Usare Windows XP in sicurezza dopo Aprile 2014 con la fine del supporto Microsoft

Alcuni suggerimenti per correre meno rischi di attacchi virus e hacker usando Windows XP dopo la fine del supporto Microsoft l'8 Aprile 2014

Rilasciato a Ottobre del 2001, Windows XP dopo quasi tredici anni di vita non verrà più supportato dalla Microsoft a partire dall'8 Aprile 2014.

La fine del supporto significa che Microsoft non rilascerà più aggiornamenti e patch per la sicurezza di Windows XP il che si traduce nell'avere e utilizzare un sistema operativo non più in grado di fornire un'adeguata protezione contro gli attacchi hacker e virus. Attacchi che sicuramente avranno luogo anche in modo esponenziale dato che dopo l'8 Aprile 2014 Windows XP diverrà un vero e proprio parco dei divertimenti per i cybercriminali di ogni sorta che indisturbati potranno sfruttare tutte le falle di sicurezza del vecchio sistema operativo non più coperte dagli aggiornamenti e patch di mamma Microsoft.

E c'è anche da considerare che nonostante la diffusione globale di computer con installato Windows XP sia in progressiva diminuzione (grazie soprattutto all'uscita di Windows 7, Windows 8 e 8.1), questo sistema operativo detiene ancora e comunque quasi il 29% della quota di utilizzo per computer desktop e laptop (dati aggiornati a Dicembre 2013), che corrispondono a centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo, a loro volta potenziali vittime dei cybercriminali che entreranno in azione dopo l'8 Aprile 2014.
Ad ogni modo Microsoft per ora non intende fare alcun passo indietro e invita invece gli utenti XP ad effettuare l'aggiornamento a un sistema operativo più recente come Windows 8 e 8.1 o a comprare direttamente un nuovo PC con preinstallato il nuovo OS qualora il computer attualmente in uso non fosse compatibile con esso.

Il problema però è che aggiornare a Windows 8.1 significa pagare 119 euro per la versione Base o 279 euro per la versione Pro, mentre acquistare un nuovo PC Windows 8.1 è ancora più impegnativo a livello di costi. Di conseguenza con i tempi che corrono qua da noi attualmente e in special modo nei Paesi in via di sviluppo, per motivi economici tantissimi utenti non avranno modo di aggiornare Windows XP o comprare un computer Windows 8, divenendo per forza di cose probabili vittime di attacchi hacker e infezioni dopo la fine del supporto.

Per tutti coloro che si ritrovano in questa situazione, ovvero obbligati ad utilizzare Windows XP anche dopo l'8 Aprile 2014 perché al momento impossibilitati nell'aggiornare a Windows 8.1, a seguire andiamo a vedere alcuni suggerimenti per usare Windows XP in sicurezza dopo la fine del supporto di Microsoft allo scopo di ridurre i rischi di infezioni e attacchi hacker.


LEGGI ANCHE: Windows XP continuare a ricevere gli aggiornamenti di sicurezza fino al 2019

Cambiare antivirus se si utilizza Microsoft Security Essential
"Aggiornamento 17 Gennaio 2014 - La Microsoft ha annunciato che Security Essential su Windows XP continuerà a ricevere gli aggiornamenti fino al 14 Luglio 2015, dunque per altri 15 mesi dopo la fine del supporto del sistema operativo. Per maggiori dettagli consultare questo articolo."

LEGGI ANCHE: I programmi antivirus che funzioneranno su Windows XP dopo la fine del supporto l'8 Aprile 2014

Dopo l'8 Aprile 2014 Microsoft terminerà il supporto anche per il suo antivirus gratuito Microsoft Security Essential il quale di conseguenza non potrà più proteggere il PC da virus e malware in generale. Quindi procurarsi un altro programma antivirus come ad esempio i gratuiti Avast (il migliore del 2013), Avira, AVG, BitDefender o altro ancora.
Prendere anche in considerazione di installare un programma antivirus aggiuntivo da affiancare a quello principale, come ad esempio quelli gratis indicati in questo articolo.

Se si utilizza il firewall integrato di Windows XP allora procurarsi un altro firewall alternativo in quanto quello preinstallato non riceverà ugualmente più alcuna patch. A disposizione ci sono noti e validi firewall gratuiti come ZoneAlarm, Comodo Free Firewall, Emsisoft Online Armor Free Firewall e altri ancora.

LEGGI ANCHE: Rinforza la sicurezza di Windows XP con Security Reinforce di Advanced System Care 7.3 e Programmi per rendere Windows XP più sicuro (dopo la fine del supporto Microsoft)

Fare scansioni del sistema con programmi antimalware aggiuntivi all'antivirus
A cadenza settimanale o comunque di frequente, scansionare il sistema operativo non solo con il programma antivirus, ma anche con un altro o più software antimalware per avere un parere in più riguardo l'integrita di Windows XP. In questo articolo una lista di alcuni fra i migliori programmi gratis per trovare ed eliminare malware dal PC.

Usare un browser web diverso da Internet Explorer
Anche Internet Explorer non riceverà più aggiornamenti per la sicurezza, dunque navigare sul web con questo browser sarà piuttosto rischioso. Meglio installare un altro browser internet come Chrome ad esempio e per il quale Google ha confermato di supporto su Windows XP fino ad Aprile 2015 almeno; oppure Firefox o Opera.
Inoltre, con questi tool online appositi ad esempio, assicurarsi che i plugin del proprio browser internet siano aggiornati all'ultima versione in quanto quelli obsoleti potrebbero venire sfruttati dai cybercriminali per attaccare o infettare il PC.

Usare programmi alternativi a quelli Microsoft preinstallati su Windows XP
In linea generale rimpiazzare i programmi Microsoft preinstallati su Windows XP con altre alternative in quanto saranno esposti a rischi senza gli aggiornamenti per la sicurezza del sistema operativo. Ad esempio facendo riferimento ad alternative gratuite, sostituire Outlook Express con Thunderbird, Windows Media Player con altro lettore multimediale, Office 2003 con LibreOffice o OpenOffice e così via.

Mantenere aggiornati i programmi installati sul PC
E' di fondamentale importanza aggiornare all'ultima versione disponibile i programmi installati sul computer, in quanto gli sviluppatori nelle nuove versioni rilasciate hanno risolto problemi e bug che in alcuni casi possono riguardare anche la sicurezza; falle che potrebbero essere sfruttate dai malintenzionati per ogni sorta di attacco ai computer degli utenti vittima che stanno usando ancora la vecchia release del software in questione.
Dato che in tal senso verificare uno per uno i programmi installati nel PC potrebbe rivelarsi operazione piuttosto lunga e noiosa, allora torneranno utili le risorse recensite in questo articolo che fanno tutto il lavoro in automatico.

Fare il backup di Windows XP regolarmente
Dato che l'8 Aprile 2014 Windows XP non sarà più supportato, ancora non si ha modo di sapere se dopo quella data in seguito a una reinstallazione del sistema operativo lo si potrà nuovamente attivare, oppure scaricare i Service Pack e gli aggiornamenti sulla sicurezza rilasciati fino a quella data. Dunque è cosa saggia provvedere a fare il backup di Windows XP creando un'immagine di sistema regolarmente così da poterlo ripristinare senza problemi tutte le volte che si rivelasse essere necessario.
A disposizione ci sono molti programmi gratis per creare l'immagine di Windows XP come ad esempio: Macrium Reflect, Areca Backup, EASEUS Todo Backup, Auslogics BitReplica e altri ancora.

Usare Windows XP offline
Dato che i rischi maggiori di attacchi e infezioni del sistema operativo derivano dal web, l'ideale sarebbe usare Windows XP offline ovvero non connesso a internet. Cosa che si potrebbe fare però solo se si dispone di un altro PC con OS superiore da usare per connettersi alla rete. Diversamente se il computer con XP è l'unico che si possiede, allora seguire rigorosamente i suggerimenti sopra indicati se lo si utilizzerà per navigare sul web. E se si ha un dubbio su qualche sito, prima di aprirlo servirsi delle risorse indicate nell'articolo: Come sapere se un sito è sicuro oppure se contiene malware e come difendersi.

Attenzione alle infezioni virus via USB
Chiavette USB e altre unità di memoria USB sono fra i principali vettori di virus. Anche se la pennina o l'hard disk esterno ci è stato dato da una persona fidata, non si ha comuqnue la certezza di sapere se contenga o meno malware che potrebbero infettare il sistema. Anche se molti programmi antivirus scansionano in automatico le unità di memoria USB una volta collegate al PC, sarebbe bene in via preventiva disattivare l'AutoPlay su Windows XP, se lo si reputa necessario attuare anche una protezione antivirus dai dispositivi USB ed eventualmente prendere in considerazione di disattivare la lettura delle porte USB.

In conclusione tenere comunque e sempre in considerazione che anche rispettando tutti questi suggerimenti non sarà possibile avere la garanzia al 100% di aver messo in sicurezza Windows XP in quanto la mancanza degli aggiornamenti di Microsoft è davvero un grosso limite in tal senso. Il mio consiglio, se Microsoft non estenderà il supporto di XP oltre l'8 Aprile 2014, è di passare il prima possibile a Windows 8 o 8.1 che personalmente reputo il miglior sistema operativo Windows di sempre.

2 commenti

Ma windows 8.1 aggiorna xp senza reinstallare tutto?

Rispondi

Non è possibile aggiornare XP (neanche Vista) a Wndows 8, bensì si dovrà fare l'installazione da zero formattando XP per poi installarci sopra Windows 8, oppure installando quest'ultimo in una nuova partizione del disco fisso.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati