Passa ai contenuti principali

ProtonVPN per Android: VPN gratis illimitata e criptata

ProtonVPN per Android è un'app VPN gratis con traffico dati illimitato per navigare su internet anonimi e in sicurezza dal cellulare e dal tablet
La Proton Technologies, già sviluppatrice degli ottimi ProtonMail e ProtonVPN desktop, ha recentemente lanciato ProtonVPN per Android, ovvero un'applicazione VPN gratis e illimitata per navigare su internet con il cellulare e il tablet anonimi e in sicurezza.

L'anonimato è dovuto al fatto che dopo aver avviato ProtonVPN sarà possibile indicare una nazione fittizia (dove risiede un server VPN del servizio) dalla quale risultare essere connessi invece che la pozione reale. La sicurezza è invece dovuta al fatto che il traffico internet viene automaticamente crittografato dai server VPN e in questo modo eventuali spioni nel mezzo non potranno mai vedere in chiaro il contenuto della sessione di navigazione.

Per quanto riguarda la privacy, Proton Technologies assicura la massima riservatezza in quanto essendo un provider svizzero è protetto da severe leggi sulla privacy che vietano il monitoraggio e la registrazione delle attività internet degli utenti.
ProtonVPN Android schermata di accesso
Piuttosto semplice da utilizzare, dopo aver installato ProtonVPN su Android, al primo avvio si dovrà effettuare l'accesso con il proprio account eventualmente già creato per la versione desktop di ProtonVPN oppure quello di ProtonMail, diversamente se non si dispone di un account basterà toccare il link "Create new account" per crearne uno da zero.
ProtonVPN Android interfaccia grafica completa
Effettuato il login si avrà così accesso all'interfaccia grafica dell'app che è suddivisa in tre schede:
  • Countries - Visualizza la lista delle nazioni alle quali è possibile connettersi (la versione gratuita al momento consente di connettersi ai server VPN dell'Olanda e del Giappone);
  • Map View - Offre la vista su mappa geografica interattiva dei server ProtonVPN sparsi in tutto il globo;
  • Profiles - È la sezione nella quale l'utente facoltativamente può creare i profili VPN personalizzati (scegliendo nome, colore, nazione e server).
Per connettersi alla VPN si può procedere da tutte e tre le schede sopra descritte, ma la scheda "Profiles" è da preferire in quanto dispone l'opzione "Fastest" per la quale toccando il pulsante "Connect" ProtonVPN si collegherà rapidamente e automaticamente al server VPN più veloce e performante per l'utente in questione.
ProtonVPN Android notifica richiesta autorizzazione monitoraggio traffico rete
La prima volta che ci si connetterà alla VPN sarà necessario concedere l'autorizzazione a ProtonVPN al monitoraggio del traffico internet, premendo i pulsante "OK" nella notifica popup che comparirà sullo schermo.

Fatto ciò si è pronti per navigare su internet in anonimato e in sicurezza. Tenere in considerazione che la versione gratuita di ProtonVPN per Android, come del resto quella della versione desktop, gode si di traffico illimitato gratuito, ma le velocità di navigazione è limitata seppur più che sufficiente per svolgere le più classiche operazioni online (tranne quelle che hanno a che fare con grossi quantitativi di dati).

Ovviamente ProtonVPN prevede piani a pagamento in abbonamento che sbloccano tutte le nazioni e i limiti di larghezza di banda.

Compatibile con Android: 4.4 o versioni successive | Download ProtonVPN - Unlimited Free VPN made by ProtonMail

Voglio ricordare che oltre a ProtonVPN abbiamo già visto una lista di applicazioni VPN gratis per Android e Apple iOS.

LEGGI ANCHE: Perché usare una VPN per internet? I motivi principali

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…