Passa ai contenuti principali

Il servizio SMS My Wind diventa a pagamento, come disattivarlo

Anche la Wind renderà a pagamento il servizio SMS My Wind che informa quando qualcuno ha provato a chiamarci, come disattivarlo
La scorsa estate e più precisamente il 21 Luglio 2014, sotto il polverone di polemiche della clientela e anche di un'indaggine da parte dell'Antitrust, la Vodafone e la TIM hanno comunque reso a pagamento rispettivamente i due servizi Chiamami e RecallLoSai e ChiamaOra con i quali essere avvisati tramite SMS se qualcuno ha provato a chiamarci quando eravamo irraggiungibili e quando la persona irraggiungibile da noi chiamata è nuovamente raggiungibile.

È notizia di poche ora fa che a questo più che discutibile cambio di strategia commerciale adesso si è aggiunta anche l'altra popolare compagnia telefonica in Italia, ovvero la Wind, la quale su questa pagina del suo sito internet annuncia che "A partire dal 15 dicembre 2014, il servizio SMS My Wind diventerà a pagamento per i clienti con Ricaricabile".
Come i servizi di Vodafone e TIM, il servizio SMS My Wind è quel messaggio di testo che la Wind invia al cliente per informarlo riguardo le chiamate ricevute mentre il cellulare era spento spento, non raggiungibile o quando occupato in un'altra conversazione.
Da sempre gratuito, come la stessa compagnia informa, dal prossimo 15 Dicembre: "il servizio SMS My Wind costerà 19 centesimi addebitati solo alla ricezione del primo SMS di notifica e per 7 giorni, incluso quello nel quale hai ricevuto il messaggio, non sosterrai ulteriori costi. In seguito il servizio SMS My Wind continuerà a rimanere attivo, ma il relativo costo di 19 centesimi per 7 giorni  verrà addebitato solo alla ricezione di un eventuale nuovo SMS di notifica".

In parole povere SMS My Wind costerà 19 centesimi a settimana (7 giorni), denaro che verrà addebitato (che si dovrà pagare) soltanto nel caso in cui si riceverà un messaggio informativo da parte del servizio. Ricevuto tale SMS verranno dunque addebitati i 19 centesimi sul credito telefonico e da quel momento fino al settimo giorno non si dovrà sostenere nessun altro costo a prescindere dalla quantità di SMS My Wind ricevuti.

Calcoli rapidi alla mano, supponendo di ricevere un messaggio SMS My Wind a settimana, al mese il servizio costerà 76 centesimi di euro (0,19 centesimi x 4 settimane = 0,76 euro).

Come disattivare il servizio SMS My Wind
La Wind ha appena dato il via alla campagna informativa riguardo il cambiamento di tale servizio (inviando un SMS a tutti i suoi clienti come hanno fatto Vodafone e TIM), ma già da adesso è possibile disattivare SMS My Wind semplicemente chiamando (dal proprio telefonino con scheda SIM WIND) il numero 403020.

Infine voglio ricordare che come per i servizi Chiamami e RecallLoSai e ChiamaOra di Vodafone e TIM, su i telefonini Android anche il servizio SMS My Wind può essere rimpiazzato con l'applicazione gratis PhoneFunky recensita in questo articolo dedicato.

Commenti

  1. grazie per la tua utile e dettagliata news,buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Grazie della segnalazione, ma almeno con TIM ti devo correggere: Non mi dice quando la persona è nuovamente raggiungibile, ma mi avvisa con SMS se ha provato a chiamarmi, e a che ora. :-)
    Ho disattivato il servizio al primo avviso, me lo ricordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il servizio "ChiamaOra" non funzionava così? Mi sono basato su quello che dice la TIM sul suo sito:

      http://www.tim.it/servizi/gestione-chiamate-lo-sai-di-tim/losai-di-tim

      Non ho modo di testarlo perché ho Vodafone, Wind e Poste ma non TIM. Grazie della segnalazione ;)

      Elimina
  3. La notifica del "sono tornato nuovamente raggiungibile dalle ore xx.xx" funziona solo se TIM chiama verso numerazioni TIM e Voda verso numerazioni Voda. Non funziona con chiamate tra operatori diversi.
    Ciao Vinnie. Ultimamente scrivo meno ma non ho smesso di seguirti :)

    RispondiElimina
  4. P.S.: il servizio del "di nuovo raggiungibile" comunque non è detto che sia sempre attivo in quanto, almeno quello di TIM, a quanto ne so può essere a scelta disattivato dal cliente per motivi di privacy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo, grazie per la precisazione ;) sei sempre il benvenuto

      Elimina
  5. In ogni caso sono servizi abbastanza inutili: il classico SMS con scritto "chiamami !" funziona meglio di ogni app, e viene inviato e ricevuto anche solo con una "tacca" di segnale. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfettamente daccordo! Sennò va bene anche un Yo! ;)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…