Aggiornare ora a Windows 8 conviene? Ecco i prezzi dal 1 Febbraio

Aggiornare ora a Windows 8 conviene? Ecco i prezzi dal 1 Febbraio

Come annunciato in questo articolo dedicato, il 26 Ottobre 2012 la Microsoft ha lanciato ufficialmente Windows 8 che con una speciale promozione lo si può avere per pochi euro aggiornando Windows XP, Vista o 7 al nuovo sistema operativo.

Tale promozione però ha un limite e infatti sarà valida fino al 31 Gennaio 2013 dopodiché per passare a Windows 8 si dovrà pagare l’effettivo prezzo commerciale decisamente meno abbordabile di quello previsto dall’offerta.

Ma la vera questione è: “Conviene passare ora a Windows 8 sfruttando la promozione ancora in vigore?” La risposta dipende da vari fattori.

Il prezzo di Windows 8

Se si parla di questione economica e si è interessati al passaggio a Windows 8 allora la risposta è “Si conviene” semplicemente per il fatto che aggiornando Windows XP, Vista o 7 a Windows 8 Pro, fino al 31 Gennaio si paga soltanto 14,99 euro (se si è acquistato un PC con Windows 7 a partire dal 2 Giugno 2012 o successivamente), 29,99 euro per tutti gli altri (XP con SP3, Vista e 7 acquistato prima del 2 Giugno 2012) oppure 59,99 euro se si preferisce farsi spedire a casa il disco di installazione di Windows 8.

Invece dal primo Febbraio 2013, scaduta la promozione, i costi di Windows 8 cambiano notevolmente. Infatti dai prezzi riportati sul blog di Windows, ci si può fare un’idea della spesa che si dovrà sostenere per passare a Windows 8 a partire dal 1 Febbraio: la versione base di Windows 8 costerà 119,99 dollari e se si desidera passare alla versione Pro si dovranno pagare 99,99 dollari. Inoltre anche il pack Windows 8 Media Center (che fino al 31 Gennaio 2013 lo si può avere gratis) sarà a pagamento per un totale di 9,99 dollari.

Il tipo di sistema operativo

Se invece si parla di sistema operativo, alla domanda “Conviene aggiornare a Windows 8?”,  la risposta è “Dipende dalla versione Windows che si sta utilizzando”.

Windows 7 – Se si vuole passare da Windows 7 a Windows 8 Pro personalmente posso consigliare tale aggiornamento, in quanto a livello funzionale Windows 8 è praticamente uguale a Windows 7 ma in più (oltre che ad essere touch per i PC muniti di tale tecnologia) ha anche la Schermata Start (una sorta di secondo Desktop) dalla quale è possibile gestire le app installate e accedere allo Store di Windows per scaricare e installare altre applicazioni (gratis e non di vario tipo e genere) come si fa con gli smartphone e tablet (es. Apple Store per iOS e Play per Android).

Inoltre aggiornando Windows 7 a Windows 8 verranno conservati tutti i file personali, programmi e impostazioni del sistema operativo senza perdere niente.

Windows XP e Windows Vista – Da quest’ultimo punto di vista cambia il discorso se invece si aggiorna Windows XP o Windows Vista a Windows 8 in quanto su XP verranno conservati soltanto i file personali e tutto il resto andrà perso, su Vista verranno conservate le impostazioni di sistema e i file personali e anche in questo caso tutto il resto andrà perduto.

Per quanto riguarda Windows XP poi c’è anche da tenere in considerazione che i vecchi videogame e applicazioni probabilmente su Windows 8 non saranno più supportati di conseguenza risulteranno inutilizzabili, dunque sarebbe un peccato dovergli dire addio se ci si è affezionati.

Conclusione

In conclusione (è il mio parere personale) passare a Windows 8 è conveniente soprattutto per gli utenti Windows 7 perché dopo l’aggiornamento troveranno tutto com’era. Può essere comunque conveniente anche agli utenti Windows Vista e XP che vogliono sbarazzarsi di tali sistemi operativi e passare all’ultima versione e che non hanno timore di perdere i file personali (del resto basta trasferirli su memoria esterna) e di reinstallare uno a uno tutti i programmi di proprio interesse.

Se invece si è affezionati a Windows XP o a Vista allora si potrebbe prendere in considerazione di non fare l’aggiornamento al nuovo sistema operativo della Microsoft, ma più avanti e/o quando si avrà la disponibilità economica, magari acquistare un nuovo PC con installato Windows 8, che fra l’altro sono già disponibili in tutti i negozi di informatica; in questo modo si potrà usare sia il vecchio che il nuovo OS a propria discrezione ed esigenza. Voi che ne pensate?



Lascia un commento