Testare se l’antivirus protegge veramente il PC

Test per sapere se il programma antivirus del computer protegge davvero il sistema dai malware

Spesso è convinzione comune che una volta installato il programma antivirus sul computer si è al sicuro dalle infezioni e di conseguenza si possono scaricare file a iosa e navigare su qualsiasi sito web senza preoccupazioni alcune.

Cosa assolutamente non vera. In primo luogo è il buon senso dell’utente a mettere al sicuro il computer dalle infezioni evitando ad esempio di fare il download di crack, keygen e roba simile che nella maggior parte dei casi nascondono malware di ogni tipo, oppure di cliccare il contenuto delle finestre che si aprono all’improvviso durante la navigazione internet, di non analizzare i file scaricati prima di avviarli e via dicendo. Questa lista di consigli per non prendere virus da internet che infettano il PC può tornare utile per iniziare a mettere in atto la giusta prevenzione.

L’antivirus è certamente indispensabile per la protezione del computer, senza di esso in pochi giorni il sistema operativo molto probabilmente verrà messo KO. Lasciando da parte il discorso cosa è meglio fra antivirus gratis o a pagamento, è importante che l’antivirus installato nel PC sia un buon programma per la sicurezza e che protegga in tempo reale il sistema dalle minacce.

Per verificare se in effetti l’antivirus installato protegge veramente il computer si può velocemente effettuare un test fornito dalla EICAR (European Institute for Computer Antivirus Research) piattaforma sulla quale lavorano esperti per la sicurezza dei computer. Vediamo come procedere.

Aprire un nuovo file di testo .txt (il Blocco note di Windows) e al suo interno incollare questa stringa:

X5O!P%@AP[4PZX54(P^)7CC)7}$EICAR-STANDARD-ANTIVIRUS-TEST-FILE!$H+H*

dunque salvare il file con il nome EICAR.COM. Subito dopo se la protezione in tempo reale dell’antivirus è attiva e funziona bene, l’antivirus dovrebbe rivelare tale file come minaccia. Se la protezione in tempo reale dell’antivirus c’è ma la si è disattivata per qualche motivo (evitare sempre di farlo), scansionare il file; anche in questo caso se l’antivirus funziona bene dovrebbe rivelarlo come malevolo. Nel mio caso appena ho salvato il file, Kaspersky nell’immediato ha riconosciuto la minaccia (esempio sotto in figura):
File malevolo rilevato test EICARSenza creare il file, per eseguire lo stesso identico test in alternativa si può provare a collegarsi con questo indirizzo e verificare così se l’antivirus rileva la minaccia. Anche questa volta nel mio caso Kaspersky ha subito riconosciuto e bloccato il potenziale virus (esempio sotto in figura):
Accesso negato file malevolo test EICAROvviamente il contenuto di questo file non è malevolo, dunque non infetta in alcun modo il PC, ma è stato scritto appositamente dalla EICAR per indurre gli antivirus a rilevarlo come tale al fine di verificare se in effetti i programmi per la sicurezza sono in grado o meno di proteggere il sistema.

LEGGI ANCHE: Testare se la protezione ransomware del PC Windows funziona davvero e
Test per vedere se l’antivirus del cellulare Android funziona davvero



Lascia un commento