Opera 50 blocca i siti che minano Bitcoin e altre novità della nuova versione del browser

Rilasciato Opera 50. Ora il browser protegge dai siti internet minatori di criptovalute, supporta la Chromecast, Oculus Rift e salva le pagine web in PDF

La software house norvegese ha appena rilasciato Opera 50 ovvero la nuova versione del suo browser internet che porta con se diverse novità.

Prima fra tutte la protezione criptovalute integrata, ovvero uno strumento con il quale il browser Opera impedisce ai siti internet furbetti di minare Bitcoin e altre criptomonete di nascosto e a discapito del processore del computer degli utenti; pratica che, impiegando parecchie risorse CPU, porta a un maggior consumo energetico da parte del PC e un suo rallentamento, e non dimeno a plausibili rischi di danni dello stesso processore da surriscaldamento dovuto all'eccessivo carico di lavoro.

Tale protezione da parte delle criptovalute dovrebbe essere abilitata di default, ad ogni modo è bene verificare ciò portandosi (come nell'esempio sotto in figura):
Impostazioni Opera opzioni NoCoin protezione criptovalute
in Menu > Impostazioni > Riservatezza & Sicurezza e qui controllare se l'opzione "NoCoin (protezione criptovalute)" è abilitata o meno; in caso contrario spuntare la rispettiva casella di selezione per attivarla.

NOTA: Per quanto riguarda la protezione dai siti minatori di criptomonete dare un'occhiata anche alle altre risorse raccolte nell'articolo: Impedire ai siti internet di usare la CPU per minare Bitcoin e altre criptovalute.

L'altra novità di Opera 50 è il supporto ufficiale della Chromecast di Google per trasmettere le pagine internet oppure l'intero desktop alla TV. Per abilitare il supporto della Chromecast da parte di Opera, portarsi in Menu > Impostazioni > Browser e qui individuare e spuntare l'opzione "Attiva supporto Chromecast".
Opera menu contestuale per trasmettere pagine internet a Chromecast
Come nell'esempio sopra in figura, per trasmettere una scheda internet o il desktop alla Chromecast non si deve fare altro che un clic destro di mouse su un'area vuota della pagina web in questione e nel menu contestuale cliccare l'opzione "Trasmetti..." per poi indicare cosa trasmettere e a quale Chromecast.

Un'altra novità è che adesso Opera consente di salvare le pagine internet nel PC come documento PDF. Per fare ciò è sufficiente un clic destro di mouse sulla pagina web desiderata e nel menu contestuale selezionare l'opzione "Salva come PDF...".

Un'altra novità è il supporto ufficiale del visore per realtà virtuale Oculus Rift è altre migliorie a livello VR che consentono di godere più agevolmente su Opera della realtà virtuale: player VR integrato migliorato, aggiunta la decodifica software dei formati VP8 e VP9, rilevazione automatica della geometria del video, pulsante Exit per tornare alla schermata nativa.

Migliorato anche il convertitore di valute integrato nel browser, che adesso in Opera 50 è in grado di convertire anche le criptovalute Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Litecoin.

Infine sono stati confermati e applicati su Opera 50 i cambiamenti già annunciati per il servizio VPN integrato nel browser, adesso offerto direttamente da Opera Software e non più dall'azienda di terze parti SurferEasy. In pratica con la nuova gestione VPN invece che indicare il Paese dal quale si vuole risultare connessi, adesso si dovrà indicare direttamente il Continente/Regione scegliendo tra Europa, Asia, Americhe o Posizione ottimale.

Si ricorda che per aggiornare Opera alla nuova versione disponibile è sufficiente portarsi in Menu > Info su Opera per effettuare i download e l'installazione automatica dell'aggiornamento, terminata la quale non resta che riavviare il browser. Chi invece non ha Opera installato sul computer può scaricarlo gratis dal sito ufficiale.

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore