Passa ai contenuti principali

Cose da cancellare prima di dare il computer al tecnico per evitare figuracce e problemi

Una lista di file e cose da cancellare dal computer prima di darlo al tecnico evitando così brutte figure e problemi per la sicurezza
Nella maggior parte dei casi se non si è in grado di fare da soli prima o poi si avrà necessità di portare il computer dal tecnico o da un amico o parente esperto per riparare eventuali problemi che ne impediscono il corretto funzionamento.

Dato che i computer custodiscono sempre più parte della nostra vita e visto che svariati dati e informazioni anche sensibili in memoria possono essere visualizzate facilmente da tutti se si sa dove mettere le mani, figuriamoci da un esperto, per evitare banali brutte figure ma anche problemi più seri riguardo i dati sensibili esposti, prima di dare il PC al tecnico o comunque alla persona che deve sistemarlo, sarebbe bene cancellare alcune cose.

Da premettere che questo articolo non vuole assolutamente mettere in cattiva luce i tecnici che si occupano della riparazione dei computer, anzi tanto di cappello alla categoria senza la quale in tanti dovrebbero acquistare un PC ogni due mesi. Ad ogni modo la persona che si ha incaricato per riparare il computer potrebbe, per necessità e in altri casi per poca professionalità, accedere in alcune aree del sistema che contengono informazioni sensibili e private dell'utente proprietario, quindi per prevenire spiacevoli o imbarazzanti conseguenze a seguire andiamo a vedere come prevenire alcune situazioni.

1. Cancellare le password salvate sul browser internet
Se si è soliti memorizzare sul browser internet email e password di accesso ai siti sui quali ci si è registrati, prima di consegnare il computer a qualcuno è bene provvedere ad eliminarle in quanto se la persona alla quale si è affidato il PC è poco seria, potrebbe facilmente vederle in chiaro e di conseguenza accedere liberamente a tutti i nostri account.

Infatti per visualizzare in chiaro le password salvate sul browser internet è sufficiente procedere come descritto in questo articolo dedicato. Dunque preso atto di ciò, accedere nelle impostazioni del browser internet e cancellare tutte le password in memoria. Prima di eliminarle è possibile farne una copia (da salvare su chiavetta USB o altra unità di memoria esterna, non sul PC) utilizzando il programma gratis WebBrowserPassView così da poterle reinserire una volta entrati nuovamente in possesso del computer.

2. Proteggere con password il programma di posta elettronica
Sebbene esistono software per recuperare e vedere in chiaro le password dei programmi installati sul computer, come ad esempio il freeware PasswdFinder, è bene comunque proteggere con password programmi sensibili come il client di posta elettronica in maniera tale da impedire un facile accesso alle nostre email inviate e ricevute, agendo dalle impostazioni del software da proteggere in questione.

3. Proteggere con password i file privati e sensibili
Se sul PC ci sono file privati e file contenenti dati sensibili, ove possibile sarebbe bene trasferirli momentaneamente in una periferica di memoria esterna per poi rimetterli sul computer quando rientrati in possesso.
Oppure si può prendere in considerazione di proteggere i file privati e sensibili con password in maniera tale che non possano essere aperti né visti senza conoscere la parola segreta. A tale proposito possono tornare utili i programmi gratis come i già recensiti Secret Disk, SafeHouse, Anvide Lock Folder, Wise Folder Hider.

4. Eliminare file privati senza possibilità di recupero
Dato che eliminando i file dal computer con il metodo classico "tasto destro e Elimina" tali file possono essere comunque ancora recuperati (perché in realtà non vengono cancellati), se si ha intenzione di eliminare file sensibili dal computer prima di mandarlo in riparazione è bene fare in modo di renderli irrecuperabili. A tale proposito leggere l'articolo dedicato: Come impedire il recupero dei file cancellati dall'hard disk, chiavetta e memorie USB.

5. Cancellare la cronologia del browser internet
Come tutti sanno i browser internet sono preimpostati per salvare la cronologia dei siti internet che si è visitato. Di conseguenza se si è visitato qualche "sito particolare", per evitare brutte figure prima di consegnare il PC alla riparazione è bene accedere nelle impostazioni del browser e cancellare i dati di navigazione, ovvero cronologia e cookie ma anche la cronologia delle ricerche e dei moduli.

LEGGI ANCHE: Cancellare la cronologia in automatico alla chiusura di Chrome, Firefox, Internet Explorer e Opera

6. Cancellare la cronologia del player multimediale
Alcuni player multimediali come ad esempio Windows Media Player, VLC, Media Player Classic e altri ancora, se hanno attivata l'apposita opzione memorizzano la cronologia dei video visti di recente. Preso atto di ciò, se sul player multimediale si è riprodotto qualche "filmato particolare", è bene provvedere nel cancellare la cronologia così da evitare che possano scoprire cosa abbiamo visto con il lettore al PC. In questo caso torna utile la guida: Come vedere e cancellare la cronologia video di Windows Media Player, VLC e MPC.

7. Cancellare la cronologia dei documenti recenti
I sistemi operativi Windows da impostazioni predefinite memorizzano la cronologia dei file aperti di recente come documenti, file audio, foto e video. Anche in questo caso se di recente si è aperto "file particolari", è bene provvedere nel cancellare la cronologia dei documenti recenti. Abbiamo visto come fare nell'articolo: Come disattivare il salvataggio dei documenti oggetti recenti su Windows XP, Vista, 7 e 8.

8. Cancellare la cronologia delle conversazioni Messenger
Se grazie a Messenger Reviver 2 si fa parte di quegli utenti che ancora utilizzano Windows Live Messenger per chattare e videochattare, una volta avviato il programma andando in File > Strumenti > Opzioni > Messaggi è bene controllare lo stato della "Cronologia messaggi" (sotto in figura):
Infatti se qui è attiva l'opzione "Crea automaticamente una cronologia delle conversazioni", Messenger in automatico salverà tutte le conversazioni di chat fatte con i propri contatti, memorizzandole in file XML sotto Documenti > File ricevuti. File che è possibile aprire anche con i classici WordPad e Blocco note per leggere ciò che si è detto durante le chat.
Dunque se è necessario, accedere in File ricevuti e cancellare le eventuali conversazioni Messenger salvate presenti all'interno di questa cartella.

9. Cancellare la cronologia delle ricerche emule, uTorrent e simili
Se al computer si utilizzano programmi come emule, uTorrent e simili sarebbe bene cancellare eventuali "file particolari" in download (tasto destro del mouse sul file quindi nel menu cliccare a seconda dei casi "Elimina" o "Annulla" o simile) e la cronologia delle ricerche effettuate, in questo caso espandendo il menu della cronologia ricerche e usare il tasto "Canc" della tastiera per eliminare le voci scomode selezionate.

In linea generale dare una controllata a tutti i programmi installati e utilizzati che potrebbero contenere informazioni sensibili ed eventualmente ove necessario cancellare tutto ciò che non si vuole far vedere e far scoprire ad altre persone. Se avete altri suggerimenti lasciate un commento tramite apposito modulo in fondo a questa pagina.

Commenti

  1. Salve complimenti per il post.
    Tuttavia pratico nel tempo libero come hobby interventi di riparazione su computer di amici e posso dire che per la maggiorparte delle volte il tecnico che effettua la riparazione non ha ne il tempo materiale ne il minimo interesse nel visionare i dati sensibili di una persona in quanto sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti del cliente che fa affidamento sulla professionalità del tecnico oltre che una palese violazione della privacy del proprietario della macchina.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cesare si sono pienamente daccordo con te, anche a me cpita di dover riparare PC e sinceramente oltre al tempo materiale non c'è né interesse né voglia di spulciare il sistema per queste cose. Ad ogni modo in ogni categoria lavorativa ci può sempre essere la pecora nera (mi ricordo un servizio de Le Iene in merito a tecnici PC curiosi) quindi se si può evitare sempre meglio provvedere prima. Ciao e buon lavoro ;)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…