Passa ai contenuti principali

Cambia sfondo a Google, nascondi logo e barra di ricerca trasparente su Chrome

Come in molti ricorderanno, qualche tempo fa (era il 2010) Google aveva attivato un’opzione tramite la quale si poteva cambiare lo sfondo della home page del noto motore di ricerca usando immagini prese dal computer o da internet.

Tale opzione venne poi rimossa con il conseguente scontento di tantissimi utenti che finalmente avevano la possibilità di personalizzare la loro pagina iniziale del browser. Ma ecco che subito dopo il passo indietro da parte di Google, tanti sviluppatori si sono attivati creando script e componenti aggiuntivi per abilitare nuovamente le immagini personali come sfondo del motore di ricerca, ad esempio Background Image for Google Homepage e Bing wallpaper for Google homepage.

Chi è interessato questa tipologia di personalizzazione e utilizza Chrome per navigare il web, l’estensione Custom Google Background è la migliore soluzione per cambiare sfondo a Google con immagini a piacere, ma non solo in quanto questo componente aggiuntivo permette di rendere trasparente la barra di ricerca del motore così da non spezzare l’immagine in background, di nascondere il logo di Google e i pulsanti Cerca con Google e Mi sento fortunato e infine di nascondere anche la barra in basso alla pagina dove sono riportati i link Privacy e Termini, Impostazioni, Google.com, Pubblicità, Soluzioni aziendali e Informazioni. Il tutto per ottimizzare al meglio l’immagine di sfondo che si è scelto di applicare. Vediamo come procedere.

Dopo aver installata Custom Google Background, in automatico in una nuova scheda di Chrome verranno aperte le impostazioni dell’estensione (se così non fosse accedervi manualmente):

Custom Google Background opzioni

1. Aggiungi le tue immagini! – Da qui è possibile indicare in tre differenti modalità l’immagine di sfondo che si desidera usare su Google: selezionandola dal computer, oppure dal web (incollando l’indirizzo della foto), oppure da 500px eseguendo una ricerca con parole chiave.

2. Scegli le tue Immagini! – Indicata l’immagine di proprio interesse non resta che selezionarla con un click sulla sua anteprima per applicarla come sfondo di Google. All’occorrenza se si preferisce, abilitando l’opzione “Randomizza immagini” è possibile fare in modo che lo sfondo di Google venga applicato a caso ogni volta con una diversa immagine fra quelle che si è aggiunto. Oppure e ancora, attivando l’opzione “Nessuno sfondo” la home page di Google risulterà completamente bianca.

3. Personalizzalo! – Questa sezione è davvero ottima in quanto, spuntando la corrispondente casella, è possibile attivare diverse opzioni tramite le quali: nascondere il logo di Google, nascondere il tasto Cerca con Google, il tasto Mi sento fortunato, nascondere la barra in basso alla pagina (Footer), nascondere Pubblicità, Google+, Lingue e il logo di Google (icona Doodle). Infine abilitando l’opzione Modalità Stealth la barra di ricerca di Google diverrà trasparente e assumerà una forma ovalizzata più aggraziata così da rendere al meglio l’immagine di sfondo. Questo è il risultato che ho ottenuto:

Custom Google Background risultato

Per vedere i cambiamenti apportati in base alle opzioni che si è attivato, è sufficiente aggiornare la home page di Google. Il bello di questa estensione è che interessa soltanto la home page di Google, ovvero a differenza di altri componenti aggiuntivi simili l’immagine di sfondo non andrà ad interferire con i risultati delle ricerche che di fatto appariranno nella classica schermata con background bianco.

Download Custom Google Background

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…