Passa ai contenuti principali

Creare slideshow di foto al volo e con 172 effetti di transizione: Special Image Player

Per creare slideshow al PC abbiamo già conosciuto diversi programmi gratis con i quali ottenere un video composto dalle fotografie di proprio interesse. Software come PhotoStage, Slideshow Creator, DigitalClipFactory, DVD SlideShow, ezvid e altre risorse ancora.

Lo scopo di queste applicazioni è di creare un filmato che riproduce le immagini indicate dall’utente, magari da vedere al computer o alla TV con amici e parenti. Ma nel caso in cui non si abbia tempo materiale per generare un video di questa tipologia, su Windows con il programma gratis Special Image Player è possibile visualizzare al volo (al computer ma anche alla televisione se collegata con cavi appositi) in modalità slideshow le foto presenti dentro una cartella del PC o in una chiavetta USB o ancora in un CD o DVD.

Fra l’altro Special Image Player è provvisto di ben 172 differenti effetti di transizione tra una foto e l’altra. Inoltre è facile da usare ed è compatibile a partire da Windows XP fino ad arrivare a Windows 8. Vediamo come procedere.

N.B. Durante l’installazione il programma chiederà se si desidera installare anche altri software aggiuntivi, che sono inutili, dunque giunti a quella schermata di richiesta spuntare la voce “Decline” per rifiutare, e proseguire cliccando Avanti.

1. Per prima cosa, una volta installato e avviato Special Image Player, spostarsi nella scheda Images (sotto in figura)

Special Image Player selezione foto da usare nella slideshow

e cliccare il pulsante Select Images Folder per indicare la cartella o periferica nella quale sono contenute le immagini da usare. Agendo sul cursore Display Interval si potrà indicare il tempo di transizione fra un’immagine e quella successiva (di default è settato a 1 secondo).

2. Nella scheda Layout (sotto in figura):

Special Image Player opzioni foto

in Image Placement è possibile indicare il posizionamento delle immagini sullo schermo (centrate, allungate e/o rispettare le proporzioni originali). In Background si può indicare se applicare uno sfondo intorno alle foto e in tal caso quale tipologia (scegliendo fra quelli predefiniti messi a disposizione oppure usando un’immagine dal computer dopo aver cliccato il pulsante Change Background). Infine in Frame è possibile applicare una cornice che farà da bordo alle immagini e per la quale si potrà indicare colore e spessore.

3. Per ultimo, nella scheda Transition (sotto in figura):

Special Image Player effetti di transizione

si potranno regolare a piacimento gli effetti di transizione per la slideshow in questione. Nello specifico in Style espandendo il rispettivo menu a tendina è possibile indicare l’effetto di transizione di proprio interesse che verrà usato per tutte le immagini. In tal senso però tornerà più comodo e performante il riquadro “Auto Style Change” che automatizza gli effetti di transizione utilizzandoli tutti in modo sequenziale (Sequentially) oppure casuale (Randomly); se non si desidera usare effetti di transizione, spuntare l’opzione Disabled.

In Progress Control in “Automatic” invece è possibile gestire la velocità di riproduzione degli effetti di transizione espressa in percentuale o in millisecondi, modificando uno di questi valori a piacimento fino ad ottenere il risultato che più soddisfa; all’occorrenza in tal senso si può intervenire anche manualmente attivando l’opzione Manual e agendo sul corrispondente cursore di selezione.

Gli effetti delle modifiche apportate saranno subito visibili in tempo reale nel riquadro di anteprima della slideshow mostrata nella medesima schermata del programma. Quando il tutto è stato correttamente configurato, per far partire la riproduzione della slideshow a schermo intero non resta che fare un doppio click di mouse sulla foto del riquadro di anteprima. Premere ESC per uscire dalla modalità a schermo pieno.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 1.49 MB

Download Special Image Player

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…