Settaggio impostazioni di emule e apertura porte per ottenere id alto e prestazioni ottimali

Cinque passi da seguire per configurare emule in modo giusto aprendo le porte per avere ID alto

Per il corretto funzionamento di emule occorre seguire cinque passaggi fondamentali:

1. Scaricare l’ultima versione di emule

2. Aprire le porte TCP e UDP del modem/router

3. Configurare emule correttamente

4. Aggiornare la lista server e connettersi ai migliori server

5. Impedire al firewall di bloccare emule


Vediamoli in ordine.

1. SCARICARE L’ULTIMA VERSIONE DI EMULE
Seguire questo link per scaricare dal sito ufficiale del programma  l’ultima versione di emule disponibile.

2. APRIRE LE PORTE TCP E UDP DEL MODEM ROUTER

É di fondamentale importanza per il giusto funzionamento di emule che le porte TCP e UDP del router vengano configurate correttamente, in maniera tale da ottenere l’ID alto per poter scaricare i file più veloce e da qualsiasi fonte.

In questa guida abbiamo visto come procedere manualmente alla configurazione delle porte TCP e UDP sul router (prendendo come esempio il router Pirelli fornito dalla Tiscali). Ad ogni modo ogni modello di router avrà un’interfaccia di configurazione differente dunque nel caso in cui si avesse qualche difficoltà in tal senso, è possibile trovare istruzioni sul sito internet del produttore o qualche guida dedicata su Google.

In alternativa è possibile utilizzare il programma gratis Simple Port Forwarding, come spiegato in questa guida, in grado di aprire automaticamente le porte TCP e UDP del modem/router per far funzionare emule e software simili.

3. CONFIGURARE EMULE COME DESCRIVE LA GUIDA UFFICIALE

Configurare emule settando a dovere le opzioni del programma è altressì importante al fine di sfruttarlo al massimo e al meglio. In tal senso abbiamo già visto come procedere rapidamente nella guida Configurare emule al volo e sfruttarlo al massimo per scaricare veloce e con ID alto.

Comunque sia fare sempre riferimento alla guida ufficiale di emule che per filo e per spegno spiega le varie opzioni del programma e come configurarle anche in base al tipo di connessione internet che si sta adoperando. La guida ufficiale è raggiungibile a questo indirizzo.

4. AGGIORNARE LA LISTA SERVER

Dopo qualche periodo di utilizzo di emule potrebbe capitare che di punto in bianco spariscano i server dalla relativa schermata, di conseguenza non ci si potrà connettere dunque non si potrà scaricare alcun file. Per aggiornare la lista dei server fare riferimento a questa pagina ufficiale del sito di emule, oppure aggiornare i server con queste due liste alternative: Aggiornamento server emule Lista 1Aggiornamento server emule Lista 2.

É altrettanto importante scegliere anche il miglior server al quale connettersi, in modo tale da poter trovare più file, utenti e fonti dai quali scaricare. Per capire quale server è migliore fra quelli in lista potrebbe tornare utile questa guida.

5. IMPEDIRE AL FIREWALL DI BLOCCARE EMULE
Avere ID passo delle volte può essere causato dal firewall del PC (sia quello di Windows o di terze parti) che blocca il programma, emule in questo caso.  Facendo riferimento al firewall di Windows è necessario aggiungere emule alla lista delle Eccezioni cosicché non venga più bloccato. Procedere come segue:
 

– Cliccare Start > Pannello di controllo > Windows firewall e accedere nella scheda Eccezioni.

Se emule è già presente nell’ elenco dei programmi allora spuntare la corrispondente casella di selezione e confermare cliccando OK. Diversamente se non è presente nell’ elenco cliccare il pulsante Aggiungi programma quindi indicare emule e confermare cliccando OK. Aggiunto alla lista programmi nel firewall, ora  spuntare l’annessa casella di selezione e confermare con OK.


Potrebbe essere necessario aggiungere alla lista dei programmi anche le porte TCP e UDP di emule cliccando il pulsante Aggiungi porta.

A questo punto emule dovrebbe funzionare correttamente.



Lascia un commento