Passa ai contenuti principali

Dare a WhatsApp una rubrica con solo contatti specifici

Dare a WhatsApp una Rubrica personalizzata con contatti specifici tranne quelli privati per evitare di condividerli con Facebook
WhatsApp è l'applicazione di messaggistica istantanea per cellulari e tablet più nota non solo per essere la più utilizzata a livello globale ma anche per essere la più affamata di dati degli utenti che ne fanno uso.

Oltre le voci di corridoio ciò è stato confermato ufficialmente anche dallo stesso team dell'app lo scorso Agosto annunciando una modifica dei termini e dell'informativa sulla privacy che permette a WhatsApp di condividere il numero di telefono dell'utente, quelli della sua rubrica contatti e altri dati dell'account con Facebook (proprietaria di WhatsApp dal 2014 e social network altrettanto popolare come l'applicazione non solo per il suo largo utilizzo ma anche per la scarsa attenzione verso la privacy degli iscritti).

Ciò significa che scegliendo di utilizzare WhatsApp si sceglie di condividere con Facebook il proprio numero di telefono (e questo ci può stare) ma non solo bensì anche tutti i numeri di telefono degli altri contatti presenti nella propria rubrica, e questo invece non ci può stare perché fra quei contatti è molto probabile che ci siano persone che non fanno uso di WhatsApp, che non ne hanno la minima intenzione e perciò che non vogliono vedersi condiviso con Facebook il loro numero di telefono.

Preso atto di ciò esiste dunque un modo per dare a WhatsApp una rubrica parziale contenente soltanto i contatti con i quali scherzare e perdere tempo escludendo invece quelli importanti e annesso numero di telefono come ad esempio quello del dottore, dell'avvocato e/o di qualsiasi altra persona che dovrebbe rimanere strettamente privata e non condiviso con Facebook?

La soluzione (senza usare app di terze parti) che segue arriva in risposta all'articolo-proposta-iniziativa del giornalista informatico Paolo Attivissimo: Esiste un modo per dare a WhatsApp una rubrica finta o parziale?

Problema
Dato che WhatsApp al momento dell'installazione e primo utilizzo in automatico assimila tutta la rubrica telefonica del proprio smartphone si deve agire preventivamente rimuovendo dalla Rubrica i contatti da tenere privati e spostarli in un'altra sezione del telefono dalla quale poterli comunque reperire e contattare facilmente (chiamate e messaggi di testo).

Soluzione (su Android)
Una valida sezione alternativa alla rubrica nella quale spostare i contatti da tenere privati può essere l'applicazione Blocco note presente di default in ogni smartphone. Valida perché rileva i numeri di telefono come tali (ipertestuali) e non come puro testo, caratteristica che permette di toccarli per poi scegliere se effettuare una chiamata o mandare un messaggio, esattamente come si fa in Rubrica.

Come fare
Premessa
NOTA: Come cellulare sto usando un Huawei G Play Mini con EMUI 3.1. A seconda del modello e versione SO installata sul vostro smartphone la procedura potrebbe differire.

Dato che si andranno a eliminare dalla Rubrica i numeri di telefono da tenere privati ovvero da non condividere con Facebook tramite WhatsApp, prima di procedere è bene fare una copia di backup dell'intera Rubrica così com'è in maniera tale da poterla ripristinare per intero in ogni momento qualora qualcosa dovesse andare storto e/o qualora si perdessero dal Blocco note i numeri privati salvati.
Esportare contatti Rubrica Android
Per fare ciò è sufficiente aprire la Rubrica telefonica, toccare il tasto "Menu" del dispositivo, nel menu contestuale che comparirà toccare l'opzione "Importa / Esporta" e nelle annesse impostazioni che verranno visualizzate scegliere di esportare nella memoria interna o nella scheda SD (consigliato) l'intera rubrica telefonica come file "vCard" che potrà poi essere importato nuovamente le volte che si desidera al momento del bisogno (per sicurezza copiare il file vCard anche sul PC così da avere a disposizione una copia di riserva qualora si perdesse quella salvata nella memoria del telefono o nella scheda SD).

