Microsoft Edge verrà sostituito da un browser basato su Chromium come Google Chrome

Microsoft è al lavoro su un nuovo browser internet desktop basato sul codice sorgente di Chrome che rimpiazzerà Microsoft Edge

Microsoft ha confermato che Microsoft Edge, il browser internet preinstallato e predefinito di Windows 10, prossimamente verrà rimpiazzato con un nuovo browser web basato su Chromium, ovvero lo stesso codice sorgente di Google Chrome.

Microsoft Edge, realizzato con il motore di rendering EdgeHTML sviluppato appositamente da Microsoft, è stato progettato con le migliori intenzioni e propositi per essere veloce, leggero e sicuro, ma il problema è che ha debuttato già fortemente limitato dalla mancanza delle estensioni (arrivate poi un anno più tardi ma esigue nel numero) e da una serie di problematiche che alla lunga hanno portato l'utenza a preferire un'altra soluzione per navigare sul web.
Microsoft Edge logo
Difatti le attuali quote di mercato desktop della diffusione dei browser internet a livello globale (statistiche NetMarketShare) vedono al primo posto Google Chrome con il 65.57% seguito da Internet Explorer e Firefox rispettivamente a 9,64% e 8,96%, con dietro Microsoft Edge che detiene il 4,22%: quota piuttosto bassa e da tempo stagnante pur nonostante Windows 10 sia il sistema operativo desktop più diffuso al mondo (nel mese di novembre 2018, con il 38,14% ha quasi raggiunto Windows 7 che detiene il 38,89%, per cui il sorpasso è previsto in dicembre 2018 ma i risultati si sapranno a gennaio 2019).

Questa è la ragione che sta spingendo Microsoft allo sviluppo di un nuovo browser web basato su Chromium, del quale il nome in codice è Anaheim, che permetterà agli utenti di godere di un programma per navigare su internet senza i problemi di instabilità e prestazioni attuali riscontrati in Microsoft Edge, bensì che offra una buona e soddisfacente esperienza di navigazione (del resto come come quella di Chrome, Opera e gli altri browser Chromium-based) e che possa contare su una vasta gamma di estensioni (magari sarà possibile installare quelle di Chrome come del resto si può già fare su Opera) come del resto il project manager di Microsoft Edge, Kyle Alden, ha confermato; insomma, un browser internet finalmente in grado di competere davvero con Chrome, Opera e Firefox.

È probabile che il debutto del nuovo browser di Microsoft avverrà nella versione Insider di Windows 10 versione 1903 (19H1) la quale fra l'altro è già in fase di test sul canale Fast Ring. Per la versione finale e ufficiale, stando a quanto dichiarato da Microsoft la tempistica prevista si aggira intorno a un anno. Stiamo a vedere i futuri sviluppi e novità.

LEGGI ANCHE: Le novità di Microsoft Edge in Windows 10 October 2018 Update

6 commenti

Mi sembra una saggia decisione quella di Microsoft perchè Edge rispetto alla concorrenza presenta numerose carenze, basta dare un'occhiata ai vari blog compreso Microsoft Communuty per rendersene conto. Pensa solo alla mancanza di una estensione come "I don't care about cookies" presente in tutti gli altri browser. Ma ti par possibile che ogni volta che si apre una pagina uno sia costretto a vedere il popup dei cookies? Ho provato a far presente la cosa nella Microsoft Community ma sono cascati dalle nuvole, per loro non è un problema, contenti loro.

Rispondi

Troppe carenze, troppo poche estensioni, la sensazione è di un browser abbandonato a se stesso. Peccato perché come progetto era interessante. Per i popup prova questo bookmarklet:

https://www.guidami.info/2018/08/chiudere-popup-notifiche-banner-in.html

Rispondi

Allora perchè non l'originale Chromium? Qui per tutti i gusti e sistemi:
https://chromium.woolyss.com/

Rispondi

Perché come gli altri derivati, Microsoft vorrà metterci del suo per differenziarlo dalla concorrenza.

Rispondi

Sarà carente e scarno ma è l'unico browser che mi permette di vedere senza problemi dazn... Chissà come mai Chrome o Firefox si blocca spesso.

Rispondi

Io Dazn lo vedo senza problemi su Chrome, Firefox, Opera sia su PC che su Android.

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore