Passa ai contenuti principali

Impedire a Facebook di sapere i siti web che visitiamo (con Firefox)

Facebook Container è un'estensione Firefox che isola Facebook in un'area isolata del browser impedendogli di conoscere la cronologia di navigazione dell'utente fuori dal social network
Come è noto da tempo, Facebook con i suoi cookie traccianti di terze parti (che ci si becca anche fuori dal social network grazie ai vari widget di condivisione, pulsanti Mi piace ecc presenti su quasi tutti i siti web), è in grado di sapere quali pagine e siti internet ha visitato ogni singolo utente raccogliendo così una serie di dati e informazioni univoche circa i gusti e gli interessi di tali persone.

Dati e informazioni che poi Facebook utilizzerà per propinare agli utenti annunci e contenuti mirati in base alla loro cronologia di navigazione, o ancora peggio come nel recente scandalo Cambridge Analytica, li venderà a terzi per altri fini.

Ora, se per non dare impasto a Facebook tutti questi dati il modo migliore, seppur drastico, è di cancellarsi dal social network e terminare ogni interazione bloccandolo anche a livello host, se non si è ancora pronti a chiudere completamente si può in primis provvedere a limitare i dati inviati di default, poi se si utilizza il browser internet Firefox, installare l'estensione Facebook Container sviluppata da Mozilla.

La funzione di Facebook Container infatti è di isolare Facebook in un contenitore separato dal resto del browser in maniera tale da rendere più difficile al social network tracciare le visite dell'utente su altri siti web sfruttando i cookie di terze parti

In parole più semplici questa estensione racchiuderà il social network e i siti web di terze parti a esso collegati con i cookie Facebook, in una sorta di area isolata in maniera tale che non possa avere accesso alla cronologia di navigazione dell'utente e dunque impossibilitandolo a ficcanasare ciò che non dovrebbe.

Dopo averlo installato, Facebook Container cancellerà dal browser i cookie di Facebook e disconnetterà l'account. Al prossimo accesso al social network, quest'ultimo verrà caricato automaticamente nel contenitore isolato che come si può vedere nell'esempio sotto in figura:
Facebook Contanier, bollino blu contenitore
è una normale scheda web con la differenza che a destra della barra degli indirizzi viene riportato il bollino blu "Facebook" che appunto sta a indicare che è in esecuzione all'interno del contenitore isolato separato dagli altri dati del browser.

Stessa sorte spetta a qualsiasi altra pagina e sito web non Facebook con incorporati widget del social network (pulsanti Mi piace, Condividi, commenti ecc) che diffondono i cookie traccianti di quest'ultimo.

Tenere in considerazione che alcune funzionalità di Facebook su i siti di terze parti non funzioneranno quando vengono eseguiti nel contenitore isolato, come ad esempio il modulo dei commenti Facebook e l'accesso a servizi online tramite autenticazione Facebook, proprio per il fatto che diversamente verrebbe a meno la protezione della cronologia di navigazione dell'utente.

Ovviamente questa estensione non impedirà a Facebook di manipolare i dati che già possiede su i suoi utenti; oltre ciò Facebook sà e ha accesso a tutto ciò che fanno i suoi utenti sul social network  inclusi i commenti, i caricamenti di foto, i Mi piace, i dati condivisi con le app connesse di Facebook e via dicendo.

La funzione di Facebook Container, infatti, come detto in apertura, è di limitare il monitoraggio da parte di Facebook su i siti internet di terze parti evitando così di cedere troppo facilmente informazioni personali ricavabili dalla cronologia di navigazione degli utenti.

Download Facebook Container per Firefox

LEGGI ANCHE: Vietare a Amazon, Google e Facebook di mostrare pubblicità degli oggetti cercati o acquistati

Commenti

  1. Ciao, se attivo questa funzione e mi collego a FB da Firefox, navigando contemporaneamente su altri siti tramite Internet Explorer o Chrome, FB rimane isolato anche su questi browser? Spero di essere stato chiaro.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, solo su Firefox perché è una estensione per Firefox.

      Elimina
    2. Quindi se mi collego a FB tramite firefox e mi collego ad altri siti tramite Explorer, FB saprà i siti che visito tramite Explorer?
      Grazie

      Elimina
    3. Certo, perché le estensioni di Firefox funzionano su Firefox. Sarebbe come pretendere che la Panda vada quanto la Ferrari solo perché quest'ultima le è parcheggiata accanto.

      Elimina
  2. Ho scaricato Facebook Container su Firefox, ho riavviato ma quando mi collego a FB non compare il bollino blu Facebook; ho controllato nei componenti aggiuntivi ed è attivo; la mia versione di firefox è la 59.0.2. Devo fare altro?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No la procedura è quella. Non è che stai navigando in modalità anonima?

      Elimina
    2. No, ma navigo tramite la versione portatile di firefox (su chiavetta).
      Non dovrebbe essere uguale?
      Grazie

      Elimina
    3. Non dipende da quello perché anche io l'ho testato sulla verisone portable. C'è qualcos'altro che non va. Chissà che cosa. Prova a chiedere info con un commento sulla pagina dell'addon.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Windows 10 October 2018 Update risolto il problema che cancellava i file con l'aggiornamento

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha interrotto la distribuzione di Windows 10 October 2018 Update iniziata ufficialmente tre giorni prima, in quanto dopo l'aggiornamento su alcuni computer (solo sullo 0.001% delle installazioni) venivano cancellati file personali contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download ecc.

Ma ieri con un post sul blog ufficiale di Windows è stato annunciato che gli ingeneri hanno identificato e risolto tutti i problemi noti che portavano a tale perdita di dati con l'upgrade a Windows 10 versione 1809.

Qual'è stata la causa del problema? La perdita dei dati ha interessato i file contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download e via dicendo, reindirizzate in un percorso di destinazione diverso da quello predefinito (es. C\Users\NomeUtente\Documents); soluzione che alcuni adottano per risparmiare spazio sul disco di sistema archiviando, con il reindirizzamento delle cartelle, tali file su altre unità di memori…

Vedere il consumo elettrico dei programmi nel Task Manager di Windows 10

A partire dall'aggiornamento October 2018 Update, il Task Manager di Windows 10 ora mostra il consumo elettrico da parte dei programmi in esecuzione.

In questo modo è possibile individuare rapidamente i processi degli applicativi che incidono maggiormente a livello energetico quando il computer portatile è alimentato dalla solo batteria, e in base a tali informazioni decidere se terminare o meno i programmi più dispendiosi in questo senso, soprattutto se sono in esecuzione in background.

Per prima cosa è necessario aprire il Task Manager facendo un clic destro sulla barra delle applicazioni e qui nel menu contestuale cliccando la voce "Gestione attività"; oppure ci si può servire direttamente della combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc.

LEGGI ANCHE: Cosa si può fare con il Task Manager di Windows 10

Qualora il Task Manager venisse eseguito in un piccola finestra, allora qui nell'angolo in basso a sinistra cliccare il link "Più dettagli" per visualizzare…