Come far scaricare eMule su hard disk esterno o chiavetta USB alleggerendo il PC

Come far scaricare emule su un hard disk esterno senza pesare su quello interno del sistema operativo
I file in download e i file completati di eMule presenti nelle rispettive cartelle Temp e Incoming, sono contenuti nell' hard disk interno del computer. In alcuni casi, a seconda della quantità e della dimensione di questi file, di conseguenza si va a ridurre notevolmente la capacità di memoria dell'hard disk dando luogo a probabili rallentamenti di sistema.

In sintesi emule funziona in questo modo: quando aggiungiamo un file ai Trasferimenti (download) il file in automatico viene aggiunto nella cartella Temp di emule (che troviamo in C:/Programmi/eMule/Temp) la quale appunto ha lo scopo di tenere in memoria ai fini di download i file e le parti dei file scaricate, occupando parte della memoria dell' hard disk.

Una volta completato il download i file vengono trasferiti (auto-eliminandosi dalla cartella Temp) nella cartella Incoming (che contiene appunto i file completati) i quali a loro volta occupano memoria nell' hard disk interno.

Preso atto di ciò, lo scopo di questa guida è quello di creare e configurare queste due cartelle (Temp e Incoming) in una periferica di memoria esterna, in questo caso un hard disk esterno o una chiavetta USB, per evitare eventuali rallentamenti e sovraccarichi che potrebbero interessare il computer / hard disk interno. Vediamo come procedere.

1. Collegare l' hard disk esterno al PC.

2. Da Risorse del computer aprire l' hard disk esterno.

3. All' interno della directory principale dell' hard disk esterno cliccare uno spazio vuoto con il tasto destro del mouse e nel menu contestuale fare clic su Nuovo > Cartella e rinominarla Programmi.

4. Aprire la cartella Programmi appena creata e cliccare al suo interno uno spazio vuoto con il tasto destro del mouse e nel menu contestuale fare clic su Nuovo > Cartella e una volta creata rinominarla eMule.

5. Aprire la cartella eMule appena creata e al suo interno creare altre due nuove cartelle: una rinominandola Incoming, l' altra Temp.
Nel caso in cui si utilizza già emule, non c'è bisogno di creare le due cartelle Temp e Incoming nella directory principale dell'hard disk esterno, bensì dall'hard disk interno basterà tagliare queste due cartelle (che si trovano sotto il percorso Disco locale (C:)\Programmi\eMule) e incollarle poi nella directory principale del disco esterno sotto Programmi\eMule.

Finito. Adesso non resta che indicare a eMule il nuovo percorso della cartella dei file temporanei e della cartella dei file in download completati. Dunque aprire eMule e procedere come segue:

1. Andare in Opzioni > Cartelle.

2. Nel campo File completati cliccare il pulsante Sfoglia e selezionare la cartella Incoming presente nell'hard disk esterno (creata o incollata precedentemente).

3. Stessa identica cosa per il campo File temporanei, ovvero cliccare il pulsante Sfoglia e selezionare la cartella Temp presente nell'hard disk esterno. 

4. Confermare il tutto cliccando Applica e OK. Chiudere e riavviare eMule per rendere effettive le modifiche.

Da adesso in poi i file in download e completati di eMule verranno alloggiati nell' hard disk senza più gravare su quello interno dunque sulle performance del PC.


4 commenti

Ma così non c'è il rischio che l'hard disk esterno venga contaminato dai virus di emule?(...anche se,in effetti,se l'antivirus non aveva rilevato niente sull'hard disk interno vuol dire che non c'è niente...)
O bisogna iniziare una nuova scansione specifica della cartella dell'hard disk esterno nella quale si sono salvati i file emule?

grazie mille in anticipo!

Rispondi

Anonimo emeule non ha virus. I virus potrebbero esserci nei file che metti a scaricare, soprattutto in roba come archivi con programmi piratati, crack, keygen e via dicendo. Il virus è meglio che venga contenuto nell'hard disk esterno invece che nel disco fisso dove c'è il sistema operativo. Anche se però avviando un file infetto da hard disk esterno verrà contaminato il disco fisso comunque. Dunque prima di eseguire ogni file scaricato con emule, prima di avviarlo scansionalo con l'antivirus per essere sicuro.

Rispondi

Salve.
Qualora lo volessi, come torno nella situazione originale? Grazie, Gigio.

Rispondi

Ciao, allora come disco devi indicare quello dove è installato Windows, ovvero C: nella maggior parte dei casi (vedi in Risorse del computer).

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore del blog