Aggiornare Windows 7/8 a 32 bit a Windows 10 a 64 bit

Si può aggiornare Windows 10 a 64 bit su Windows 7 e 8 a 32 bit ma con l’installazione pulita

Passare a una versione di Windows a 64 bit porta diversi vantaggi, in primis di avere un computer più veloce in quanto l’architettura a 64 bit permette di sfruttare a pieno tutta la memoria RAM montata, mentre invece la versione di Windows a 32 bit è in grado di usare la memoria RAM solo fino a 3,5 GB anche se nel computer quella disponibile è superiore. Per farla più semplice su un PC Windows a 32 bit è inutile avere installato 4 GB di RAM o più in quanto verranno sfruttati solo 3,5 GB.

Dunque adesso che è possibile aggiornare gratis Windows 7 SP1 e Windows 8.1 Update a Windows 10 (gratis se si effettua l’aggiornamento entro un anno dal lancio di quest’ultimo SO ovvero il 29 Luglio 2015) alcuni utenti che possiedono una versione a 32 bit di Windows 7 o 8.1 si stanno chiedendo se è possibile passare a Windows 10 a 64 bit e godere così degli annessi vantaggi di questa architettura.
Windows 10
Appurato che il processore del proprio computer supporta anche l’architettura a 64 bit (magari usando il piccolo programma 64bit Checker), la risposta è si, è possibile installare Windows 10 a 64 bit su Windows 7 e 8.1 a 32 bit ma non direttamente con l’aggiornamento.

Più nello specifico con l’aggiornamento gratuito, Windows 7 e 8.1 a 32 bit possono essere aggiornati esclusivamente a Windows 10 a 32 bit.

Ma una volta aggiornato il PC a Windows 10 32 bit è poi però possibile scaricare (gratuitamente dal sito della Microsoft) l’immagine ISO di Windows 10 a 64 bit e installarla (facendo la cosiddetta installazione pulita) su Windows 10 a 32 bit attivando poi il nuovo sistema operativo con la stessa licenza (product key) della versione 32 bit, in quanto in questo caso si tratta di licenza “Retail” (ottenuta separatamente dal PC).

Ovviamente si dovrà scaricare la versione di Windows 10 a 64 bit della medesima edizione di Windows 10 a 32 bit; ovvero se nel computer ad esempio è installato Windows 10 Home/Pro a 32 bit si dovrà allora scaricare e installare Windows 10 Home/Pro a 64 bit perché cambiando edizione il product key di attivazione non funzionerebbe in quanto appunto trattasi di sistema operativo differente da quello associato alla licenza in possesso. Nel “Secondo metodo” di questa guida è spiegato il procedimento del passaggio da Windows 7 o 8.1 a 32 bit a Windows 10 a 64 bit facendo l’installazione pulita da zero.

Inoltre se aggiornando Windows 7 SP1 e Windows 8.1 Update a Windows 10 tutti i dati e i file personali, programmi, driver, impostazioni, personalizzazioni e quant’altro vengono conservati, tenere in considerazione che invece facendo l’installazione pulita di Windows 10 a 64 bit sopra Windows 10 a 32 bit tutti i contenuti in memoria verranno cancellati appunto perché si sta effettuando un’installazione da zero. Dunque prima di procedere è bene provvedere nell’effettuare il backup dei file e dati importanti di proprio interesse così da poterli rimettere una volta terminata l’installazione.

LEGGI ANCHE: Cose da sapere prima di aggiornare a Windows 10



Lascia un commento