Passa ai contenuti principali

Rilasciata l'app ufficiale VLC per Windows 8 e 8.1 sullo Store

VLC è ora disponibile gratuitamente anche come app per Windows 8 e 8.1 sullo Store, in prima versione beta
Finalmente è stata rilasciata la prima versione (beta 0.2.0) di VLC VideoLAN come applicazione per l'ambiente Modern di Windows 8 e Windows 8.1.

Il noto player multimediale open source arriva dunque anche sulla schermata Start dell'ultimo sistema operativo della Microsoft scaricabile gratuitamente dal Windows Store. Essendo una beta, la prima versione beta, c'è ancora del lavoro da fare sull'app che al momento ha qualche limitazione e bug. Ad ogni modo porta con se importanti caratteristiche, nello specifico:
  • Riproduce tutti i più popolari formati di file multimediali audio e video fra i quali anche MKV, FLAC e Ogg;
  • Supporta i sottotitoli (solo quelli embedded al momento);
  • Supporta tracce audio multiple;
  • Supporta le periferiche di memoria esterne dalle quali reperire i file multimediali;
  • Supporta i server DLNA per la riproduzione in streaming dei contenuti multimediali.
Installata l'applicazione VLC (pesa 9.8 MB), essa verrà aggiunta all'elenco Modern delle app installate e per averla nella schermata Start come tile la si dovrà aggiungere manualmente prima selezionandola e poi premendo l'opzione "Aggiungi a Start".
Al primo avvio VLC indicizzerà i file audio e video contenuti nelle omonime cartelle del PC così da dare all'utente la possibilità di accedere alle proprie raccolte multimediali direttamente dall'interfaccia grafica dell'applicazione. Interfaccia grafica iniziale "home" che si presenterà come nell'esempio sotto in figura:
e nella quale verranno mostrate le anteprime degli ultimi video riprodotti e alcune della raccolta video e musica. Le categorie si possono sfogliare tramite apposito menu in alto a sinistra alla schermata e all'occorrenza usando i due pulsanti in alto a destra sarà possibile cercare e aprire altri file multimediali dal computer.

I video verranno riprodotti a schermo intero dal lettore dell'applicazione, in questa veste grafica (sotto in figura):
Come si può notare a disposizione ci sono i comandi essenziali per gestire il file in riproduzione: pausa/play, filmato precedente, filmato successivo,  due pulsanti per rallentare o aumentare la normale velocità di riproduzione e infine il pulsante per aggiungere i sottotitoli al filmato.

Il player audio si presenterà invece con questa interfaccia grafica caratterizzata da alcune features interessanti (sotto in figura):
come ad esempio una breve biografia dell'artista, la copertina dell'album (se i TAG MP3 sono compilati), l'elenco degli altri eventuali brani del medesimo album e una lista suggerita di popolari album dello stesso contante/gruppo musicale.
Le canzoni possono essere aggiunte ai favoriti selezionando il corrispondente pulsante che ha un cuore come icona. Infine per gestire la riproduzione c'è il pulsante play/pausa e quelli per passare al prossimo brano o a quello precedente (correggetemi se sbaglio, ma sia nel player video che in quello audio non c'è il comando per regolare il volume).
Da notare che la musica in riproduzione verrà riprodotta anche in background sia quando si passa a un'altra schermata dell'applicazione, sia che si passi dall'ambiente Modern all'ambiente Desktop.

Come detto in apertura dell'articolo, essendo ancora in versione beta, la prima tra l'altro, è possibile che si verifichino alcuni crash dell'applicazione che al momento non supporta ancora l'accelerazione hardware e non prevede le playlist. Gli sviluppatori fanno comunque sapere che VLC per Windows 8 e 8.1 verrà aggiornata e migliorata di frequente per essere portata al pari dell'attuale versione Desktop.

Compatibile con Windows: 8 e 8.1 | Dimensione: 9.8 MB | Download VLC per Windows 8 e 8.1

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…