Eliminare la cartella Windows.old manualmente per recupare spazio su disco

Come cancellare la cartella Windows.old manualmente per liberare diversi GB di spazio su disco dei PC Windows

Quando si aggiorna Windows a una nuova versione, in automatico sotto il Disco locale (C:) viene creata la cartella Windows.old.

Tale cartella contiene tutti i file della precedente versione di Windows installata, dunque torna utile per recuperare eventuali file andati persi con l’aggiornamento e/o direttamente per ritornare alla versione precedente del sistema operativo qualora la nuova si rivelasse problematica o non soddisfacente.

Ma dato che per tornare alla precedente versione di Windows si hanno ormai a disposizione soltanto dieci giorni di tempo, passato questo termine la cartella Windows.old diventa inutile e inutilmente resta sull’hard disk a occupare diverso spazio prezioso, anche più di 20 GB di memoria.

Dunque, una volta stabilito che non occorre recuperare alcun file e che non si vuole ritornare alla precedente versione di Windows, è bene cancellare la cartella Windows.old per recuperare capacità di archiviazione sul disco. Per fare ciò si deve impiegare l’apposito strumento integrato in Windows come indicato nella guida Windows 10 Anniversary Update liberare 20 GB di spazio dopo l’aggiornamento (ma la procedura vale per l’aggiornamento di qualsiasi altra versione del sistema operativo).

Potrebbe capitare però che in seguito a qualche problema imprevisto lo strumento di pulizia integrato nel SO non riesca ad eliminare la cartella Windows.old. In tale circostanza si dovrà allora procedere nell’eliminare manualmente tale cartella, ma non come una qualsiasi cartella facendoci sopra un clic destro di mouse e nel menu cliccando la voce “Elimina” in quanto verrà restituito l’errore “Accesso negato“, bensì agendo dal Prompt dei comandi. Vediamo come.
Prompt dei comandi Windows
1. Aprire il Prompt dei comandi con diritti amministrativi (per fare ciò aprire il menu Start digitare cmd, sull’omonimo risultato di ricerca che comparirà farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale che verrà visualizzato cliccare l’opzione “Esegui come amministratore“).

2. Seguendo l’ordine sotto riportato, adesso nel Prompt dei comandi si dovranno impartire i seguenti comandi uno per volta (copiare  il comando, incollarlo sul Prompt dei comandi e premere Invio):
  • takeown /F C:Windows.old* /R /A /D Y (se il comando da’ errore, allora provare a inviarlo in quest’altra variante takeown /F “C:Windows.old”* /R /A /D Y)
  • cacls C:Windows.old*.* /T /grant administrators:F (se il comando da’ errore, allora provare a inviarlo in quest’altra variante cacls “C:Windows.old”*.* /T /grant administrators:F)
  • rmdir /S /Q C:Windows.old (se il comando da’ errore, allora provare a inviarlo in quest’altra variante rmdir /S /Q “C:Windows.old”)
In sintesi il primo comando da’ il pieno controllo (modifica lettura e cancellazione) alla cartella Windows.old, il secondo comando da’ il pieno controllo (modifica lettura e cancellazione) al gruppo degli amministratori, e il terzo e ultimo comando elimina la cartella Windows.old. [Via gHacks]

Se si è interessati a liberare ulteriore spazio su Windows allora potrebbe tornare utile l’altro articolo 10 suggerimenti per liberare spazio su disco in Windows.



Lascia un commento