Microsoft annuncia le vie di aggiornamento a Windows 10 da Windows 7, 8 e 8.1

Annunciate da Microsoft le edizioni spettanti di Windows 10 aggiornando da Windows 7, 8 e 8.1 e la modalità di upgrade

Recentemente Microsoft ha annunciato le sette edizioni di Windows 10 che verranno lanciate la prossima estate, ovvero: Home, Pro, Enterprise, Education, Mobile, Mobile Enterprise e IoT Core.

È inoltre confermato che passando da Windows 7, 8 e 8.1 a Windows 10 entro il primo anno dall'uscita del nuovo sistema operativo l'aggiornamento sarà completamente gratuito mentre si dovrà acquistare una licenza (ancora non si conoscono i prezzi delle edizioni) se si effettua l'upgrade una volta passati i dodici mesi della promozione.

Da qualche ora Microsoft con un nuovo annuncio ha anche svelato le vie di aggiornamento a Windows 10 da Windows 7, 8 o 8.1 genuini.
Aggiornamento a Windows 10
Più nello specifico è confermato che l'aggiornamento avverrà attraverso Windows Update e non tramite Windows Store, pressappoco come nello sreenshot di questo articolo.

Ancora, gli utenti che al momento dell'upgrade stanno utilizzando un PC o dispositivo mobile con installato:
  • Windows 7, 8 o 8.1 Home Basic e Home Premium potranno aggiornare gratuitamente a Windows 10 Home;
  • Windows 7, 8 o 8.1 Home Professional e Ultimate potranno aggiornare gratuitamente a Windows 10 Pro.
Confermato inoltre la dismissione di Windows RT che come annunciato in precedenza da Microsoft non riceverà l'aggiornamento a Windows 10.

Inoltre per quanto riguarda le versioni di Windows 7, 8 e 8.1 non genuine (versioni pirata) a quanto si evince da questo post di Microsoft riceveranno comunque l'aggiornamento gratuito a Windows 10 ma sullo schermo del dispositivo verrà visualizzato un watermark che notifica all'utente il fatto di stare utilizzando una copia di Windows non originale.

In questo modo gli utenti che hanno acquistato un nuovo dispositivo Windows 10 potranno sapere subito se il loro sistema operativo è o meno genuino e in caso contrario riportarlo subito al venditore per pretendere una copia originale del SO dato che nel prezzo che hanno pagato è appunto compreso anche l'acquisto del codice di licenza della copia genuina di Windows.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati