Come impedire che le foto Android rivelino la posizione GPS dello scatto

Guida per impedire al cellulare o tablet Android di memorizzare i dati di localizzazione GPS sulle foto scattate

Grazie ai servizi di geolocalizzazione di smartphone e tablet (Android in questo caso specifico) con il rilevamento della posizione geografica è possibile utilizzare al meglio alcune applicazioni come ad esempio Google Maps, Forsquare e simili, e soprattutto tramite la Gestione dispositivi Android rintracciare su mappa il cellulare rubato o perso.

In alcuni casi però i servizi per la posizione di questi dispositivi potrebbero risultare essere fastidiosi specialmente nelle circostanze in cui si preferirebbe preservare la propria privacy, ad esempio quando si intende condividere con altre persone le foto scattate con il cellulare o tablet senza però rivelare il luogo in cui è stata fatta la foto.

Infatti l’app fotocamera predefinita degli smartphone e dei tablet Android, fra le altre, è dotata dell’impostazione “Tag GPS” la quale se è attiva potrebbe memorizzare sulle foto i metadati di localizzazione geografica (latitudine e longitudine) tramite i quali chiunque venga in possesso di quell’immagine potrà sapere e vedere su mappa il posto esatto in cui è avvenuto lo scatto.

Infatti per risalire a questa informazione, sul proprio dispositivo Android dopo aver aperto l’immagine basta soltanto toccare il tasto menu e qui selezionare l’opzione “Dettagli” che visualizza la latitudine e la longitudine o direttamente la località in cui è stata fatta la foto, oppure l’opzione “Mostra sulla mappa” che appunto se si è connessi a internet visualizza su Google Maps il luogo in cui è avvenuto lo scatto (come riportato nei relativi esempi sotto in figura):
Per scoprire dove è stata fatta una foto agendo dal computer abbiamo invece già visto come procedere in questa guida, oppure utilizzando appositi programmi come Has GPS, Foto Data Explorer, Honeyview.

Come impedire che il cellulare o tablet Android memorizzi le informazioni GPS sulle foto?
Senza disattivare i servi per la posizione che come detto prima sono fondamentali per importanti funzionalità come la Gestione dispositivi Android per ritrovare il proprio cellulare o tablet nel caso in cui venisse perso o rubato, è sufficiente accedere nell’app Fotocamera del proprio dispositivo e come nell’esempio sotto in figura:
nelle impostazioni in “Tag GPS” assicurarsi che l’opzione sia settata su “Non attivo“. Ad ogni modo tenere in considerazione che anche nel caso in cui sia attivata l’impostazione “Tag GPS”, i dati GPS verranno scritti sulle foto scattate solamente nel caso in cui vengono soddisfatti i requisiti dei “Servizi per la posizione” eventualmente abilitati sul proprio dispositivo Android.
Più nello specifico se sul proprio cellulare o tablet come “Servizi per la posizione” (accessibili sotto Impostazioni) è attiva l’opzione “Usa reti senza fili“, i tag GPS verranno scritti sulla foto scattata solamente nel caso in cui al momento dello scatto il dispositivo Android era connesso a internet via WiFi o tramite connessione dati. Se invece come servizio per la posizione è attiva l’opzione “Usa satelliti GPS“, i tag GPS verranno impressi sulla foto solamente nel caso in cui al momento dello scatto era abilitata l’opzione “GPS” (l’omonimo pulsante disponibile nel menu rapido di Android).

LEGGI ANCHE: Come eliminare informazioni dalle foto (metadati) prima di condividerle



Lascia un commento