Registrare video della scheda Chrome corrente o del Desktop con l'estensione Screencastify

Screencastify è un'ottima estensione Chrome per registrare in video le pagine internet Chrome e il Desktop del computer

Per registrare in video quello che viene visualizzato sullo schermo del computer (screencasting) a disposizione ci sono svariati programmi come ad esempio gli oltre dieci gratuiti raccolti in questo articolo dedicato.

Fare uno screencast può tornare utile ad esempio per filmare la procedura che si deve seguire per configurare un qualcosa al computer, registrando tutti i passaggi su un file video magari da caricare poi online su YouTube, sul proprio blog o dove più si preferisce, e che potrà così tornare utile ad altre persone.

Gli utenti Google Chrome per quanto riguarda la creazione di screencast, da qualche giorno possono avvalersi anche dell'ottima estensione gratis Screencastify grazie alla quale è possibile registrare il video di quello che si sta facendo o che sta accadendo su di una scheda internet oppure per registrare ciò che accade sul Desktop del computer.

Facile da usare, una volta installato Screencastify su Chrome, l'icona del componente aggiuntivo verrà aggiunta accanto alla barra indirizzi del browser e una volta cliccata visualizzerà un menu popup con le opzioni di registrazione (sotto in figura):
Come si avrà modo di notare è possibile personalizzare la registrazione indicando in: "Tab size" la dimensione della scheda Chrome, in "Resolution limit" il limite di risoluzione del video (minimo 240p, massimo 1080p) e il "Target frame rate" ovvero i fotogrammi per secondo (1, 5, 10 o 25 FPS).

Attivando l'opzione "Show mouse cursor" nella registrazione del video verrà incluso anche il cursore del mouse. Per quanto riguarda la parte audio, che con Screencastify è possibile registrare insieme al video, cliccando il link "Change" si avranno a disposizione tre opzioni: "no audio" nessuna registrazione dell'audio, "tab audio output" verrà registrato l'audio emesso dalla scheda Chrome che si sta filmando, "microphone" per registrare l'audio dal microfono del PC o collegato al computer.

Per avviare la registrazione video della scheda Chrome corrente non si deve fare altro che cliccare il pulsante "Start Recording". Come nell'esempio sotto in figura:
nel menu popup di Screencastify (richiamabile in ogni momento e che non verrà incluso nell'acquisizione del filmato), in "Your Screencasts" è possibile vedere in tempo reale la dimensione del file video che si sta ottenendo con la registrazione, riconoscibile dal cerchio Rec di colore rosso.
Tramite appositi pulsanti è possibile mettere in pausa la registrazione cliccando "Pause" per poi riprenderla successivamente cliccando "Resume", oppure terminarla cliccando "Stop Recording".
I video registrati verranno visualizzati in elenco sotto "Your Screencast" come nell'esempio sotto in figura:
e per ognuno di essi posandoci sopra il cursore del mouse è possibile vedere la dimensione del file, la data e l'ora di acquisizione e ancora tramite gli appositi pulsanti si potrà all'occorrenza rinominare il file, eliminarlo, salvarlo nel computer (verrà scaricato in formato WebM HTML5), oppure caricarlo online su YouTube o su Google Drive.

Come prima accennato, con Screencastify è possibile registrare oltre alle schede internet di Chrome anche il Desktop del computer. Per fare ciò è pero prima necessario su Chrome andare su questa pagina degli Esperimenti chrome://flags/ e abilitare l'opzione "Attiva supporto acquisizione schermo in getUserMedia", dunque confermare cliccando il pulsante "Riavvia ora" che verrà visualizzato in basso a sinistra della finestra.

Fatto ciò non resta altro che richiamare il menu popup di Screencastify e come metodo di cattura video "Capture", invece che "Tab" abilitare la modalità "Desktop (experimental)", quindi apportare le eventuali modifiche alle impostazioni di acquisizione video e infine avviare la registrazione cliccando il pulsante Start Recording.

Download Screencastify per Google Chrome

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati