioco è a tempo limitato e scade il prossimo 21 novembre 2019, per cui chi intende aggiudicarsi una copia completa e gratuita deve provvedere al download entro tale termine, agendo rispettivamente dalla pagina web:
Inoltre si ricorda che per ottenere il gioco è necessario effettuare l'accesso al sito web di Epic Games Store con il proprio account utente Epic Games (che può essere creato liberamente sullo stesso sito web), e che per poter ottenere, scaricare e installare il videogame è necessario aver preventivamente installato sul computer il Launcher Epic Games, scaricabile liberamente da questa pagina.

LEGGI ANCHE: Siti per scaricare gratis videogiochi belli per PC legalmente

Come aggiornare a Windows 10 versione 1909

Con gli aggiornamenti di sicurezza rilasciati il secondo martedì del mese di novembre, Microsoft ha rilasciato anche la nuova versione di Windows 10, ovvero Windows 10 versione 1909.

Seppur trattasi di un upgrade del sistema operativo, questo aggiornamento di versione non apporta nuove funzionalità bensì è una raccolta di miglioramenti delle prestazioni, delle funzionalità e della qualità, basati sulle segnalazioni e richieste degli utenti Windows 10 Insider e non solo.

L'aggiornamento Windows 10 versione 1909 è disponibile in Windows Update portandosi in Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update e qui cliccando il pulsante "Verifica disponibilità degli aggiornamenti" per avviare la ricerca manuale degli updates.
Windows 10 schermata di Windows Update con "Aggiornamento delle funzionalità a Windows 10, versione 1909"
Tenere in considerazione che per visualizzare e dunque ricevere l'aggiornamento Windows 10 versione 1909 è necessario innanzitutto avere installato sul computer Windows 10 May 2019 Update versione 1903 e avere installato tutti gli aggiornamenti cumulativi e di sicurezza rilasciati fino al 12 novembre (fra i quali l'aggiornamento KB4517245 il quale, su Windows 10 versione 1903, abilita e permette di ricevere le funzionalità di Windows 10 versione 1909).

LEGGI ANCHE: Sapere quale versione Windows 10 è installata sul PC

Fatto ciò, avviando poi la ricerca manuale degli aggiornamenti, in Windows Update, nei risultati si visualizzerà "Aggiornamento delle funzionalità a Windows 10, versione 1909" (come nell'esempio sopra in figura), dunque si dovrà cliccare il sottostante pulsante "Scarica e installa ora".

Trattandosi di un aggiornamento di dimensioni ridotte, tra download e installazione il tutto dovrebbe richiedere circa una decina di minuti.

Effettuato l'aggiornamento a Windows 10 versione 1909, la build del sistema operativo passerà a 18363.476.

LEGGI ANCHE: Windows 10 Windows Update: cosa succede quando si clicca il pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti

Creare decine o migliaia di cartelle in un colpo solo con New Folder Wizard per Windows

Su Windows se si ha necessità di creare più cartelle alla volta, senza soluzioni di terze parti la maniera più veloce è quella di creare la prima con il classico metodo del clic destro di mouse su di un'area vuota, del Desktop ad esempio, e nel menu contestuale cliccare poi Nuovo > Cartella (oppure con la scorciatoia da tastiera Ctrl+Shift+N), dunque copiare la nuova cartella appena creata e incollarla magari per quattro volte, e se occorrono ancora più cartelle, allora selezionare le cinque nuove cartelle e incollare fino a che non si raggiunge il numero desiderato.

Ma se si ha necessità di qualcosa di più completo, su computer Windows potrebbe tornare utile il piccolo programma gratis portable New Folder Wizard con il quale è possibile creare decine, centinaia oppure migliaia di cartelle in una volta sola, con la possibilità di rinominarle a proprio piacimento con tanto di prefisso e/o suffisso.
New Folder Wizard interfaccia grafica
Facile da usare, più nello specifico una volta avviato in "Target folder" si deve cliccare il pulsante "Browse" per selezionare in quale directory si desidera creare le cartelle.

A seguire, in "New Folder Properties" è possibile scrivere il prefisso e/o il suffisso da applicare al nome delle cartelle, tra i quali il programma applicherà automaticamente il numero di progressione, per cui supponendo che come prefisso si utilizzi la parola "Escursioni - Foto" e come suffisso "- 2019", la prima cartella verrà rinominata in "Escursioni - Foto 01 - 2019" seguita progressivamente da "Escursioni - Foto 02 - 2019", "Escursioni - Foto 03 - 2019" e così via fino al numero di cartelle da creare indicato.

Il numero delle cartelle da creare va indicato nella casella di inserimento "Ending Number" tenendo in considerazione che è possibile creare fino a massimo 20.000 cartelle in una volta sola. All'occorrenza se si desidera far iniziare il numero progressivo non da "1" ma da un numero maggiore, quest'ultimo dovrà essere indicato nella casella "Starting Number".

Opzionalmente è anche possibile personalizzare (o disattivare) l'opzione "Pad Leading Zero's" per incrementare o ridurre la quantità degli zeri del numero di progressione: per impostazione predefinita, l'opzione "Auto" applica un solo zero al numero progressivo, ma volendo si può selezionare fino a un massimo di 16 zeri.

Tutte le impostazioni applicate, si possono vedere in anteprima (senza creare alcuna cartella) cliccando il pulsante "Preview". Quando si è soddisfatti del risultato ottenuto non resta che cliccare il pulsante "Create!" per creare le cartelle.
New Folder Wizard con attiva l'opzione Use a text file for folder names
Tenere presente che all'occorrenza con New Folder Wizard per creare le cartelle è anche possibile utilizzare l'opzione "Use a text file for folder names", dopo aver spuntato la relativa casella; con questa opzione le cartelle verranno create a partire dal testo contenuto all'interno di un documento .txt, il classico Blocco Note di Windows (come nell'esempio sopra in figura).

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8, 10 | Dimensione: 165 KB | Download New Folder Wizard

LEGGI ANCHE: Creare più cartelle contemporaneamente su Windows con XMD

Come eliminare tutte le foto e i video ricevuti su un gruppo WhatsApp o da utenti singoli su Android

Con WhatsApp, in modo particolare quando si è partecipanti di un gruppo, si fa in fretta a riempire la memoria del telefono con i tanti video, foto e audio ricevuti, inviati dagli altri utenti del gruppo.

A un certo punto si potrebbe quindi avere l'esigenza di liberare spazio in memoria. Ma piuttosto che procedere in tal senso dalla galleria del cellulare, a disposizione c'è un modo decisamente più rapido ed efficace per eliminare in un colpo solo tutti i media ricevuti in un gruppo WhatsApp, ma anche da singoli utenti WhatsApp. Vediamo come procedere su i dispositivi Android.

Per prima cosa una volta avviato WhatsApp, in alto a destra della schermata portarsi in Menu > Impostazioni > Utilizzo dati e archiviazione > Utilizzo archiviazione per visualizzare l'omonima schermata nella quale si deve individuare il gruppo o la singola chat utente di proprio interesse, per il quale si desidera eliminare tutti i media ricevuti.
WhatsApp opzione Libera spazio per eliminare tutti i media ricevuti in un gruppo o chat
Come si avrà modo di notare (come nell'esempio sopra in figura) a seguire verrà mostrata la scheda riepilogativa del gruppo o chat singola selezionato, nella quale viene elencato il quantitativo di media, ovvero di messaggi di testo, foto, video, GIF, sticker, contatti e documenti ricevuti.

Per procedere si deve dunque toccare il pulsante "Libera spazio" e a seguire selezionare, spuntando la relativa casella, i media che si desidera cancellare.

Fatto ciò non resta che che confermare e avviare la cancellazione di tali contenuti toccando il pulsante "Elimina elementi" (nel quale fra l'altro è riportato il quantitativo di dati che verrà liberato in seguito all'eliminazione dei media selezionati) e infine toccando il pulsante "Cancella messaggi" nell'omonimo popup di confermo che verrà visualizzato a seguire (attraverso il quale se occorre sarà possibile cancellare anche i messaggi importanti selezionando l'apposita opzione).

