Qual'è la differenza tra FAT32, NTFS e exFAT?

Differenze tra i file system NTFS, FAT32 e exFAT vantaggi e svantaggi dei tre

Quando si ha necessità di formattare un'unita di memoria (ad esempio una chiavetta USB, un hard disk, una scheda SD) come probabilmente si avrà già fatto tante volte è sufficiente collegarla al PC, portarsi in Risorse del computer, fare un clic destro sull'unità di memoria in questione, nel menu contestuale cliccare la voce "Formatta" e infine nel tool di formattazione che verrà caricato subito dopo cliccare il pulsante "Avvia".

Per impostazione predefinita il tool proporrà la formattazione dell'unità di memoria conservando il suo file system originario. Ad ogni modo l'utente prima di avviare la formattazione ha comunque la possibilità di cambiare tipologia di file system scegliendo fra quelli disponibili per quell'unità: FAT32, exFAT e NTFS.

Il problema è che Windows non offre alcuna spiegazione su tali file system dunque chi non ha nozioni in merito tenderà sempre a lasciare quello predefinito proposto automaticamente dal tool (cosa che va bene nella stragrande maggioranza dei casi). Ad ogni modo è bene sapere che questi file system differiscono fra loro, differenze che all'occorrenza si dovrebbero conoscere per formattare in modo appropriato all'uso che se ne deve fare l'unità di memoria. Andiamo a vederle.
Tipi di file system
FAT32
Fra i tre è il file system più vecchio e che ha fatto il suo debutto in Windows 95 rimpiazzando il predecessore FAT16.

Pro
  • Compatibile con tutti i computer Windows, Mac e Linux
  • Compatibile con le console di gioco Xbox, PlayStation e in generale con qualsiasi altro dispositivo dotato di porta USB
  • È un file system leggero che occupa poco spazio nella memoria dell'unità
Contro
  • Non supporta i file con dimensione superiore ai 4 GB (non si possono creare e/o copiare sull'unità file di oltre 4 GB di dimensione)
  • Non supporta partizioni con dimensione superiore a 8 TB
NTFS
Ha fatto il suo debutto con Windows XP nelle versioni consumer, NTFS è il file system predefinito e utilizzato dal sistema operativo Windows e sulla maggior parte degli hard disk esterni.

Pro
  • Nessun limite di dimensione file e partizioni (dunque si possono creare e/o copiare file superiori ai 4 GB di dimensioni e partizioni superiori agli 8 TB)
  • Offre importanti servizi esclusivi come autorizzazione e protezione file e cartelle, crittografia, copie shadow per i backup, compressione file per risparmiare spazio su disco, elenchi di controllo di accesso di sicurezza e sistema di file journaled e altro ancora
Contro
Al di fuori dei sistemi operativi Windows, il file system NTFS gode di poca compatibilità con altri SO e dispositivi:
  • Mac può soltanto leggere le unità NTFS ma non scriverle e solo alcune distribuzioni Linux possono scrivere oltreché leggere le unità NTFS
  • A parte l'Xbox One le altre console di gioco come Xbox 360 e le PlayStation non supportano le unità NTFS
  • Tanti altri dispositivi non supportano le unità NTFS
exFAT
Ha fatto il suo debutto nel 2006 e su Windows XP e Windows Vista è stato introdotto tramite aggiornamenti. ExFAT porta con se il meglio di FAT32 e di NTFS.

Pro
  • Leggero come il file system FAT32 ma senza le limitazioni di quest'ultimo in quanto infatti supporta file più grandi di 4 GB di dimensione e partizioni superiori a 8 TB
  • È supportato sia in lettura che in scrittura dai computer Mac e anche da Linux anche se per quest'ultimo affinché possa scrivere sulle unità exFAT è necessario installare un software apposito
Contro
  • Non è supportato da alcuni dispositivi moderni come ad esempio le console di gioco Xbox 360 e PlayStation 3, mentre è supportato dall'Xbox One (non ci sono indicazioni riguardo la PlayStation 4)
  • Potrebbe inoltre non essere supportato dai dispositivi più vecchi sui quali in tal caso sarà necessario servirsi invece del file system FAT32
Riassumendo il file system NTFS è l'ideale per le unità di memoria interne e per gli hard disk esterni, mentre exFAT lo è per le unità di memoria flash anche se in quest'ultimo caso a seconda del dispositivo di destinazione, per via della bassa compatibilità, potrebbe essere necessaria la formattazione in FAT32. [Via HTG]

LEGGI ANCHE: Differenza tra DVD-R, DVD+R, DVD+RW -RW, BD-R, BD-RE, BDXL, Mini-BD, CD-R, CD-RW

2 commenti

Ce ne sarebbero altri, come EXT2 usato dai dispositivi Android, EXT4 usato dai soli sistemi linux. EXT3 è un intermedio ormai abbandonato.

Rispondi

Si e anche FAT, volevo però riportare solo quelli che compaiono su Windows, in modo particolare, quando si collega un'unità di memoria.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati