Filedrop trasferire file in WiFi tra cellulare e PC (Android, iPhone, Windows e Mac)

Trasferire file in WiFi tra PC e cellulare con Filedrop per Android, iPhone, Windows e Mac

Sfruttare la rete WiFi per trasferire file dal computer al cellulare o tablet e viceversa è una soluzione molto più comoda e veloce rispetto alla modalità classica che prevede il collegamento tra i dispositivi via cavo USB.

Per fare ciò a disposizione ci sono diverse risorse come ad esempio le già recensite Send Anywhere e PhotoSync.

Filedrop è un'altra risorsa utile in tal senso grazie alla quale è possibile trasferire file in WiFi tra smartphone e tablet Android, iPhone, iPad, iPod touch e computer Windows e Mac.

Il tutto fra l'altro in modo piuttosto semplice; infatti gli unici requisiti sono avere installato Filedrop su i dispositivi sui quali effettuare lo scambio dei file e che questi dispositivi siano connessi alla stessa rete internet WiFi (ad esempio quella di casa o del posto di lavoro).

Trasferire file dal PC al cellulare in WiFi con Filedrop
Filedrop trasferire file da PC a cellulare in WiFi
Dopo aver installato Filedrop sul computer e sullo smartphone/tablet, per trasferire file dal PC al cellulare non si dovrà fare altro che trascinare e rilasciare il file di proprio interesse sulla piccola interfaccia di Filedrop ed ecco che subito dopo sullo smartphone (sul quale l'app Filedrop deve essere aperta sullo schermo) comparirà la notifica "Accept" o "Decline" nella quale toccando il primo pulsante verrà immediatamente avviato il trasferimento del file, toccando l'altro pulsante la condivisione verrà invece annullata.

Dal PC al cellulare con Filedrop è possibile trasferire file (anche più alla volta) praticamente di qualsiasi tipologia di file: foto, video, audio, documenti, programmi e quant'altro ancora.

NOTA: Cliccando il pulsante in basso all'interfaccia di Filedrop è possibile vedere i file ricevuti e all'occorrenza cambiare anche cartella di download dei file ricevuti (cliccando la voce "Change download folder").

Trasferire file dal cellulare al computer in WiFi con Filedrop
Filedrop trasferire file dal cellulare a PC in WiFi
Per trasferire file dallo smartphone al computer è necessario anche in questo caso che Filedrop sia in esecuzione su entrambi i dispositivi, dunque sul telefonino toccare la finestrella centrale (che riporta la miniatura del PC) per far comparire i due pulsanti di azione: il primo a sinistra per il trasferimento dei file, quello a destra per aprire la cartella dei file ricevuti con Filedrop.

Dopo aver selezionato il file o i file desiderati non resta che toccare il pulsante "Send" per inviarli (il pulsante "Play" invece serve a visualizzare i file selezinati). Subito dopo sul computer comparirà la notifica con i due pulsanti "Accept" e "Decline" rispettivamente anche in questo caso per accettare o rifiutare i file inviati dal telefonino.

La grossa pecca è che nel trasferimento dei file dal cellulare al computer è possibile inviare soltanto le fotografie e non i video, documenti, audio o altre tipologie di file; limite al quale si spera gli sviluppatori dell'applicazione pongano presto rimedio.

Compatibile con: Windows, Mac, Android, Apple iOS | Download Filedrop

2 commenti

Mi spiace ma non mi fido, visto che sono sempre più gli account "rubati" dai vari servizi cloud.
Preferisco collegare il cavetto e trasferire da smartphone a PC (o viceversa) quello che voglio, nella cartella che voglio. In fondo basta aprire la cartella DICM per trovare tutti i video e le foto salvati sullo smartphone.
Cito: "Il cloud è solo il computer di qualcun altro".

Rispondi

Qua niente cloud, il trasferimento è diretto da dispositivo a dispositivo in WiFi. Per quanto riguarda i cloud, la penso come te, a prescindere dalle promesse di riservatezza non mi fido dunque non carico file sensibili, o piuttosto prima di caricarli nel cloud li crittografo sul computer ad esempio con Fort o programmi simili:

http://www.guidami.info/2016/04/criptare-file-su-windows-con-fort.html

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati