Passa ai contenuti principali

Adobe Reader: modificare il colore del testo e dello sfondo dei documenti PDF

Adobe Reader: modificare il colore del testo e dello sfondo dei documenti PDF

Durante il giorno o comunque quando ci si trova in un ambiente ben illuminato, la migliore combinazione di colori per la lettura di testo al computer o su altri dispositivi portatili è il testo nero su pagina a sfondo bianco.

Tale combinazione però è sconsigliata nelle ore notturne o in ogni caso se si sta in un luogo scarsamente illuminato in quanto di conseguenza si affaticherà maggiormente la vista. Dunque di conseguenza si potrebbe prendere in considerazione, oltre che a modificare la luminosità dello schermo, di cambiare il colore del testo e dello sfondo sul quale esso è impresso; in questo articolo ad esempio abbiamo visto come fare quando si sta navigando su internet con Chrome e Firefox e in quest’altro post ancora come abilitare la modalità di lettura notturna su i dispositivi iOS.

Ma non è raro doversi trovare a leggere anche documenti PDF durante la notte con il lettore predefinito Adobe Reader. Da impostazioni di default infatti Adobe Reader visualizza i PDF con testo di colore nero su uno sfondo di colore bianco, combinazione che come appena accennato potrebbe risultare sinonimo di affaticamento visivo in caso di scarsa illuminazione. Per chi si riconosce in tale situazione è bene sapere che agendo dalle impostazioni di Adobe Reader è possibile cambiare la combinazione dei colori di testo e sfondo. Vediamo come.

Il tutto si effettua in maniera semplice, rapida e reversibile in ogni momento. Per prima cosa avviare Adobe Reader e nella barra degli strumenti cliccare Modifica>Preferenze. Nell’omonima finestra che verrà visualizzata (sotto in figura):

Adobe Reader Preferenze Opzioni colori documento

Nel menu Categorie a sinistra individuare e selezionare la voce Accessibilità dunque nelle Opzioni colori documento attivare l’opzione Usa colori a contrasto elevato ed espandere il menu a tendina in corrispondenza della voce Combinazione colori a contrasto elevato per scegliere una delle quattro combinazioni predefinite messe a disposizione: Testo verde su nero, Testo giallo su nero, Testo bianco su nero, Testo nero su bianco.

Se invece si preferisse adoperare colorazioni personalizzate, nelle Opzioni colori documento attivare l’opzione Personalizza colore e con un clic agire sulle tavolozze colori delle voci Sfondo pagina e Testo documento per settare la combinazione che più si preferisce. In entrambi i casi sarà dunque possibile ottenere risultati ad esempio di questo tipo:

Documento PDF con colore testo e sfondo personalizzato

Decisamente più amichevoli per la vista durante la lettura dei documenti nelle ore notturne. Confermare le modifiche apportate cliccando il pulsante OK per renderle effettive. In ogni momento si potrà tornare alla combinazione di colori predefinita di Adobe Reader settando nuovamente i testo nero su sfondo bianco.

Commenti

  1. Beh, il testo verde su nero è da veri geek, ti farò sapere se funziona su versioni vecchie di adobe reader, come quelle aziendali... :roll:

    RispondiElimina
  2. Funziona pure con Adobe Reader 7 su XP, almeno con la maggior parte dei documenti ! :-)

    RispondiElimina
  3. Buono a sapersi! Grazie della segnalazione rico ;) Io sono sempre su testo verde con sfondo nero ;)

    RispondiElimina
  4. Con il testo giallo su nero non mi si visualizzano le pagine contenenti figure... C'è una soluzione a questo problema???
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra strano perché le immagini e altri contenuti non vengono toccati da queste modifiche. Provando altre configurazioni di colore il problema c'è sempre?

      Elimina
  5. utilissimo, grazie mille, soprattutto per la precisione, concisione e chiarezza!

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…