Soluzione menu Start Windows 10 non funziona o non si apre

Soluzioni per risolvere il menu e tasto Start di Windows 10 che non funziona più

Di punto in bianco potrebbe capitare che su Windows 10 il menu Start non funziona più, ovvero cliccando il tasto Start non accade niente, il menu Start non si apre oppure se si apre risulta essere non cliccabile e/o si blocca impedendo di interagirvi normalmente.

Questo problema si potrebbe verificare sia subito dopo l’aggiornamento a Windows 10 da una precedente versione di Windows, ma anche su un PC nativo Windows 10.

Ad ogni modo se ci si ritrova in questa situazione è possibile risolvere il tutto mettendo in atto una delle soluzioni che andremo ora a vedere.

AGGIORNAMENTO: Microsoft ha rilasciato questo apposito strumento per trovare e riparare automaticamente problemi del menu Start di Windows 10. Qualora lo strumento non dovesse risolvere il problema allora procedere con le soluzioni sotto indicate.

LEGGI ANCHE: Windows 10 menu Start lento come risolvere

I SoluzioneRiavviare Esplora Risorse
La prima cosa da fare quando si riscontrano problemi di questo genere è di riavviare il processo explorer.exe agendo dal Task Manager di Windows. Anche su Windows 8.1 infatti riavviando explorer.exe è possibile risolvere il problema della schermata Start e della barra delle applicazioni bloccata.
Task Manager Windows 10 riavviare Esplora risorse
1. Per prima cosa aprire il Task Manager di Windows (che su Windows 10 si chiama Gestione attività) premendo la combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc oppure Ctrl+Alt+Canc.

2. Come nell’esempio sopra in figura, nella scheda “Processi” scorrere la lista fino ad individuare “Esplora risorse“, dunque farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale cliccare l’opzione “Riavvia“.

Finito. Adesso non resta altro che verificare se il problema del tasto e/o menu Start bloccato è stato risolto. In caso contrario provare con le soluzioni che seguono.

NOTA: Prima di procedere creare un punto di ripristino di sistema in maniera tale che se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto si possa comunque tornare indietro.

LEGGI ANCHE: Cosa si può fare con il Task Manager di Windows 10 e 8

II SoluzioneSystem File Checker
Il problema può essere risolto avviando il Controllo File di Sistema (in inglese System File Checker) ovvero uno strumento predefinito di Windows che una volta eseguito all’occorrenza permette di ripristinare gli eventuali file di sistema mancanti o danneggiati risolvendo i conseguenti problemi.

System File Checker va avviato dal prompt dei comandi. Se è possibile per avviare il prompt dei comandi dal tasto Start allora fare un clic destro sul tasto Start di Windows 10 (oppure premere la combinazione dei due tasti Windows+X) e nel menu che verrà visualizzato fare clic sull’opzione “Prompt dei comandi (amministratore)“.

Se invece anche questo menu è bloccato allora aprire il Task Manager, qui cliccare File > Esegui nuova attività e nella finestra “Crea una nuova attività” che verrà visualizzata digitare cmd e cliccare “OK” per aprire il prompt dei comandi.

NOTA: Volendo in alternativa è possibile inviare il comando cmd anche nella finestra “Esegui” richiamabile con la combinazione dei due tasti Windows+R.
Prompt comandi Windows 10 System File Checker
Una volta aperto il prompt dei comandi non resta che digitare e inviare il comando System File Checker ovvero sfc /scannow e al termine della scansione del sistema non resta che riavviare il computer e verificare se il problema è stato risolto. In caso contrario provare con la soluzione seguente.

III SoluzioneRiparare l’immagine di Windows
Se l’immagine Windows diventa inutilizzabile è allora possibile usare lo strumento predefinito di Gestione e manutenzione immagini distribuzione per aggiornare i file e correggere il problema.

Per fare ciò si deve agire sempre dal prompt dei comandi; dunque dopo aver lanciato il prompt dei comandi qui digitare e inviare il comando Dism /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth e una volta terminata la procedura riavviare il computer per verificare se il problema è stato risolto. In caso contrario procedere con la soluzione che segue.

IV SoluzionePower Shell
Infine si può tentare di risolvere il problema agendo dallo strumento Power Shell. Attenzione però che se si è aggiornato Windows 10 al November Update 1511 questa soluzione potrebbe compromettere il funzionamento delle applicazioni scaricate dal Windows Store.

Per aprire Power Shell come amministratore, nella barra delle applicazioni di Windows cliccare la ricerca e qui digitare PowerShell e una volta trovato farci sopra un clic destro di mouse e nel menu cliccare l’opzione “Esegui come amministratore“.

Aperto Power Shell non resta che incollare e inviare il seguente comando:

Get-AppXPackage -AllUsers | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register “$($_.InstallLocation)AppXManifest.xml”}

che ha il compito di re-registrare/reinstallare le applicazioni di Windows 10 al fine in questo caso di risolvere eventuali problemi che potrebbero impedire il funzionamento del tasto e/o menu Start. Terminata la procedura riavviare il computer.

Con quale soluzione avete risolto?

LEGGI ANCHE: FixWin 10 ora ripara problemi anche di Windows 10



Lascia un commento