Passa ai contenuti principali

Quanto spazio libero lasciare su disco hard disk e SSD del PC Windows?

Quanto spazio libero deve avere un hard disk o un SSD per evitare rallentamenti e altre spiacevoli conseguenze
Riempire completamente l'hard disk o SSD del computer Windows è decisamente una cattiva idea per diversi motivi.

Non solo non sarà più possibile scaricare file da internet, ma neanche aggiungerne o crearne di nuovi; ma questo è il minimo.

Difatti con il disco pieno calano drasticamente le prestazioni dello stesso computer il quale verrà inevitabilmente rallentato, anche di parecchio a seconda dei casi; oltre a ciò svariati programmi smetteranno di funzionare e/o per avviarsi impiegheranno tantissimo tempo.
Risorse del computer Unità disco rigido
Ancora, il disco pieno impedisce l'inizializzazione di Windows Update e dunque il suo funzionamento rendendo impossibile la ricerca e il download degli aggiornamenti e le patch per la sicurezza, lasciando di conseguenza il sistema operativo esposto alle minacce.

E senza spazio di archiviazione, neanche gli strumenti Microsoft Fix-it e Risoluzione dei problemi funzioneranno, perciò non si avrà modo di sistemare eventuali errori e problematiche di Windows.

Si deduce facilmente che è bene non riempire completamente l'hard disk o l'SSD del PC. Ma quanto spazio libero si deve lasciare sul disco per evitare tali spiacevoli conseguenze?

Non c'è un dato ufficiale preciso e neanche di solo riferimento. Dipende innanzitutto dal tipo di disco in uso, ovvero se è montato un hard disk (HDD) oppure una unità a stato solido (SSD).

Per quanto riguarda i dischi meccanici, gli hard disk appunto, si dovrebbe lasciare libero almeno il 15 - 20% della capacità totale del disco, facendo riferimento alla vecchia regola che identifica in tale percentuale come il quantitativo minimo di archiviazione di cui necessita Windows per poter effettuare la deframmentazione; diversamente il sistema operativo deframmenterà solo parzialmente l'unità, che nel tempo diverrà sempre più frammentata con conseguenti perdite delle prestazioni.

Invece per quanto riguarda le unità a stato solido, viene consigliato (in seguito ai risultati di test eseguiti) di lasciare libero il 20% della capacità totale dell'SSD, ma sulle unità più recenti potrebbe essere sufficiente anche il 10 - 15%. Assicurandosi questa percentuale di archiviazione si farà in modo di tenere alte le prestazioni dell'unità di memoria in questione.

Qualora preso atto di ciò, si avesse necessità di liberare spazio su disco del computer Windows, in tal senso, per fare un lavoro certosino, potrebbero tornare utili le due guide dedicate: Liberare spazio su disco su Windows 10 e 10 suggerimenti per liberare spazio su disco in Windows.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…