Passa ai contenuti principali

Eliminare cose e persone dalle foto su iPhone, iPad, iPod e Android con TouchRetouch

Eliminare cose e persone dalle foto su iPhone, iPad, iPod e Android con TouchRetouch

Capita a volte dopo aver scattato una bella foto che in essa ci siano uno o più elementi di troppo, immortalati per sbaglio o per forza di cose, che un po’ rovinano il soggetto della fotografia, ad esempio la data e l’ora dello scatto (se ci si è dimenticati di rimuoverla dalle impostazioni), oppure oggetti e/o persone.

Se ci si ritrova in tale circostanza abbiamo già visto diverse risorse gratis per rimuovere cose e persone dalle foto, come: WebInpaint, Inpaint, Watermark Remover e IstantMask, PhotoWipe e in questa guida invece come procedere usando GIMP, il popolare programma gratis per il fotoritocco al computer.

Fra tutte queste risorse, per PC, manca solo un’applicazione per dispositivi smartphone e tablet come iPhone, iPad, iPod touch e Android tutti dotati di fotocamera, sui quali ritoccare la foto appena scattata per rimuovere oggetti, scritte e persone senza doverla trasferire e processare per forza di cose al computer. L’applicazione c’è e si chiama TouchRetouch disponibile sia in versione gratis che a pagamento. L’unica differenza tra le due versioni è che in quella Free quando si andrà a salvare l’immagine modificata, su di essa verrà purtroppo impresso un watermark, ma più avanti vedremo come rimediare a tale inconveniente.

Una volta installato e avviato TouchRetouch è possibile aprire una foto da elaborare già presente nella galleria immagini del dispositivo oppure la si potrà scattare subito accedendo alla fotocamera. Dopo aver aperto la foto, l’interfaccia grafica dell’applicazione si presenterà in questo modo:

TouchRetouch funzioni dell'applicazione

Ci sono due barre degli strumenti: una in alto e una in basso alla schermata. In quella in alto, partendo da sinistra:

Pulsante cartella – Per aprire un’altra foto da modificare, dalla libreria o dalla camera;

Freccia verso sinistra – Per annullare le modifiche apportate alla foto;

Freccia verso destra – Per ripristinare le modifiche annullate.

Nella barra in basso invece vengono messi a disposizione gli strumenti per ritoccare l’immagine, nello specifico (partendo dalla sinistra):

Lazo – Per selezionare (il perimetro) di un oggetto, persona o scritta da rimuovere dalla foto;

Pennello – Stessa funzione del Lazo ma in questo caso il pennello serve direttamente a colorare un oggetto, persona o scritta da rimuovere dalla foto;

Cancelletto – Per cancellare la selezione o parte della selezione tracciata con il Lazo o colorata con il Pennello;

Sposta (la mano) – Per spostare la foto in ogni direzione;

START – Per avviare la rimozione dell’oggetto, persona o scritta dalla foto;

Stampa Clone – Per clonare sulla foto un’area (indicata dall’utente) della stessa immagine;

Salva – Per salvare la foto modificata nella Libreria del dispositivo, oppure per inviarla via email, aprirla con altre applicazioni o ancora per condividerla su i social network come Facebook, Twitter e Flickr.

Come eliminare oggetti e persone dalle foto con TouchRetouch

Per eliminare un oggetto, persona o scritta dalla foto, nella barra degli strumenti in basso alla schermata si dovrà premere il pulsante Pennello o Lazo e colorare  o tracciare l’oggetto, scritta o la persona che si desidera rimuovere (nel mio caso la nuvola). Per cancellarlo dall’immagine premere il pulsante START. Subito dopo la foto verrà elaborata dall’applicazione che tenterà di rimuovere la selezione rimpiazzandola con la colorazione e tonalità circostante al fine di restituire un risultato il più omogeneo possibile (come nell’esempio sotto in figura):

TouchRetouch oggetto eliminato dalla foto

N.B. Si otterranno risultati migliori se l’oggetto o la persona da rimuovere si trova su di uno sfondo semplice, non troppo elaborato, possibilmente monocolore.

Se il risultato ottenuto è soddisfacente allora non resta che salvare la foto toccando il pulsante Salva. Come detto in apertura dell’articolo, nella versione Free di TouchRetouch, nella foto salvata verrà impresso un watermark (come nell’esempio sotto in figura):

TouchRetouch foto salvata con impresso il watermark nella versione Free

invitando l’utente a comprare la versione a pagamento che appunto non imprimerà tale scritta. Se proprio non si vuole acquistare l’applicazione completa (che per i dispositivi Apple costa soltanto 99 centesimi e per quelli Android 76 centesimi), per salvare l’immagine senza watermark con TouchRetouch Free, invece di salvarla premendo il pulsante Salva procedere in questo modo:

1. Attivare lo strumento Sposta;

2. Toccare (con un solo tocco) l’immagine per nascondere le due barre degli strumenti;

3. Fare un doppio tocco sulla foto per zoomarla al 100%;

4. Catturare la schermata (su iPhone, iPod touch e iPad premendo contemporaneamente il tasto Home e il tasto di Spegnimento/Accensione, dovrebbe essere così anche per i dispositivi Android). Lo screenshot catturato verrà automaticamente salvato nella galleria immagini del dispositivo e in questo modo si avrà così ottenuto la foto elaborata con TouchRetouch Free senza il fastidioso watermark (esempio sotto in figura):

TouchRetouch foto salvata senza watermark nella versione Free

Ovviamente la qualità di quest’ultima sarà inferiore all’originale ma se non si vuole comprare la versione a pagamento dell’applicazione, questo metodo è sempre meglio di niente.

Download TouchRetouch Free per iPhone, iPad, iPod touch

Download TouchRetouch per iPhone, iPad, iPod touch (0,99 euro)

Download TouchRetouch Free per Android

Download TouchRetouch per Android (0,76 euro)

Commenti

  1. ciao winni, sono ale .
    spero che questa volta non mi sbaglio, ma pare che ce un errore.ecco:


    "invitando l’utente a compare la versione a pagamento"

    il sbaglio pare"compare(comprare)
    ciaoo

    RispondiElimina
  2. No hai ragione ale, errore corretto grazie della segnalazione ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…