Passa ai contenuti principali

Windows 8.1 opzioni per migliorare l’esperienza Desktop

Chi di recente è passato a Windows 8.1 aggiornando da Windows 8 avrà avuto modo di notare alcune novità introdotte rispetto alla precedente versione.

In primo luogo il ritorno del tasto/menu Start nella barra delle applicazioni (ma non ha niente a che vedere con quello al quale ci si è abituati fino a Windows 7), che a parte il tasto Start è tale e quale al menu Windows+X di Windows 8, ma rispetto a quest’ultimo in esso è stata integrata l’opzione per spegnere il computer, riavviarlo, disconnettere l’account e sospendere la sessione corrente.

Oltre a questo in Windows 8.1 la Microsoft ha implementato altre opzioni grazie alle quali è possibile migliorare l’esperienza Desktop più facilmente che in Windows 8, opzioni che torneranno utili (soprattutto) anche agli utenti che sono passati direttamente a Windows 8.1 aggiornando Windows 7, Vista o XP. Vediamo quali.

Accedere a Windows senza digitare la password dell’account utente

Da impostazioni predefinite su Windows 8 è possibile accedere a Windows soltanto dopo aver digitato la password account utente Microsoft; stessa cosa anche su Windows 8.1. Se invece si preferisce accedere con l’account locale senza digitare la password e caricare così subito il Desktop o la schermata Start, è necessario procedere come spiegato in questa guida.

Sostituire il tasto/menu Start di Windows 8.1 con quello di Windows 7

Seppur in Windows 8.1 è stato reintrodotto il tasto Start, non tutti gli utenti potrebbero trovarsi a proprio agio in quanto il menu Start  come detto in apertura dell’articolo, è tale e quale al menu Windows+X di Windows 8 con la sola differenza che in quello di Windows 8.1 è stata aggiunta l’opzione per spegnere il PC. Inoltre potrebbe confondere il fatto che per visualizzare il menu opzioni è necessario cliccare il tasto Start di Windows 8.1 con il pulsante destro del mouse, mentre cliccandolo con il sinistro si passerà alla schermata Start.

Se invece si preferisce avere il classico tasto e menu Start come quello di Windows 7 è necessario installare apposite applicazioni di terze parti, come quelle gratis elencate in questo articolo. Io ad esempio ho scelto di installare Classic Shell, del quale fra l’altro l’ultima versione supporta a pieno Windows 8.1, e si otterrà un risultato simile a questo (a seconda delle opzioni di personalizzazione che si andranno ad attivare):

Tasto e menu Start di Windows 7 su Windows 8.1

E’ possibile tenere lo stile grafico del tasto Start nativo, però funzionerà alla vecchia maniera, ovvero visualizzerà il menu esclusivamente quando lo si cliccherà con il tasto sinistro del mouse, come si è sempre fatto prima di Windows 8.

Avviare Windows 8.1 caricando il Desktop

Come fu in Windows 8, anche Windows 8.1 da impostazioni predefinite si avvia caricando la schermata Start piuttosto che il Desktop. Però se su Windows 8 per aggirare tale comportamento ci si doveva servire di applicazioni di terze parti apposite, ora con Windows 8.1 non sono più necessarie in quanto tale impostazione è presente di default nel sistema operativo. Per abilitarla occorre fare un click destro di mouse sulla barra delle applicazioni e nel menu contestuale cliccare la voce Proprietà; dunque nella finestra “Proprietà barra delle applicazioni ed esplorazione” che verrà visualizzata (sotto in figura):

Proprietà barra applicazioni Windows 8.1

nella scheda “Esplorazione”, nell’area “Schermata Start” abilitare la casella corrispondente all’opzione “Mostra il desktop invece della schermata Start all’accesso o alla chiusura di tutte le app in una schermata” e confermare cliccando Applica e OK. Dal prossimo avvio di Windows verrà caricato il Desktop di default.

Disattivare gli hot corner degli angoli in alto a destra e a sinistra dello schermo

Su Windows 8 si doveva ricorrere ad applicazioni di terze parti anche nel caso in cui si avesse avuto la necessità di disattivare gli hot corner, ovvero gli angoli dello schermo per far comparire la Charm bar e le app recenti. Su Windows 8.1 questa opzione è configurabile da impostazioni predefinite del sistema.

Per gestirla, come spiegato sopra occorre accedere alla finestra “Proprietà barra delle applicazioni ed esplorazione” e nella scheda “Esplorazione” nell’area “Esplorazione negli angoli” deselezionare le due caselle “Mostra gli accessi quando ci si posiziona nell’angolo superiore destro” e “Passa da un’app recente all’altra quando si fa clic nell’angolo superiore sinistro”; confermare cliccando Applica e OK. In questo modo verranno disattivati gli hot corner superiori a destra (per richiamare la Charm bar) e a sinistra (per richiamare le app recenti). Ad ogni modo continueranno a funzionare gli hot corner inferiori.

Richiamare la schermata Start premendo il tasto Windows

Nel caso in cui si volesse accedere alla schermata Start facendo a meno della Charm bar o del menu Start, è possibile accederci premendo nella tastiera il tasto Windows. Per abilitare il tasto a tale funzionalità, richiamare nuovamente la finestra “Proprietà barra delle applicazioni ed esplorazione” e nella scheda “Esplorazione” in “Schermata Start” abilitare la casella dell’opzione “Mostra la schermata Start nello schermo che uso quando premo il tasto logo Windows”; confermare cliccando Applica e OK.

Mostrare tutte le app nella schermata Start

Di default nella schermata Start non viene mostrato l’intero elenco delle app installate bensì un sommario. Per visualizzarlo invece, una volta entrati nella schermata Start, in basso a sinistra è necessario cliccare/toccare la freccetta che punta verso il basso; cliccarla nuovamente per tornare al sommario.

Se si desidera aprire la schermata Start con in elenco tutte le app come impostazione predefinita, dalla barra applicazioni di Windows richiamare nuovamente la finestra “Proprietà barra delle applicazioni ed esplorazione”, e nella scheda “Esplorazione” in “Schermata Start” abilitare la casella “Mostra automaticamente la visualizzazione Tutte le app quando si accede a Start”; confermare cliccando Applica e OK.

Volendo è anche possibile fare in modo che nell’elenco (se è ordinato per categoria) vengano mostrate prima le app riguardanti il Desktop e a seguire tutte le altre; in tal caso occorre abilitare l’opzione “Elenca prima le app Desktop nella visualizzazione Tutte le app quando è ordinata per categoria”.

Inoltre come si avrà modo di notare, nella scheda “Esplorazione” della finestra “Proprietà barra delle applicazioni ed esplorazione” è anche possibile fare in modo che lo sfondo del Desktop venga utilizzato anche nella schermata Start.

Per altri trucchi e consigli con i quali migliorare la propria esperienza con Windows 8 e Windows 8.1, consultare questa categoria dedicata.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…