Come sincronizzare l’audio con il video se è in anticipo o in ritardo

Belli comodi in postazione sul divano pronti per guardare finalmente il film che si cercava da tanto tempo, ma brutta sorpresa l’audio non è sincronizzato con il video? E’ in ritardo o in anticipo? Ebbene può capitare. Specialmente se il filmato lo si è procurato da internet.

Qualità perfetta però unico difetto la recitazione e il sonoro del film vanno per i fatti loro. Ma invece di disperare il problema si può comunque risolvere abbastanza rapidamente intervenendo sul file sincronizzando l’audio e il video.

Tale modifica la si può attuare facilmente servendosi dell’ottimo programma gratis Avidemux che fra le tante funzionalità permette di mettere mano anche ai filmati problematici di questo tipo. Dunque sotto a seguire andiamo a vedere come sincronizzare l’audio con il video se è in ritardo o in anticipo.

LEGGI ANCHE: Come far coincidere audio con video se non sono sincronizzati (altri 3 metodi per sincronizzare l’audio con il video).

1. Per prima cosa avviare Avidemux e aprire il file video di proprio interesse cliccando nella barra degli strumenti File>Open.

2. Adesso come nell’esempio sotto in figura:

Avidemux opzioni per sincronizzare audio con video

attivare la casella Shift indicata dalla freccia verde. Servendosi dei due pulsanti evidenziati dal riquadro rosso adesso è possibile regolare a piacimento il sincrono dell’audio con il video; aumentando il valore in positivo l’audio verrà ritardato rispetto al video, viceversa impostando un valore negativo l’audio verrà anticipato rispetto al video. I valori si possono settare fino un massimo positivo di 99999 a un massimo negativo di –99999.

Per vedere l’effetto ottenuto in base al valore settato si deve mettere in Pausa il film e riprendere poi la riproduzione cliccando il pulsante evidenziato in fucsia. Se il risultato non è soddisfacente allora si potrà continuare a mettere mano al valore di sincronizzazione fino ad ottenere l’effetto ottimale.

3. A modifica terminata non resta che salvare il video, dunque nella barra degli strumenti di Avidemux premere il pulsante che ha come icona il floppy, quello evidenziato in giallo sopra in figura, assegnare un nome al file video, indicare la destinazione e confermare il salvataggio. La durata del processo di salvataggio è abbastanza rapida, circa dieci minuti ma a seconda dei file video impiega anche meno tempo.

Compatibile con Windows: 98, ME, 2000, XP, Vista, 7 e 8 | Mac e Linux

Dimensione: 12.2 MB

Download Avidemux



3 commenti

Forse è stata proprio questa guida a farmi conoscere il programma e questo blog.
Guardando video scaricati dalla rete un altro inconveniente in cui ci si può imbattere è il volume troppo basso.Oggi ho scoperto che si ottengono risultati accettabili convertendo (nel mio caso era ac3) in mp3 ad alto bitrate ed alta qualità,intervenendo in seguito con un guadagno di 5db.Avesse un'opzione automatica come MP3Gain per normalizzarlo senza troppi passaggi sarebbe fantastico.

Rispondi

Anonimo vero, la normalizzazione di MP3Gain su Avidemux sarebbe perfetta.

Rispondi

Grazie mille. Utilissimo

Rispondi

Posta un commento

Per sapere quando è stata pubblicata una risposta al tuo commento puoi ricevere una notifica selezionando "Inviami notifiche" (eccetto chi commenta come Anonimo). I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati.