Batteria del portatile sapere a quanto si è ridotta la capacità totale di carica

Come sapere di quanto si è ridotta l’autonomia di carica della batteria del portatile Windows e conoscere la capacità di carica totale attuale rispetto a quella iniziale

La batteria del computer portatile non dura per sempre. Anno dopo anno, ciclo di ricarica dopo ciclo, la capacità di carica attuale diminuirà sempre più rispetto alla capacità di carica iniziale.

Ragione per cui la batteria del portatile nel tempo durerà via via sempre meno in quanto l’autonomia andrà a ridursi, anche rispettando le norme di ricarica consigliate, come del resto è naturale che sia.

A un certo punto quindi si potrebbe volere controllare lo stato della batteria per sapere di quanto si è ridotta la capacità totale di carica attuale rispetto a quella originale.

Windows in tal senso non rende queste informazioni facilmente accessibili, ad ogni modo le si può ricavare attraverso il Prompt dei comandi o con Windows PowerShell.

Ovvero, avviare il Prompt dei comandi o Windows PowerShell aprendo il menu Start e qui digitare la parola prompt o power per visualizzare i risultati di ricerca dai quali aprire a propria discrezione l’uno o l’altro strumento.
Prompt dei comandi di Windows
Come nell’esempio sopra in figura, nel Prompt dei comandi o in Windows PowerShell, digitare e inviare il comando powercfg /batteryreport per generare il rapporto informativo circa lo stato della batteria del portatile, il quale verrà salvato in C:WINDOWSsystem32battery-report.html.

Aprire il file in questione con il browser internet per leggere i contenuti del rapporto. Come nell’esempio sotto in figura:
Prompt dei comandi di Windows Battery capacity history
scorrere fino alla sezione “Battery capacity history” ovvero la cronologia della capacità della batteria, una tabella suddivisa in tre colonne: “Period” il periodo di riferimento della misurazione, “Full charge capacity” la capacità di carica completa attuale, “Design capacity” la capacità di carica completa iniziale/originale (quando il portatile o comunque la batteria era nuova).

Scorrere fino all’ultima voce della tabella, che corrisponde al periodo di misurazione più recente, e confrontare i valori delle due colonne “Full charge capacity” e “Design capacity” quindi calcolare la variazione in percentuale fra la capacità di carica totale attuale e quella iniziale (che si ottiene con il seguente calcolo: valore attuale – valore iniziale / valore iniziale x 100).

Nell’esempio sopra in figura si evince che la capacità di carica totale attuale di 2.603mWh (corrispondente a 241mAh), rispetto a quella originaria di 47.520mWh (corrispondente a 4400mAh) è diminuita del -94,5%, ovvero la batteria è da sostituire in quanto può fornire un’autonomia di pochi minuti, massimo 4 minuti stando alla stima del periodo di misurazione più recente riportato nella sottostante sezione “Battery life estimates” (sotto in figura):
Prompt dei comandi di Windows Battery life estimates
Qualora si stesse valutando l’acquisto di una nuova batteria per il portatile, prima di avventarsi su quelle vendute a prezzo stracciato potrebbe tornare utile leggere preventivamente l’articolo Perché è pericoloso comprare batterie lowcost per computer portatili e smartphone.

LEGGI ANCHE: Trucco per aumentare la durata della batteria del portatile di alcuni minuti



Lascia un commento