Il portatile consuma più batteria su YouTube con Chrome e Firefox, come risolvere

Il portatile potrebbe consumare più batteria su YouTube con Chrome e Firefox per una questione di codec video, come risolvere

La carica della batteria del computer portatile potrebbe durare meno tempo se si naviga su YouTube con Chrome e Firefox.

Il tutto è dovuto a una questione di codec. Per la riproduzione dei video, Google Chrome e Mozilla Firefox infatti hanno deciso di fare a meno, disattivandolo, del diffusissimo codec H.264 (che è lo standard su tutti gli altri browser internet che) in quanto per poterlo impiegare è necessario pagare i diritti di utilizzo per tutti i brevetti che vi stanno dietro.

Per rimpiazzare il codec H.264 Google nel 2011 ha così acquisito il codec VP8, libero da qualsiasi brevetto in maniera tale che chiunque potesse utilizzarlo liberamente (come ha fatto Firefox).

Ma questo codec non ha avuto il successo sperato così Google è arrivata allo sviluppo e al rilascio della versione successiva, ovvero del codec open source VP9, nettamente più performante e che fra i benefici annunciati e apportati (migliore velocità ed efficenza di compressione video che rispetto agli altri codec noti offre filmati anche di qualità HD e 4K sfruttando però solo la metà della larghezza di banda che normalmente verrebbe invece impiegata) è anche ampiamente utilizzato da diversi produttori di dispositivi partner YouTube; basti pensare che solo nell'ultimo anno gli utenti di YouTube hanno già visto più di 25 miliardi di ore di video sotto il codec VP9.
Codec H264 e VP9 su YouTube
Fin qui tutto bene e ben venga. Il problema però sta nel fatto che allo stato attuale, a differenza di H.264, VP9 (predefinito su i browser Chrome e Firefox) non è supportato dall'accelerazione hardware.

Con l'accelerazione hardware la decodifica per la riproduzione dei video sotto codec H.264 è sostenuta per la maggior parte dal processore grafico (GPU) senza andare a impiegare per niente o eccessivamente la CPU, e ciò si traduce in un minor consumo di risorse di sistema e di conseguenza in minor consumo della batteria del portatile.

Al contrario la decodifica del codec VP9 è invece affidata alla CPU in quanto gli attuali hardware dei portatili supportano l'accelerazione hardware solo per i codec H.264. Dunque in questo caso tutto il carico del lavoro è a spese del processore, carico che si traduce in un maggior consumo di risorse di sistema e della carica della batteria.

Come risolvere il problema?
Dato che Chrome e Firefox sono gli unici due browser internet che prevedono per impostazione predefinita l'utilizzo del codec VP9, la soluzione ovvia è di usare un browser internet differente quando si deve andare su YouTube.

Ma per evitare il cambio del browser, cosa non sempre comoda e/o fattibile, su Chrome e su Firefox è possibile installare il componente aggiuntivo h264ify il quale in automatico quando si va ad aprire un video YouTube forza Chrome o Firefox a impiegare il codec H.264 piuttosto che VP9. In questo modo per la decodifica verrà sfruttata l'accelerazione hardware e il portatile ne gioverà in durata della batteria ma probabilmente anche in temperature interne più contenute e una migliore fluidità della riproduzione dei video. [Via HTG]

LEGGI ANCHE: Trucchi YouTube da sapere e che potrebbero tornare utili

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati