Passa ai contenuti principali

Problema a installare iTunes pacchetto di installazione iTunes.msi

Quando la Apple rilascia la nuova versione di iTunes, tale rilascio viene automaticamente notificato una volta eseguito il programma al computer consentendo fra l’altro all’utente di procedere al download e all’installazione direttamente dall’interfaccia del programma stesso senza dover andare a cercarlo su internet con il browser.

Ma di tanto in tanto potrebbe capitare di ritrovarsi davanti a un problema durante l’installazione della versione più recente di iTunes. Di fatti per installare la nuova versione iTunes sul PC, il primo passo (automatico) che effettua il programma di installazione è di disinstallare la vecchia versione iTunes dal computer per rimpiazzarla con la nuova release.

Il problema, se dovesse presentarsi, verrà fuori proprio durante questo passaggio in quanto il programma di installazione del nuovo iTunes non riesce a trovare il file iTunes.msi per disinstallare la vecchia versione (quella installata nel computer) mostrando sullo schermo la notifica “La caratteristica desiderata si trova in una risorsa di rete non disponibile – Fare clic su OK per riprovare o specificare nella casella in basso il percorso di una cartella contenente il pacchetto di installazione iTunes.msi” (sotto in figura):

Problema pacchetto installazione iTunes msi

Premendo OK non si risolverà nulla e fra l’altro si rivelerà inutile ogni tentativo di indicare altri percorsi alternativi contenenti il file iTunes.msi in quanto la situazione non cambierà in alcun modo; di conseguenza sarà impossibile disinstallare la vecchia versione iTunes e installare la nuova.

Come risolvere il problema pacchetto di installazione iTunes.msi

Ad ogni modo c’è comunque una soluzione a tale inconveniente, fra l’altro semplice ed immediata. Vediamo come procedere.

1. Per prima cosa scaricare la nuova versione di iTunes dal sito ufficiale della Apple, da questa pagina.

2. Da questa pagina scaricare il programma gratis Windows Installer CleanUp Utility e installarlo nel PC (è compatibile con tutte le versioni di Windows). Questa applicazione serve ad eliminare un programma (in questo caso la vecchia versione di iTunes) dal database Windows Installer.

3. Assicurarsi di aver chiuso iTunes e avviare Windows Installer CleanUp Utility. Nell’interfaccia del programma individuare iTunes e selezionarlo con un click di mouse (come nell’esempio sotto in figura):

Windows Installer CleanUp Utility iTunes

Adesso cliccare il pulsante Remove e subito dopo nella finestra di notifica “Warning -- All products selected will be removed from the Windows Installer database..” che verrà visualizzata, confermare cliccando il pulsante OK per avviare la rimozione di iTunes dal database. Una volta terminata la rimozione, ci vogliono pochi secondi, chiudere Windows Installer CleanUp Utility.

4. Finito. Non resta altro che avviare l’installazione della nuova versione di iTunes precedentemente scaricata, installazione che ora filerà liscia e andrà a buon fine senza che il problema del pacchetto di installazione iTunes.msi si presenti nuovamente.

Commenti

  1. Ciao. Allora, io ho avuto questo problema quando mi chiedeva di fare l'ultimo aggiornamento (12.3). Ho seguito tutti i passaggi sia seguendo questo post e sia alcuni passaggi sul sito ufficiale della Apple. Pensavo di aver risolto, di aver disinstallato praticamente tutto. Invece una volta che ho scaricato daccapo il software dal sito Apple questo problema continua a presentarsi. Possibile? Non so davvero cosa fare. Se mi potresti aiutare te ne sarei davvero grato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a tentare la disinstallazione completa con IObit Uninstaller come indicato in questo articolo:

      http://www.guidami.info/2015/08/iobit-uninstaller-5-disinstallare-programmi.html

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…