Rimuovere virus all’avvio del PC con Windows Defender Offline

Windows Defender Offline per fare la scansione antivirus all’avvio del PC

Per eliminare virus dal computer la prassi è sempre la stessa, ovvero quella di utilizzare il programma antivirus installato nel PC avviando una scansione completa del sistema e seguendo poi le istruzioni per rimuovere le eventuali infezioni trovate, oppure, magari come supporto aggiuntivo all’analisi dell’antivirus, impiegando altri software specifici per rimuovere malware dal computer come ad esempio i gratuiti elencati in questo articolo dedicato. 

Ma dato che virus, spyware, trojan, software dannoso e malware in generale sono sempre più sofisticati, in alcune circostanze più gravi eliminarli con i classici metodi appena citati potrebbe non funzionare specialmente nel caso in cui il malevolo in questione entri in azione prima che venga avviato e caricato Windows. 

In tale eventualità ci si dovrà servire dei Rescue Disk o Rescue CD ovvero di quei programmi per eliminare i virus dal sistema senza far prima avviare Windows. In tal senso fra i prodotti targati Microsoft può tornare particolarmente utile il programma gratis Windows Defender Offline che appunto ha la funzione di scansionare il sistema al boot senza eseguire Windows in maniera tale che anche le infezioni più sofisticate che adottano questa strategia non possano sfuggire all’analisi del programma. Vediamo come procedere.

NOTA: In Windows 10 Anniversary Update Windows Defender Offline è una funzione integrata nell’antivirus stesso. 

1. Per prima cosa scaricare da questa pagina la versione 32 bit o la versione 64 bit di Windows Defender Offline che consiste in un eseguibile di piccole dimensioni.

2. Avviato l’eseguibile, come verrà riportato nella prima schermata, procurarsi o un CD/DVD vergine o una unità USB con almeno 250 MB di spazio libero, sul quale installare Windows Defender Offline.

3. Nella schermata che seguirà, come nell’esempio sotto in figura:
Windows Defender Offline installazione su USB o CD/DVD si dovrà dunque indicare dove si desidera installare Windows Defender Offline (nel mio caso su chiavetta USB dato che ormai quasi tutti i computer dispongono di questo ingresso) e confermare cliccando Avanti.


Se l’unità USB indicata non è vuota, essa verrà formattata automaticamente dunque in tal caso provvedere prima nel copiare il suo contenuto da un’altra parte.

4. A seguire avrà così inizio il download dei file (ovvero delle definizioni virus più aggiornate), l’elaborazione dei file, eventualmente la formattazione dell’unità USB e infine l’aggiunta dei file:
Windows Defender Offline creazione unità di avvio
5. Una volta che l’installazione è stata completata confermare cliccando Fine. Adesso non resta che collegare al PC infetto il supporto di memoria con installato Windows Defender Offline e riavviare il computer da chiavetta USB o da lettore CD/DVD (impostazione settabile dal BIOS). Avviato il computer, Windows Defender verrà eseguito in automatico:
Windows Defender Offline Non resta altro che far partire l’analisi (analisi completa possibilmente) e nel caso in cui venissero individuati virus e/o altri malware, al termine seguire le istruzioni che verranno indicate per eliminarli.



Lascia un commento