Passa ai contenuti principali

Utili screensaver produttivi per Windows che svolgono in automatico importanti azioni

Se in passato gli screensaver avevano la funzione di proteggere o meglio salvare lo schermo dagli ioni di fosforo dei vecchi monitor a tubo catodico, da qualche anno invece con l’avvento degli schermi LCD e LED svolgono esclusivamente una funzione decorativa.

Ce ne sono di tutti i gusti e di tutte le tipologie per trasformare lo schermo del computer magari in un acquario vivente, in un presepe animato, in una sorta di car wash di belle ragazze in bikini che passano la spugna sul vetro e via dicendo.

Per Windows ci sono poi altri screensaver che invece di decorare lo schermo si rivelano invece utili e produttivi per il sistema operativo, compiendo alcune azioni automatizzate che possono tornare comode quando non si sta utilizzando il computer. Vediamo quali.

1. Security Screensaver | Download

Security Screensaver

Lo avevamo già conosciuto in questo articolo dedicato, Security Screensaver o Security Essentials Screensaver effettua in automatico la scansione antivirus del computer quando non lo si sta utilizzando, ovvero se l’utente ha settato la riproduzione del salvaschermo ad esempio dopo 3 minuti di inattività, passato tale termine di tempo Security Screensaver entrerà in funzione scansionando il sistema. Lo screensaver è basato sull’antivirus gratuito Microsoft Security Essentials dunque è necessario che sul computer vi sia installato quest’ultimo.

2. MyDefrag (JkDefrag) | Download

MyDefrag (JkDefrag)

Lo screensaver è basato sull’omonimo programma gratuito per deframmentare l’hard disk e in questo caso una volta configurato il salvaschermo, la deframmentazione del disco verrà avviata automaticamente non appena verrà superato il tot di tempo di inattività del computer indicato nelle impostazioni Screensaver di Windows. Sul sito dello sviluppatore si può consultare anche la dettagliata guida all’uso e all’installazione. Per quanto riguarda l’impostazione del salvaschermo, una volta scaricato ed estratto dall’archivio i due file JkDefragScreenSaver.scr + JkDefragScreenSaver.exe essi vanno spostati nella directory C.\Windows.

3. MonitorOffSaver | Download

MonitorOffSaver

Lo abbiamo già conosciuto in questo post, MonitorOffSaver ha la funzione di spegnere lo schermo del PC in automatico non appena entrerà in funzione come screensaver. Lo scopo è quello di risparmiare energia dato che il monitor del computer è la principale componente hardware più dispendiosa da questo punto di vista, o per la stessa ragione di risparmiare la carica della batteria su i computer portatili.

4. UsefulSaver | Download

UsefulSaver

Già visto in questo articolo dedicato, UsefulSaver una volta entrato in azione, come salvaschermo del PC mostrerà varie informazioni di sistema: percentuali di utilizzo della CPU, della RAM, la TOP 5 dei processi che stanno consumando più risorse di sistema, l’ora e la data, l’attività dell’hard disk e lo spazio libero sul disco.

5. Video Screensaver | Download

Video Screensaver

Già parlato in questo articolo, Video Screensaver ha il compito di riprodurre i video indicati dall’utente come salvaschermo del PC in automatico; è possibile fare in modo che la riproduzione dei filmati segua un ordine preciso oppure casuale. Utile ad esempio per mostrare sul monitor specifici video tematici o informativi magari per le persone che passano davanti al computer in nostra assenza quando quest’ultimo è inattivo.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…