Passa ai contenuti principali

Sapere se nel PC ci sono keylogger o malware prima di fare il login su internet, rete o server

Sapere se nel PC ci sono keylogger o malware prima di fare il login su internet, rete o server

I keylogger sono quei programmi spia (ma anche dispositivi hardware) che si possono installare e far avviare di nascosto in automatico con Windows con il fine di registrare e memorizzare tutta l’attività svolta dall’utente su quel computer (battitura della tastiera, software adoperati, siti internet visitati, screenshot catturati e via dicendo); dati che a discapito dell’utente spiato in un secondo momento potranno poi essere prelevati e usati dal malintenzionato che ha installato il keylogger in quanto quest’ultimo potrà venire facilmente in possesso di password digitate, numero di carta di credito, coordinate bancarie, sessioni di chat e qualsiasi altra attività compiuta e immessa su quel PC.

Minacce di tale tipologia possono essere attuate anche da differenti virus, spyware, back door, RAT e altri malware ancora. Dunque per evitare che i propri dati sensibili vengano violati e sottratti da malintenzionati, prima di fare qualsiasi accesso su internet (ad esempio un sito web sul quale ci si è registrati che richiede l’inserimento di email e password per fare il login), a una rete o a un server, in via preventiva sarebbe bene sapere se sul computer è installato un keylogger o altro virus e malware vari che potrebbero compromettere la sicurezza dei nostri dati; soprattutto se si sta per adoperare un PC non di proprietà o pubblico, magari di un Internet Point.

In tal senso potrebbe allora tornare utile il programma gratis MetaDefender (MD4SA) che appunto è stato sviluppato per scansionare rapidamente il sistema (con cinque differenti motori-antivirus, nello specifico ClamWin, ESET, Norman, QuickHeal e GFI) allo scopo di individuare eventuali keylogger o altri software e malware spia che potrebbero mettere a rischio i nostri dati sensibili, prima di fare qualsiasi tipo di login in maniera tale da garantire se si può procedere o meno con un accesso sicuro.

Fra l’altro MetaDefender è di ridotte dimensioni, portable (non richiede installazione) e facile da usare, ottimo da portare su chiavetta USB. Una volta avviato MetaDefender si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

MetaDefender avvio scansione

nella quale per un’analisi più approfondita assicurarsi che la casella corrispondente alla voce “Enabled Deep Scan” sia selezionata e confermare cliccando il pulsante Begin Scan per avviare la scansione.

N.B. Per testare il programma, prima di avviare la scansione ho installato sul computer il keylogger Spyrix per verificare se effettivamente MetaDefender fosse in grado di rilevarlo.

Al termine (il processo di scansione dura circa 3-5 minuti) verrà mostrata la schermata dei risultati (come nell’esempio sotto in figura):

MetaDefender risultati scansione malware

Nel caso in cui vengano rilevate delle minacce, la voce Threats Found sarà di colore rosso e riporterà il numero di quelle trovate; nel mio caso 8. Per vedere nel dettaglio quali sono queste minacce si deve cliccare il pulsante View Results (come nell’esempio sotto in figura):

MetaDefender dettaglio dei risultati scansione malware

Fra le otto possibili minacce, nel mio caso cinque sono dei falsi positivi ovvero non sono realmente delle minacce ma fanno riferimento a delle .dll del programma per la sicurezza Spybot e a Adobe Acrobat. E’ invece decisamente interessante notare che MetaDefender ha effettivamente individuato la presenza di Spyrix Free Keylogger nel computer (le corrispondenti .dll sono evidenziate in verde), dunque se il computer in questione fosse quello di un amico o di un esercizio pubblico, con questi risultati di scansione si potrà sapere già in partenza che non è il caso di usarlo per immettere dati privati in quanto verrebbero registrati dal keylogger presente nel sistema.

Compatibile con Windows: Tutte le versioni

Dimensione: 848 KB

Download MetaDefender

Commenti

  1. Davvero utile, sono sollevato dal fatto che, dopo il deep scan, nessun keylogger o malware è stato individuato. Con mia moglie e il "suo" IE non si sa mai... :-)
    Ne farò una copia sulla pendrive per il pc aziendale, dove gli spioni non mancano mai... ;-)

    RispondiElimina
  2. Io ormai ho una chiavetta dedicata a tutti questi software per la sicurezza, sempre pronta se devo usare computer non miei.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…