Procedimento
1. Aprire la Rubrica telefonica sul proprio cellulare, toccare il tasto "Menu" e nel menu contestuale che comparirà toccare l'opzione "Importa / Esporta". Come nell'esempio sotto in figura:
Esportare contatti Rubrica Android
nella finestra delle opzioni "Importa / Esporta" che verrà visualizzata toccare l'opzione "Condividi contatto" e a seguire nella Rubrica sarà ora possibile selezionare tutti i contatti privati di proprio interesse; terminata la selezione toccare ora il pulsante "Condividi contatto" e nelle opzioni di condivisione che verranno proposte scegliere l'app "Messaggi" (se non è presente l'app "Blocco note") e come metodo di condivisione scegliere la modalità "Testo" invece che "MMS vCard".

NOTA: Qualora nelle opzioni del menu del proprio cellulare non fosse disponibile l'opzione "Condividi contatto" per attivare la selezione multipla, allora procedere un contatto per volta tenendolo premuto nella Rubrica e poi selezionando l'opzione "Condividi" se è disponibile, oppure l'opzione "Copia negli appunti" e passare direttamente al punto 3 di questa guida.

2. Come si può vedere nell'esempio sotto in figura:
Copiare contatti condivisi da testo SMS Android
ecco che tutti i contatti appena selezionati compariranno in lista nel campo immissione testo di un messaggio SMS. Tenere premuta una qualsiasi area del campo di immissione testo finché non compare sullo schermo l'opzione "Seleziona tutto", dunque toccarla e una volta selezionato tutto il contenuto toccare l'opzione "Copia" per copiarlo.

3. Adesso avviare l'applicazione "Blocco note", creare una nuova nota e come nell'esempio sotto in figura:
Incollare contatti condivisi in Blocco note Android
nell'area di inserimento testo della nota tenere premuto il dito sullo schermo fino a che compare l'opzione "Incolla" e toccarla per incollare i contatti precedentemente copiati dall'SMS.

NOTA: In cima alla lista dei nomi consiglio di dare due invii è mettere un titolo in maiuscolo e arricchito da qualche simbolo (ad esempio *****RUBRICA RISERVATA*****) così da poter riconoscere al volo questa nota fra tutte le eventuali altre presenti in memoria.

4. Fatto ciò non resta che salvare la nota ed ecco che come nell'esempio sotto in figura:
Chiamare o inviare SMS a contatto da Blocco note Android
i numeri di telefono dei contatti risulteranno essere di tipo ipertestuale (cliccabile); ovvero toccandoli comparirà sullo schermo il menu delle opzioni attraverso il quale si può rapidamente scegliere (fra le altre opzioni) se chiamare oppure inviare un messaggio a quella persona.

Ovviamente questa rubrica alternativa la si potrà modificare in ogni momento per aggiungere nuovi contatti, eliminare e/o modificare quelli esistenti.

5. Infine non resta che portarsi sulla vera Rubrica telefonica, eliminare tutti i contatti privati ora salvati nel Blocco note, dunque installare e configurare WhatsApp che questa volta non avrà modo di conoscere e dunque condividere con Facebook i numeri di telefono in questione.

Se siete a conoscenza di altri metodi magari anche più comodi per dare a WhatsApp una rubrica personalizzata e non completa, lasciate i vostri suggerimenti qui sotto nei commenti o nell'articolo di Paolo Attivissimo.

Commenti

  1. Molto utile per tenere alcuni contatti riservati (medico, giornalista, eventuale amante ecc.)
    Grazie Vinnie.
    P.S. nota per la mia donna: il contatto dell' amante non è il mio caso, è solo un esempio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si meglio precisare che è solo un esempio :)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…