Cortana consuma troppa CPU su Windows 10 1903? Colpa dell'aggiornamento KB4512941

Se Cortana consuma troppa CPU la causa può essere l'aggiornamento cumulativo KB4512941 per Windows 10 May 2019 Update versione 1903. Soluzione.

Pubblicità

La scorsa settimana, il 30 agosto, Microsoft ha rilasciato l'aggiornamento cumulativo KB4512941 per Windows 10 May 2019 Update versione 1903.

In seguito all'installazione di questo update, nel web si sono susseguite diverse segnalazioni che documentano un elevato utilizzo della CPU da parte di Cortana, responsabile dunque dell'eccessivo carico sul processore del computer.

Alcune fonti suggeriscono che il problema in qualche modo potrebbe dipendere dalla cartella della cache che Cortana utilizza su Windows 10; altre fonti invece affermano che il problema si verifica sui sistemi in cui Bing Search è disabilitato (Bing Search può essere disabilitato nel registro di Windows oppure con programmi e script di terze parti per bloccare le "impostazioni spione" di Windows 10).
Task Manager Windows 10 scheda Processi con elevato utilizzo CPU di Cortana
Per sapere se tale problema stia interessando il proprio PC, è sufficiente aprire il Task Manager di Windows con la combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc, portarsi nella scheda "Processi" è qui cliccare l'intestazione di colonna della "CPU" per ordinare i processi in esecuzione dal più al meno dispendioso e verificare così se Cortana (che nella scheda "Dettagli" del Task Manager corrisponde al processo "SearchUI.exe") sta consumando elevate percentuali di CPU; un altro sintomo può essere la ricerca nel menu Start che nei sistemi interessanti pare non funzionare.

Dato che Microsoft non ha riconosciuto questo problema nella pagina delle note di rilascio dell'aggiornamento cumulativo KB4512941, al momento, in attesa di un riscontro ed eventualmente di una soluzione ufficiale, per risolvere il problema le vie sono due: disinstallare l'aggiornamento oppure modificare un valore nel registro di sistema.

I metodo - Dal registro di sistema
Editor del Registro di sistema Windows 10 valore BingSearchEnabled
  • Premere la combinazione dei due tasti Windows+R per aprire la finestra di dialogo "Esegui" e qui digitare e inviare il comando regedit per aprire l'Editor del Registro di sistema.
  • Nel menu a colonna a sinistra portarsi in  HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Search e, come nell'esempio sopra in figura, nel pannello a destra della finestra individuare il valore "BingSearchEnabled", farci sopra un doppio clic di mouse e nella finestra di modifica che comparirà impostare i dati valore a 1.
  • Riavviare il PC per finalizzare il tutto; al prossimo avvio la situazione dovrebbe essere rientrata.
II metodo - Disinstallare l'aggiornamento KB4512941
Aggiornamenti installati Windows 10 disinstallare aggiornamento KB4512941

Portarsi in Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update > Visualizza cronologia degli aggiornamenti > Disinstallare gli aggiornamenti e nella finestra "Aggiornamenti installati" del Pannello di controllo che a seguire verrà visualizzata (sopra in figura), individuare l'aggiornamento KB4512941 farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale infine cliccare l'opzione "Disinstalla".

A disinstallazione completata, al prossimo riavvio del computer la situazione dovrebbe essere rientrata.

LEGGI ANCHE: Risolvere tutti gli errori di Windows Update in Windows 10, 8.1 e 7


Pubblicità

7 commenti

ciao, come dicevo in altro post non riuscivo ad installare questo aggiornamento. Ho provato sul disco ssd muletto che uso per testare i "capolavori" di Microsoft e, una volta installato, la cpu è schizzata alle stelle ma non solo, ha riattivato Cortana che avevo sospeso. Ovviamente l'ho disinstallato e tutto è tornato normale, compresa la sospensione di Cortana. Non finirò mai di dire quanto sia caduta in basso Microsoft, ogni aggiornamento un problema, non è possibile, ma chi sono i tester ? Raccoglitori di pomodori? Sia chiaro con tutto il rispetto per loro e per il lavoro che svolgono, ma non mi risulta siano pagati come i tecnici Microsoft.Quando si lavora in regime di monopolio questi sono i risultati, nascesse una SO alternativo a Win sarebbe più che positivo.Win 10 è il peggior sistema prodotto da quello li.

Ciao, Massimo

Rispondi

Si proprio così. Infatti ad ogni aggiornamento installato ricontrollo sempre le mie impostazioni "privacy" modificate e talvolta le devo riconfigurare perché il nuovo update riabilita questo e quell'altro servizio da me disattivato. E dubito che cambino strategia..perlomeno non a breve. Ciao :)

Rispondi

Ciao Vinnie, è davvero un lavoro frustrante stare li ogni volta a controllare se tutto è rimasto com'era.Ho notato che molto spesso cambiano i nomi dei servizi oppure li rendono dipendenti un dall'altro, con il rischio che se prima bloccavi un solo servizio ora rischi di bloccarne di più e si creano problemi. Sai se esiste una guida sui servizi che si possono disabilitare senza combinare guai ? Ho sempre fatto riferimento a questo sito "http://www.blackviper.com/service-configurations/black-vipers-windows-10-service-configurations/" ma mi sembra una lista servizi non aggiornata.

Ciao, Massimo

Rispondi

Ciao Massimo, oltre a quelli, qualche altro servizio disattivabile in modo sicuro lo trovi qui:

https://www.guidami.info/2019/07/disattivare-in-modo-sicuro-impostazioni-privacy-windows.html

Dai uno sguardo anche a questo script:

https://www.guidami.info/2018/07/disattivare-funzioni-windows-10-non-importanti.html

Appena posso vedo poi di raccoglierli tutti insieme i servizi disattivabili in sicurezza. Ciao ;)

Rispondi

Grazie Vinnie, lo script già lo uso da tempo mentre Windows Privacy Tweaker non l'ho mai usato, uso WPD e O&O10, credo facciano lo stesso lavoro. Ho trovato molto interessante alcune indicazioni su questo blog,https://zerozerocent.blogspot.com/, certi passaggi non sono stati più aggiornati ma altri si, se ti va dagli un'occhiata, è ben fatto e va nel profondo. I servizi sono un terno al lotto ogni volta, si deve stare attenti a cosa si va a modificare. Ottima ideea la tua, sarebbe di grande aiuto una lista servizi disattivabili, ce ne sono in giro molte ma spesso sono fatte con i piedi.

Ciao, Massimo

Rispondi

Grazie della segnalazione. Appena riesco a ritagliarmi un po' di tempo vediamo di organizzare una lista da tenere aggiornata possibilmente. Ciao ;)

Rispondi

Ok, ciao

Massimo

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore del blog