Ripristinare il registro di sistema di Windows ai valori di default per correggere errori

Ripristinare il registro di sistema di Windows ai valori di default per correggere erroriApportando modifiche al PC, installando e disinstallando software, potrebbe capitare che il registro di sistema di Windows venga danneggiato o che presenti alcuni errori che non permettono il corretto funzionamento del sistema operativo.

Sebbene l’ideale per prevenire queste problematiche è di fare il backup del registro e/o creare un punto di ripristino, se a queste due soluzioni si è arrivati troppo tardi si può comunque tentare di riparare gli errori del registro di sistema di Windows riportandolo ai valori di default.

Per effettuare tale operazione tornerà utile il programma gratis RefreshPC. Vediamo come funziona.

Nello specifico questo software consente di:

  • Ridurre gli errori nel Visualizzatore eventi.
  • Riparare gli errori di configurazione che possono causare problemi.
  • Pulire le cartelle temporanee.
  • Resettare le voci del registro di sistema ai valori di default.

Una volta avviato verrà chiesto di creare un punto di ripristino del PC direttamente tramite RefreshPC (caldamente consigliato), dunque a seguire verrà visualizzata l’interfaccia grafica del programma (sotto in figura):

RefreshPC

nella quale per avviare la correzione dei settaggi allo stato predefinito, non si deve fare altro che cliccare il pulsante Refresh My Windows (nome del proprio SO) Settings.

Al termine e a seconda dei casi potrebbe essere necessario dover riavviare il computer. Dunque non resta che verificare se i problemi precedentemente riscontrati sono stati risolti da RefreshPC. In caso contrario o di eventuali problematiche insorte basterà utilizzare il punto di ripristino creato preventivamente per riportare il PC allo stato di prima.

Compatibile con Windows: XP, Vista e 7

Dimensione: 2.3 MB

Download: Scarica gratis RefreshPC



Lascia un commento