LEGGI ANCHE: WhatsApp trucchi e funzioni da conoscere per usarlo al meglio

Comprare un product key Windows 10 Pro e Home a meno di 5 euro legalmente

Tutti i computer con installata una versione genuina di Windows 7 o di Windows 8.1 possono aggiornare gratis a Windows 10 come già spiegato nella guida dedicata: Come aggiornare gratis a Windows 10 nel 2019 da Windows 7 e 8.1.

Chi invece sul PC ha ancora installato una versione precedente a Windows 7, magari Windows Vista o Windows XP, oppure ha installata una copia non originale di Windows 7 o 8.1, per poter aggiornare a Windows 10 deve per forza di cose comprare una licenza  per attivare il sistema operativo in fase di installazione, in quanto diversamente non potrà effettuare l'upgrade senza ricorrere a soluzioni illegali e a rischio malware quali crack, keygen, loader e quant'altro.

Rischio quest'ultimo che non vale la pena correre in quanto con pochi euro è possibile acquistare un product key originale (licenza OEM) di Windows 10 Pro e Home da immettere in fase di installazione per attivare legalmente il sistema operativo.
Pagina dei risultati di ricerca eBay con licenze OEM Windows 10
Siti dove comprare un product key Windows 10 Pro e Home a pochi euro
Su eBay sono tanti i venditori dai quali è possibile comprare una licenza OEM genuina di Windows 10 Pro e Windows 10 Home a meno di 5 euro come ad esempio diversi fra quelli disponibili a questo link per Windows 10 Pro e quelli disponibili a questo link per Windows 10 Home.

Anche su Amazon è possibile acquistare legalmente a 5 euro e comunque a meno di 10 euro una licenza OEM per attivare Windows 10, come ad esempio da alcuni dei venditori disponibili nei risultati di ricerca raggiungibili a questo link.

C'è poi anche il sito web Kinguin dal quale si possono acquistare legalmente i product key (sempre licenza OEM) di Windows 10 Pro e Home a meno di 30 euro.

NOTA: In tutti e tre gli store online i product key in questione sono validi per Windows 10 sia con architettura 32 bit che a 64 bit, sono multilingue, dunque è supportata anche la lingua italiana fra le altre.

Consigli
Se sul computer si deve installare Windows 10 da zero è allora decisamente preferibile installare la versione Windows 10 Pro a 64 bit in quanto diversamente all'edizione Home, con l'edizione Pro l'utente ha accesso a tutte le funzionalità del sistema operativo, e con l'architettura a 64 bit si potrà godere di un maggiore supporto di memoria RAM (che sull'architettura a 32 bit è limitata a 3,5 GB) e di maggiore sicurezza: Perché Windows a 64 bit è più sicuro della versione a 32 bit?.

Però prima di scaricare e installare la versione a 64 bit di Windows 10 è necessario sapere se il computer supporta tale architettura; in tal senso abbiamo già visto come verificare ciò nella guida dedicata: Come sapere se il PC è a 32 o 64 bit e se il processore 32 bit supporta Windows a 64 bit.

Scaricare e installare Windows 10
Per installare Windows 10 sul computer è necessario scaricare l'immagine ISO sul computer con la quale poi creare il supporto di installazione su chiavetta USB.

Andando in ordine, la ISO di Windows 10 si può scaricare attraverso il Media Creation Tool di Microsoft (scaricabile da questo link e poi scegliendo l'opzione "Crea supporti di installazione"), oppure scaricandola direttamente dai server Microsoft con questo trucco e quest'altro trucco, oppure con questi software di terze parti.

Il supporto di installazione su chiavetta USB può essere creato direttamente con il Media Creation Tool di Microsoft se si è scelto di scaricare la ISO con tale strumento, oppure negli altri casi con appositi software come l'ottimo Rufus e simili.

Creato il supporto di installazione, non resta che collegare la chiavetta USB in questione al PC, far avviare il computer dalla chiavetta USB (modificando la sequenza di boot nel BIOS) e seguire le istruzioni che verranno mostrate sullo schermo della procedura guidata di installazione.

LEGGI ANCHE: Cose da sapere prima di aggiornare a Windows 10