Passa ai contenuti principali

Alternative a Google URL Shortener per accorciare link in breve

Siti per creare link brevi da usare in alternativa al noto Google URL Shortener che è stato interrotto
Google ha annunciato l'interruzione del noto e ottimo servizio Google URL Shortener, che consentiva di creare link brevi accorciando nella forma "goo.gl" quelli lunghi sottoposti dall'utente, per una più semplice condivisione sul web e per tenere sotto controllo le statistiche di traffico online verso tali URL.

Più nello specifico, come da comunicato ufficiale, dal 13 aprile 2018 Google URL Shortener non può più essere utilizzato dai nuovi utenti, ovvero da tutti coloro che prima di tale data non hanno mai avuto niente a che fare con questo servizio.

Al contrario, gli utenti esistenti di Google URL Shortener, potranno utilizzare ancora il servizio fino al 30 marzo 2019, dopodiché anche per loro avrà luogo la cessazione definitiva. Ad ogni modo i link brevi creati non verranno cancellati, bensì resteranno funzionanti.
Google URL Shortener
Sta di fatto che è comunque arrivata l'ora di optare e/o valutare per un servizio analogo alternativo sul quale ripiegare.

A tale proposito a seguire andiamo a vedere una lista di siti per creare link brevi, che possono essere utilizzati anche senza fare la registrazione.
  1. Bitly.com - Probabilmente il più noto dopo Google URL Shortener, se ci si registra, come quest'ultimo è possibile tenere sotto controllo tutti i link brevi creati e le annesse statistiche di diffusione online (numero clic ricevuti e in quali nazioni);
  2. Bit.do - Anche senza registrazione, al momento della creazione del link breve, oltre a quest'ultimo viene fornito un secondo link attraverso il quale è possibile seguire le relative statistiche di traffico online;
  3. Is.gd - Anche qui senza registrazione è possibile creare link brevi (personalizzabili all'occorrenza) per i quali vedere le statistiche di traffico online (in tal senso è necessario spuntare l'opzione "Further options/custom URL > Log statistics for this link" prima della creazione del link breve);
  4. Tinyurl.com - Non prevede le statistiche, bensì si tratta di un semplice servizio per accorciare link lunghi in link brevi, all'occorrenza personalizzabili.
Qualora invece si avesse necessità di scoprire cosa si nasconde dietro un link breve, ovvero il contenuto al quale esso punta, allora ci si può servire di appositi servizi come ad esempio Unfurlr.com e Unshorten.it che oltre a svelare il link originale per esteso, mostrano informazioni circa la sicurezza della pagina o contenuto web al quale punta e visualizzano anche la schermata di anteprima della pagina web linkata in questione.

LEGGI ANCHE: Estensione per aprire link Firefox e Chrome con altri browser

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Windows 10 October 2018 Update risolto il problema che cancellava i file con l'aggiornamento

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha interrotto la distribuzione di Windows 10 October 2018 Update iniziata ufficialmente tre giorni prima, in quanto dopo l'aggiornamento su alcuni computer (solo sullo 0.001% delle installazioni) venivano cancellati file personali contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download ecc.

Ma ieri con un post sul blog ufficiale di Windows è stato annunciato che gli ingeneri hanno identificato e risolto tutti i problemi noti che portavano a tale perdita di dati con l'upgrade a Windows 10 versione 1809.

Qual'è stata la causa del problema? La perdita dei dati ha interessato i file contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download e via dicendo, reindirizzate in un percorso di destinazione diverso da quello predefinito (es. C\Users\NomeUtente\Documents); soluzione che alcuni adottano per risparmiare spazio sul disco di sistema archiviando, con il reindirizzamento delle cartelle, tali file su altre unità di memori…

Le novità di Microsoft Edge in Windows 10 October 2018 Update

L'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha portato nuove funzioni al sistema operativo come ad esempio il Tema scuro in Esplora file, gli appunti potenziati e altro ancora.

Le novità hanno interessato anche il browser internet preinstallato Microsoft Edge a partire dai miglioramenti a livello Fluent Design, ai menu contestuali, e alle nuove opzioni di gestione dei contenuti testuali e multimediali dei siti internet. Vediamo più nel dettaglio questi cambiamenti.

Menu contestuali
Su Microsoft Edge si avrà modo di notare il cambiamento del menu contestuale principale nel quale sotto la sezione "Altri strumenti" sono raggruppate alcune impostazioni di gestione della pagina web sulla quale ci si trova: Aggiungi note, Condividi questa pagina, Trasmetti a dispositivo, Apri con Internet Explorer, Aggiungi questa pagina a Start, Strumenti di sviluppo.
Invece sotto la sezione "Mostra nella barra degli strumenti" si avrà modo di selezionare gli elementi da visualizz…