Passa ai contenuti principali

Time Lapse iOS 8, ore di registrazione riassunte in video da 20 a 40 secondi di durata

La modalità Time-Lapse di iOS 8 permette di registrare per ore e di ottenere video che durano non oltre i 20 o 40 secondi
Fra le grandi novità apportate su iPhone, iPad e iPod touch dall'aggiornamento di sistema iOS 8, nell'app Fotocamera è stata introdotta la modalità Time-Lapse con la quale registrare video che una volta salvati verranno accelerati per riassumere in pochi secondi tempi di registrazione di qualche minuto o di ore.

Come la stessa Apple afferma, invece di prendere le singole immagini a intervalli predeterminati, la modalità Time Lapse di iOS 8 scatta le foto a intervalli selezionati in modo dinamico. Ma che cosa significa?

Apple al momento non riporta maggiori dettagli riguardo il  suo "Time Lapse dinamico" ma grazie ad alcuni test effettuati dal designer Dan Provost, con "intervalli selezionati in modo dinamico" Apple vuole intendere che raddoppiando la velocità di registrazione del time-lapse verrà catturata la metà delle immagini per secondo (il tutto viene effettuato automaticamente dall'app). In questo modo anche se si registra per ore e ore si otterrà un video accelerato che non supera i 20 - 40 secondi di durata; una lunghezza ideale per condividere il filmato.

Come accennato poco fa, Dan Provost è arrivato a tale conclusione grazie a una serie di test da lui effettuati e consultabili in questo foglio di calcolo. Dai risultati ottenuti ha poi ricavato questa tabella che meglio rende l'idea del comportamento della modalità Time Lapse di iOS 8:
Come si ha modo di notare si evince dunque che raddoppiando la durata della registrazione viene dimezzato il numero delle immagini per secondo contenendo così dimensione e lunghezza del filmato finale. Ad esempio se si registra in Time Lapse un video con durata inferiore ai 10 minuti, verranno catturati 2 immagini al secondo con accelerazione finale di 15 volte superiore alla velocità normale; invece registrando un video di durata dai 10 ai 20 minuti verrà catturata un'immagine al secondo con accelarazione finale di 30 volte superiore a quella normale; registrando un video di durata dai 20 ai 40 minuti verrà catturata un'immagine ogni 2 secondi con accelerazione finale di 60 volte superiore rispetto al normale, e così via.

Così facendo, questo "modo dinamico" consente di registrare anche per ore senza però doversi proccupare di riempire ed esaurire la memoria del dispositivo in quanto si otterranno comunque video con numero di FPS contenuto e che non supereranno mai i 20 - 40 secondi di durata. Nel foglio di calcolo pubblicato da Dan infatti si può vedere che una sua registrazione di 8 ore in modalità Time Lapse ha generato un video finale di 30 secondi di lunghezza (l'accelarazione finale in questo caso è stata di 960 volte più veloce di quella normale).
Rendono bene l'idea anche i due video girati da Dan Provost in modalità Time-Lapse con l'iPhone 6 e pubblicati su Vimeo. In questo:
la registrazione è durata 5 minuti generando un video finale a 30 FPS della durata di 20 secondi. Quest'altro video invece:
è stato registrato per 40 minuti in modalità Time Lapse generando un video finale a 30 FPS della durata di 20 secondi ma 8 volte più veloce del precedente filmato di cinque minuti di lunghezza, e 120 volte più veloce rispetto al normale.

In conclusione la modalità Time-Laspe di iOS 8 è decisamente buona in quanto oltre che a registrare i video in modo dinamico è particolarmente facile da usare. Però rispetto alla modalità Time-Lapse offerta dall'app Hyperlapse di Instagram manca dell'ottima funzionalità di stabilizzazione automatica dei video che permette di filmare anche quando si è in movimento, senza aver bisogno del treppiede o di altro punto fisso di appoggio. A sua volta, di contro l'app Hyperlapse rispetto a quella predefinita di iOS 8, consente però di accelerare i video solamente fino a 12 volte la normale velocità, dunque se si registra per ore si otterranno filmati finali piuttosto pesanti. Se prenderanno atto di ciò, è probabile che prossimamente sia Apple che gli sviluppatori di Hyperlapse in futuro rilasceranno miglioramenti in merito alla propria app.

Commenti

  1. ok bella funzione, ma come vedo il filmato alla velocità normale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo puoi vedere a velocità normale se lo hai registrato in modalità Time Lapse.

      Elimina
  2. apple ha reinventato ridolini

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…