Caratteristiche Windows 8 per preferirlo alle precedenti versioni

Caratteristiche Windows 8 per preferirlo alle precedenti versioni

Lanciato ufficialmente da circa sei mesi, Windows 8 il nuovo sistema operativo della Microsoft prova a farsi strada su un mercato divenuto un po’ più ostico per i PC rispetto al passato vista l’attuale diffusione e tendenza per i tablet e gli smartphone, ma nonostante ciò ad oggi ha comunque superato la vendita di oltre 60 milioni di licenze.

Windows 8 sin da subito ha fatto parlare di se fra plausi e critiche, quest’ultime soprattutto dovute ad alcune eclatanti novità per i sistemi operativi della Microsoft, come ad esempio l’introduzione della Schermata Start e l’assenza del pulsante/menu Start, cose mai viste fino a quel momento.

Personalmente reputo che con Windows 8 la Microsoft abbia fatto passi da gigante rispetto ai suoi predecessori, sviluppando un sistema operativo efficiente e al passo con i tempi ed esigenze. A seguire le principali caratteristiche per preferire Windows 8 ai sistemi operativi precedenti.

1. Antivirus integrato

Windows 8 viene fornito di default con integrato l’antivirus Windows Defender (un’evoluzione di Microsoft Security Essentials) dunque si può già usare sin da subito il computer anche per navigare internet in sicurezza senza doversi preoccupare di installare prima un programma antivirus. E a quanto pare Windows Defender è un buon prodotto per la protezione del sistema; infatti stando ai risultati dei test eseguiti dalla nota azienda per la sicurezza informatica, BitDefender, l’antivirus di Windows 8 ha respinto ben l’85% di malware ai quali è stato sottoposto il sistema operativo.

Nello specifico BitDefender nel test ha attaccato Windows 8 con 385 popolari campioni di malware dei quali soltanto 61 sono riusciti a infettare il sistema, ovvero soltanto il 15% circa.

2. Ripristino e Reinstallazione del sistema

Rispetto ai suoi predecessori, se ci sono problemi gravi, adesso con Windows 8 è facile ripristinare il sistema o reinstallarlo. Nello specifico, accedendo alle Impostazioni PC, se Windows 8 non funziona più bene lo si può reinizializzare con pochi clic di mouse senza perdere foto, musica, video e gli altri file personali oppure lo si può reimpostare alle impostazioni del produttore (formattazione) per cancellare tutto portandolo alla configurazione di fabbrica.

Queste operazioni sono facilmente avviabili accedendo alla Charm bar (in Impostazioni>Modifica impostazioni PC>Generale) e non più al boot del sistema dal disco di installazione come si fa con la precedenti versioni di Windows. Ad ogni modo però per ripristinare o reinstallare Windows 8 è necessario disporre del disco di installazione e del product key di attivazione. Dunque prima di procedere, se non si dispone di queste due risorse, occorre procurarle preventivamente. Nello specifico per ottenere la ISO di Windows 8 si può procedere in questi tre modi differenti a seconda delle proprie circostanze:

Scaricare ISO di Windows 8 dall’email della Microsoft se si è passati a Windows 8 aggiornando 7, Vista o XP acquistando la licenza online;

Metodo per scaricare la ISO di Windows 8 se non si dispone dell’email della Microsoft;

Metodo per creare la ISO di Windows 8 direttamente dal sistema operativo.

Invece per vedere il product key ovvero il codice per attivare Windows 8 occorre utilizzare questo piccolo programma gratis.

3. Avvio veloce

Come spiegato più nel dettaglio in questo articolo e dalla stessa Microsoft: “in Windows 8 le informazioni di sistema vengono salvate in un file al momento dell’arresto. Quando si avvia di nuovo il PC, tali informazioni di sistema vengono utilizzate da Windows per riattivare il PC anziché riavviarlo.” Questa caratteristica fa si che Windows 8 venga avviato in modo decisamente più rapido rispetto ai sistemi operativi precedenti, impiegando soltanto qualche manciata di secondi per caricare e rendere operativa la sessione utente.

4. Schermata Start e Touch screen

Su internet, soprattutto i primi tempi del lancio di Windows 8, mi è capitato di leggere in varie discussioni l’errata convinzione di alcuni utenti che asserivano: “la Schermata Start rimpiazza il vecchio Desktop”. Niente di più sbagliato in quanto la Schermata Start funge come da secondo Desktop fra l’altro touch se si dispone di un computer con schermo che supporta tale tecnologia.

La Schermata Start arricchisce ulteriormente Windows 8 perché consente di accedere al Windows Store da dove scaricare e installare tantissime applicazioni (gratis e non) come si fa con i tablet e gli smartphone Apple iOS e Android; difatti nel reparto giochi sono disponibili anche titoli già divenuti famosi per questi dispositivi. Ma il Desktop esiste ancora e si adopera normalmente come ci si è abituati a fare ormai da anni. Per passare dal Desktop alla Schermata Start e viceversa ci vuole un clic di mouse e l’uno non pregiudica l’altra.

Gli unici nei di Windows 8 sono: in primis la mancanza del pulsante/menu Start nella barra delle applicazioni (in alternativa adesso c’è il menu contestuale richiamabile con la combinazione die due tasti Windows+X) ma in questo articolo abbiamo visto una serie di risorse gratis per rimettere il tasto Start su Windows 8, fra queste la migliore è sicuramente Classic Shell.

L’altro neo, da impostazioni predefinite è l’impossibilità di poter gestire la Schermata Start direttamente dal Desktop, ma anche a questa omissione abbiamo ugualmente trovato rimedio con i due programmi free ImmersiveTaille e Start Charming.

Per il resto a parer mio Windows 8 è Windows 7 migliorato e che a breve (forse quest’anno in estate) verrà probabilmente perfezionato ulteriormente con il rilascio dell’aggiornamento Windows Blue. Per imparare a scoprire e sfruttare meglio Windows 8 potrebbe tornare utile consultare questa categoria dedicata.

A voi pareri e opinioni sul nuovo sistema operativo della Microsoft lasciando un commento in fondo a questa pagina.


Lascia un commento