Passa ai contenuti principali

Sapevi che la foto generica dei contatti Outlook 2010 è la sagoma di Bill Gates?

La sagoma di Bill Gates è la fotografia generica dei contatti di Outlook 2010 ed è collegata al suo arresto del 1977
Una delle novità introdotte da Microsoft in Outlook 2010 è il Riquadro Utenti attraverso il quale è possibile vedere le informazioni dei contatti di una email ricevuta o inviata; invece, accedendo direttamente alla sezione "Contatti" (attraverso l'omonimo pulsante posto in basso a sinistra nella scheda "Home") si ha modo di personalizzare e aggiungere le informazioni dei contatti Outlook.

Chi ha utilizzato o chi sta utilizzando questo client desktop per la gestione della posta elettronica, avrà avuto modo di notare che per ogni contatto come fotografia generica viene visualizzata una sagoma a sfondo grigio, sostituibile ad esempio con l'immagine della persona corrispondente a quel contatto (come nell'esempio sotto in figura).
Personalizzazione info contatto Outlook 2010
Ma la sagoma in questione, che a vederla così dice poco e niente tanto da non farci quasi attenzione, non è la silhouette di una persona inventata oppure a caso, bensì è niente meno che la sagoma del fondatore di Microsoft, Bill Gates.

Come infatti è stato scoperto da Arstechnica, la sagoma predefinita dei contatti di Outlook 2010 corrisponde esattamente alla foto segnaletica di Bill Gates (sotto in figura), che la polizia gli scattò dopo il suo arresto nel 1977 per eccesso di velocità al volante della sua Porsche, per aver bruciato uno stop, e - udite, udite - per guida senza patente.
Bill Gates Foto segnaletica e sagoma Outlook 2010
Fra l'altro questo non fu neanche il primo arresto in quanto due anni prima Bill Gates venne arrestato in seguito a un incidente automobilistico.

Dunque da ora in avanti quando su Outlook 2010 si avrà a che fare con la personalizzazione di un contatto e si andrà a rimpiazzarne l'immagine, si sarà coscienti di stare sostituendo la sagoma di un giovane e tutt'altro che posato Bill Gates.

LEGGI ANCHE: Sagome alternative all’immagine predefinita del profilo di Facebook

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Windows 10 October 2018 Update risolto il problema che cancellava i file con l'aggiornamento

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha interrotto la distribuzione di Windows 10 October 2018 Update iniziata ufficialmente tre giorni prima, in quanto dopo l'aggiornamento su alcuni computer (solo sullo 0.001% delle installazioni) venivano cancellati file personali contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download ecc.

Ma ieri con un post sul blog ufficiale di Windows è stato annunciato che gli ingeneri hanno identificato e risolto tutti i problemi noti che portavano a tale perdita di dati con l'upgrade a Windows 10 versione 1809.

Qual'è stata la causa del problema? La perdita dei dati ha interessato i file contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download e via dicendo, reindirizzate in un percorso di destinazione diverso da quello predefinito (es. C\Users\NomeUtente\Documents); soluzione che alcuni adottano per risparmiare spazio sul disco di sistema archiviando, con il reindirizzamento delle cartelle, tali file su altre unità di memori…

Vedere il consumo elettrico dei programmi nel Task Manager di Windows 10

A partire dall'aggiornamento October 2018 Update, il Task Manager di Windows 10 ora mostra il consumo elettrico da parte dei programmi in esecuzione.

In questo modo è possibile individuare rapidamente i processi degli applicativi che incidono maggiormente a livello energetico quando il computer portatile è alimentato dalla solo batteria, e in base a tali informazioni decidere se terminare o meno i programmi più dispendiosi in questo senso, soprattutto se sono in esecuzione in background.

Per prima cosa è necessario aprire il Task Manager facendo un clic destro sulla barra delle applicazioni e qui nel menu contestuale cliccando la voce "Gestione attività"; oppure ci si può servire direttamente della combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc.

LEGGI ANCHE: Cosa si può fare con il Task Manager di Windows 10

Qualora il Task Manager venisse eseguito in un piccola finestra, allora qui nell'angolo in basso a sinistra cliccare il link "Più dettagli" per visualizzare…