Come farsi salutare a voce dal PC dopo aver effettuato l’accesso a Windows

imageIn un futuro neanche tanto lontano l’evoluzione della tecnologia dovrebbe portare allo sviluppo di computer con intelligenza autonoma in grado di interagire con gli utenti sostenendo dialoghi, interpretando emozioni e i gusti di chi li utilizza.

Attualmente tutto ciò non è ancora fattibile, ma per chi vuole ottenere almeno una briciola di questo futuro appena descritto, con un piccolo e veloce trucco è possibile farsi salutare dal PC dopo aver effettuato l’accesso a Windows.

Niente di complicato. Per farla breve si tratta di costruire un breve file di testo nel quale incollare degli specifici comandi (che andremo ora a vedere) i quali richiameranno l’Assistente Vocale del sistema operativo Windows in uso, che dopo il login al proprio account pronuncerà le parole da noi indicate, ad esempio un saluto come: Ciao Vinnie, Buongiorno Vinnie, Bentornato Vinnie e/o tutte le altre frasi che si desidera fargli pronunciare. Vediamo come procedere.

1. Aprire un nuovo documento di testo con il Blocco note e incollare il seguente comando testuale:

Dim speaks, speech
speaks="Bentornato, Vinnie"
Set speech=CreateObject("sapi.spvoice")
speech.Speak speaks

Le due parole Bentornato, Vinnie saranno quelle che pronuncerà il computer dopo aver effettuato l’accesso a Windows.

Queste due parole ovviamente si possono modificare a proprio piacimento (senza cancellare le virgolette) e sostituendole con qualsiasi altra frase o saluto. Ad esempio: Buongiorno, Laura oppure in modo sarcastico Wee, deficiente (ottimo per fare uno scherzo ad amici e parenti) e qualsiasi altre parole che si desiderano.

N.B. Non cancellare la virgola che precede il nome in modo tale che la voce del PC rispetti i giusti tempi della pronuncia.

Salvare il documento di testo Blocco note in formato .vbs cliccando dalla barra degli strumenti del documento Blocco note la voce File Salva con nome (e come sotto in figura):

image

In Nome file assegnare (digitare) un nome al documento in modo che sia riconoscibile, ad esempio Saluti del PC e subito dopo senza nessuno spazio, aggiungere (digitare) l’estensione .vbs quindi confermare cliccando il pulsante Salva (indicare di salvare il documento sul Desktop).

2. Una volta salvato il documento, lo si dovrà copiare e mettere nella cartella Esecuzione Automatica, che si trova seguendo questo percorso:

Risorse del computer – Disco locale (C:) o comunque l’hard disk principale – Documents and Settings – Aprire la cartella con il nome del proprio Account Windows – Menu Avvio – Programmi – Esecuzione Automatica e al suo interno incollare il documento Blocco note in formato .vbs appena creato.

Finito. Non resta che testare subito il risultato disconnettendosi dal proprio account ed effettuando nuovamente l’accesso a Windows. Dopo la sigla (musichetta) di accesso all’account verremo salutati dal PC.

Su Windows XP purtroppo la voce dell’Assistente Vocale è quella inglese di Sam, quindi il saluto avrà una tonalità simile a quella di Ollio (di Stanlio e Ollio).

In questa pagina è descritto come cambiare la voce dell’Assistente Vocale di Windows XP sostituendola con un’altra SAPI5. La voce italiana SAPI5 è quella di Silvia e si può scaricare gratuitamente da questo indirizzo, da questa pagina è possibile scaricare altre voci SAPI4 e SAPI5. La guida è in inglese, quindi per tradurla in italiano utilizzare queste risorse di traduzione gratis.

Per Windows Vista e Windows 7, per cambiare la voce dell’Assistente Vocale basterà procedere come descritto in questa pagina ufficiale della Microsoft.



Lascia un commento