Passa ai contenuti principali

Vecchi TomTom niente più mappe e aggiornamenti, fine del supporto

Fine del supporto per i vecchi navigatori TomTom che non riceveranno più nuove mappe, aggiornamenti mappe e software dal 15 Novembre 2016
Se per viaggiare in macchina si sta ancora utilizzando un vecchio modello di TomTom è bene sapere che dallo scorso 15 Novembre 2016 l'azienda ha interrotto il supporto di tali dispositivi.

Il motivo principale (oltreché di marketing) è la memoria insufficiente. Come infatti dice la stessa TomTom, nel corso degli anni la qualità delle mappe e del software è stata costantemente ottimizzata e migliorata, caratteristica che si traduce in una maggiore richiesta di spazio di archiviazione che i vecchi navigatori non possono soddisfare, specialmente quelli sprovvisti dello slot per la scheda di memoria esterna aggiuntiva.

Infatti oggi la sola mappa dell'Europa pesa più di 7 GB e in generale la dimensione delle mappe in media aumenta di 400 MB ogni trimestre.

Per ovviare a tali problemi di spazio TomTom ha provveduto a dividere la mappa installata su i dispositivi in porzioni più piccole (Aree della mappa) che è possibile scaricare quando il navigatore è connesso al software TomTom Home. Ad ogni modo si tratta di una soluzione temporanea in quanto TomTom prevede che in meno di 6 mesi anche queste aree più piccole saranno troppo grandi per il vecchio navigatore.
TomTom navigatore
Per questi motivi TomTom dal 15 Novembre 2016 ha interrotto le vendite degli aggiornamenti delle mappe e non permette più di acquistare nuove mappe e servizi; inoltre i vecchi TomTom non riceveranno più aggiornamenti software. Di conseguenza seppur il vecchio navigatore continuerà a funzionare come sempre, le mappe diverranno obsolete e la navigazione sarà meno precisa, con ovvi disagi.

I vecchi modelli di navigatore TomTom interessati dalla fine del supporto sono i seguenti:
  • GO 300 (M1)
  • GO 500 (M3)
  • GO 510 / GO 710 (V5)
  • GO 520 (M2/M4)
  • GO 530 (J1/J2)
  • GO 540 (WT)
  • GO 550 LIVE (W3)
  • GO 715 (M7)
  • GO 730 (J3)
  • GO 750 (W8)
  • GO CLASSIC (B1)
  • ONE 1st Edition (G1/G2)
  • ONE 2nd Edition (E1/Z1/Z2/Z3)
  • ONE 3rd Edition (Y1/Y3/Y5/Y8)
  • ONE XL (L2/L3/L4/L7/L9)
  • ONE XL HD TRAFFIC (F3)
  • ONE 125 (PA/PE/PH/PN/PV/PP)
  • START (XA/XC)
  • XL 30 Series (RH/RO/RQ)
  • XL IQ Routes ² / XL Classic (GG)
La soluzione suggerita (ovviamente) dall'azienda è di passare a un nuovo modello di navigatore TomTom supportato, ovvero capace di ospitare le mappe aggiornate di dimensioni più grandi oltreché di ricevere gli aggiornamenti mappe e software e altri servizi.

Voglio comunque ricordare che se al momento non si ha la possibilità o la volontà di comprare un nuovo navigatore, si può utilizzare il proprio smartphone Android o iPhone per tale compito installando le apposite app dedicate fra le quali: il navigatore Google Maps che si può usare anche senza connessione internet scaricando le mappe per la navigazione offline, e l'applicazione TomTom Go Mobile che offre 75 Km di navigazione gratis ogni mese, tenendo conto che i chilometri mensili non utilizzati sono cumlabili con gli spettanti dei successivi mesi.

Commenti

  1. Dopo ogni aggiornamento, il vecchio tomtom era diventato sempre più lento a prendere i satelliti, ho scoperto che aggiungeva le nuove mappe senza togliere le vecchie, saturando la memoria.
    Ma con Google Maps sul telefonone, non ne ho più bisogno, il traffico in tempo reale (strade verdi=via libera, gialle=rallentamenti, rosse=code) è troppo comodo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, anche io con Google Maps mi trovo benissimo.

      Elimina
    2. Si ma come affidabilità non è come il tomtom!

      Elimina
    3. Per ora mi son trovato sempre bene.

      Elimina
    4. Se consuma troppo basta lasciarlo collegarlo all'accendisigari.

      Elimina
  2. Attenzione all'offerta di TomTom per l'acquisto di un nuovo navigatore a prezzo scontatissimo direttamente sul loro sito.
    Il prodotto offerto viene messo sul carrello al prezzo giusto poi prima di pagare con carta di credito il prezzo aumenta di circa 40 euro.
    Per avere lo storno pretendono la restituzione del navigatore ed aspettare fino ad 8 settimane prima di poterlo riacquistare.
    La pretesa è del tutto illogica giustificata dal fatto che non possono fare rimborsi parziali.
    Si tratta di un comportamento non lecito e probabilmente sanzionabile.

    RispondiElimina
  3. Se qualcun'altro si trova di fronte al rifiuto di TOMTOM di restituire la somma pagata in eccesso, tramite carta di credito, consiglio di contestare l'addebito alla Banca chiedendo il rimborso parziale della somma addebitata.
    Allegare copia dell'offerta ricevuta da TOMTOM e hardcopy del carrello del loro sito di e-commerce.
    La Banca vi restituirà l'importo pagato in eccesso senza problemi ed aprirà una contestazione con TOMTOM.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …