Passa ai contenuti principali

Trucco per trovare i video di YouTube più recenti possibile

Trucco per trovare i video di YouTube più recenti possibile

Quando si intende trovare notizie, informazioni e in generale contenuti il più recenti possibile, su Google si possono affinare i risultati usando gli Strumenti di ricerca e in Qualsiasi data (opzione predefinita) indicare l’intervallo temporale di proprio interesse.

Anche su YouTube le ricerche dei video si possono affinare adoperando lo strumento Filtri posizionato subito sotto al motore di ricerca interno del sito. Per quanto riguarda la Data di caricamento le opzioni a disposizione sono tre: video caricati Oggi, Questa settimana o Questo mese.

Nonostante il filtro però i filmati restituiti nei risultati di ricerca non vengono sempre ordinati in base alla data di caricamento, ovvero dal più al meno recente e fra l’altro non sono poi così recenti. Cosa che invece tornerebbe comoda se l’intenzione è quella di trovare subito i video più freschi di upload.

Nel caso in cui si è in cerca di una soluzione di questo tipo, tramite una stringa da aggiungere al link della pagina dei risultati è possibile ordinare cronologicamente i video di YouTube trovati da quello caricato più recentemente in poi. Con questo metodo verranno mostrati nella pagina dei risultati i video caricati anche pochi minuti fa, dunque sarà possibile guardare filmati decisamente recenti nel vero senso della parola. Vediamo come procedere.

Prima di vedere come fare, per rendersi personalmente conto della differenza consiglio di fare una ricerca su YouTube e con lo strumento Filtri ordinare a propria discrezione i filmati trovati in base a quelli caricati Oggi, Questa settimana o Questo mese. Nell’esempio sotto in figura come termine di ricerca ho inserito “nasa” e come filtro ho applicato video caricati “Oggi”:

Ricerca YouTube con Filtro Oggi

Principalmente i filmati trovati vengono ordinati cronologicamente in base alla data di upload, anche se in lista talvolta non è raro trovare un video più recente posto sotto a uno meno recente. Oltre a questo i filmati sono vecchi di alcune ore.

Adesso vediamo come il tutto cambia servendoci della stringa precedentemente menzionata. Dunque nella pagina dei risultati di ricerca di YouTube spostarsi nella barra degli indirizzi internet del browser e subito dopo il link esistente (come nell’esempio sotto in figura):

Stringa YouTube per trovare video recentissimi

incollare la stringa &search_sort=video_date_uploaded e premere Invio per effettuare la nuova ricerca. Come adesso si potrà notare, nella pagina dei risultati di ricerca di YouTube verranno mostrati i video più freschi di caricamento trovati e correttamente disposti in ordine cronologico dalla più recente data di upload:

Video YouTube trovati caricati sul sito da pochi minuti

Ma questa volta i video oltre che a rispettare un perfetto ordinamento cronologico non saranno vecchi di qualche ora, bensì soltanto di qualche minuto. C’è infatti da considerare che la quantità di filmati caricati sul sito è davvero impressionante; secondo alcune dichiarazioni degli stessi proprietari del sito si stima che su YouTube ogni minuto vengono caricate ben 60 ore di video. Dunque molto probabilmente se dopo qualche minuto aggiornate la pagina delle ricerche affinate con la stringa di cui sopra, non c’è da meravigliarsi se nei risultati compariranno nuovi filmati ancora più recenti di quelli trovati con la precedente ricerca effettuata poco prima.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…