Vecchi TomTom niente più mappe e aggiornamenti, fine del supporto

Fine del supporto per i vecchi navigatori TomTom che non riceveranno più nuove mappe, aggiornamenti mappe e software dal 15 Novembre 2016

Se per viaggiare in macchina si sta ancora utilizzando un vecchio modello di TomTom è bene sapere che dallo scorso 15 Novembre 2016 l'azienda ha interrotto il supporto di tali dispositivi.

Il motivo principale (oltreché di marketing) è la memoria insufficiente. Come infatti dice la stessa TomTom, nel corso degli anni la qualità delle mappe e del software è stata costantemente ottimizzata e migliorata, caratteristica che si traduce in una maggiore richiesta di spazio di archiviazione che i vecchi navigatori non possono soddisfare, specialmente quelli sprovvisti dello slot per la scheda di memoria esterna aggiuntiva.

Infatti oggi la sola mappa dell'Europa pesa più di 7 GB e in generale la dimensione delle mappe in media aumenta di 400 MB ogni trimestre.

Per ovviare a tali problemi di spazio TomTom ha provveduto a dividere la mappa installata su i dispositivi in porzioni più piccole (Aree della mappa) che è possibile scaricare quando il navigatore è connesso al software TomTom Home. Ad ogni modo si tratta di una soluzione temporanea in quanto TomTom prevede che in meno di 6 mesi anche queste aree più piccole saranno troppo grandi per il vecchio navigatore.
TomTom navigatore
Per questi motivi TomTom dal 15 Novembre 2016 ha interrotto le vendite degli aggiornamenti delle mappe e non permette più di acquistare nuove mappe e servizi; inoltre i vecchi TomTom non riceveranno più aggiornamenti software. Di conseguenza seppur il vecchio navigatore continuerà a funzionare come sempre, le mappe diverranno obsolete e la navigazione sarà meno precisa, con ovvi disagi.

I vecchi modelli di navigatore TomTom interessati dalla fine del supporto sono i seguenti:
  • GO 300 (M1)
  • GO 500 (M3)
  • GO 510 / GO 710 (V5)
  • GO 520 (M2/M4)
  • GO 530 (J1/J2)
  • GO 540 (WT)
  • GO 550 LIVE (W3)
  • GO 715 (M7)
  • GO 730 (J3)
  • GO 750 (W8)
  • GO CLASSIC (B1)
  • ONE 1st Edition (G1/G2)
  • ONE 2nd Edition (E1/Z1/Z2/Z3)
  • ONE 3rd Edition (Y1/Y3/Y5/Y8)
  • ONE XL (L2/L3/L4/L7/L9)
  • ONE XL HD TRAFFIC (F3)
  • ONE 125 (PA/PE/PH/PN/PV/PP)
  • START (XA/XC)
  • XL 30 Series (RH/RO/RQ)
  • XL IQ Routes ² / XL Classic (GG)
La soluzione suggerita (ovviamente) dall'azienda è di passare a un nuovo modello di navigatore TomTom supportato, ovvero capace di ospitare le mappe aggiornate di dimensioni più grandi oltreché di ricevere gli aggiornamenti mappe e software e altri servizi.

Voglio comunque ricordare che se al momento non si ha la possibilità o la volontà di comprare un nuovo navigatore, si può utilizzare il proprio smartphone Android o iPhone per tale compito installando le apposite app dedicate fra le quali: il navigatore Google Maps che si può usare anche senza connessione internet scaricando le mappe per la navigazione offline, e l'applicazione TomTom Go Mobile che offre 75 Km di navigazione gratis ogni mese, tenendo conto che i chilometri mensili non utilizzati sono cumlabili con gli spettanti dei successivi mesi.

4 commenti

Dopo ogni aggiornamento, il vecchio tomtom era diventato sempre più lento a prendere i satelliti, ho scoperto che aggiungeva le nuove mappe senza togliere le vecchie, saturando la memoria.
Ma con Google Maps sul telefonone, non ne ho più bisogno, il traffico in tempo reale (strade verdi=via libera, gialle=rallentamenti, rosse=code) è troppo comodo :)

Rispondi

Concordo, anche io con Google Maps mi trovo benissimo.

Rispondi

Si ma come affidabilità non è come il tomtom!

Rispondi

Per ora mi son trovato sempre bene.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati