4 modi per rubare la password di Facebook e password varie

imageRubare la password di Facebook è una delle ricerche maggiormente effettuate su Google dagli utenti di tutto il mondo.

Ciò sta a significare che la privacy di molte persone è a rischio per due principali motivi: il primo perché fra migliaia (se non milioni) di utenti che cercano un modo per rubare la password di Facebook, qualcuno riuscirà sicuramente a trovare il giusto sistema; il secondo motivo perché in effetti gli strumenti per rubare la password di Facebook ci sono e non sono pochi e fra l’altro facili da usare.

Il tutto grazie ad alcuni software gratuiti che vengono lanciati online con tutt’altro scopo di rubare la password di Facebook, ma che dai malintenzionati possono essere utilizzati a dovere come arma a doppio taglio per violare le credenziali di accesso degli utenti. Nello specifico andiamo adesso a vedere 4 modi per rubare la password di Facebook.

1. Rubare la password di Facebook con i KeyLogger

I KeyLogger sono dei piccoli programmi che hanno lo scopo di monitorare l’attività svolta al PC da un utente, memorizzando in un file di testo tutto ciò che viene digitato con la tastiera e tutte le applicazioni, programmi e siti Internet che vengono aperti e visitati.

Va da se che si rivela utile ad esempio a un genitore per controllare quello che i propri figli minorenni fanno al computer. Ma dato il fatto che i KeyLogger hanno la funzione di memorizzare in un file di testo tutto ciò che viene digitato e aperto al PC, vengono facilmente utilizzati per lo scopo meno nobile di rubare la password di Facebook e qualsiasi altra chiave segreta scritta alla tastiera dall’utente vittima.

Due famosi programmi KeyLogger che già su in precedenza avevamo visto su Guidami, sono Home KeyLogger e Steel KeyLogger. Il funzionamento di entrambi è praticamente identico e inoltre tramite l’apposita funzione Hide Icon, possono essere nascosti alla vista della vittima e il documento di testo nel quale vengono memorizzate le password e i vari dati personali rubati, lo si può salvare in una qualsiasi cartella del PC accuratamente nascosta a dovere.

La guida all’utilizzo e il download di Home KeyLogger li avevamo visti nell’articolo: Come spiare un computer con Home KeyLogger e il suo funzionamento applicato a Facebook, nell’articolo Rubare la password di Facebook – Attenzione è semplice! Ecco come proteggersi.

Steel KeyLogger funziona allo stesso modo e la guida all’utilizzo e il download li avevamo visti nell’articolo: Steel Keylogger – Spiare un PC e rubare password e dati.

Come difendersi: anche se Home KeyLogger e Steel KeyLogger, possono essere nascosti alla vista della vittima, non possono di certo scappare al Task Manager di Windows, che si attiva con la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Canc. In questo modo nella lista Processi, basterà verificare l’eventuale presenza di questi due software spia e nel caso ci fossero, provvedere subito a Terminare il processo, e a disinstallarli dal computer tramite il Disinstallatore di Windows o con RevoUninstaller.

2. Rubare la password di Facebook se la vittima usa Firefox per navigare su Internet

Una comoda funzione del browser Internet Firefox, ma anche di Google Chrome, è quella del salvataggio automatico delle password e dei dati personali di accesso ai vari servizi e siti web (ad esempio Facebook, eBay, PostePay, PayPal), che dopo averli digitati solo la prima volta, le volte successive dopo essersi collegati con quei specifici siti, verranno digitate automaticamente dal browser in modo tale che l’utente non debba così digitarle manualmente ogni volta che vi ci vuole accedere.

Comoda si, ma poco sicura per chi condivide il PC con altre persone che in questo modo potranno facilmente entrare su Facebook con il nostro account e frugare tutti i dati e le informazioni personali salvate nel profilo e magari creare scompiglio con gli amici della vittima.

Questo metodo per rubare la password di Facebook, l’avevamo visto nell’articolo: Rubare la password di Facebook con Firefox che spiega come e quanto sia semplice e veloce appropriarsi delle credenziali di accesso degli utenti che usano Firefox.

Stessa cosa si può fare con Google Chrome. Basterà infatti accedere in Opzioni – Impostazioni personali e cliccare il pulsante Mostra password salvate.

Come difendersi: in entrambi i browser basterà semplicemente disattivare l’opzione di salvataggio automatico delle password e digitarle manualmente ogni volta che si vuole entrare su Facebook o negli altri servizi e siti Internet. Oppure per Firefox si può utilizzare il programma gratis ProfilePassword, un addon che consente di bloccare l’accesso, quindi l’utilizzo di Firefox con una password; in questo articolo è disponibile la guida e il download di ProfilePassword.

3. Rubare la password di Facebook se la vittima usa Firefox per navigare in Internet, con il programma FirePasswordViewer

FirePasswordViewer è un programma gratis di ridotte dimensioni che va solamente avviato e non installato, ed è in grado di rilevare e visualizzare tutte le password degli account salvate su Firefox dall’utente vittima, quindi anche quella di Facebook. Ottimo da portare su chiavetta USB.

Il funzionamento sfrutta l’opzione di salvataggio automatico delle password e dei dati personali memorizzati su Firefox (appena vista) ma in questo caso non si dovrà accedere alle Opzioni del browser Internet, bensì il tutto verrà visualizzato all’istante nell’interfaccia grafica di FirePasswordViewer. In questo articolo è disponibile la guida all’utilizzo e il download di FirePasswordViewer.

Come difendersi: anche in questo caso basta disabilitare l’opzione memorizza password di Firefox.

4. Rubare la password di Facebook se la vittima usa Internet Explorer per navigare nel web, con il programma Internet Explorer Password Recovery

Il funzionamento di Internet Explorer Password Recovery è preciso identico a quello di FirePasswordViewer, ma funziona solamente sul browser Internet Explorer. Anche questo programma è gratuito, non richiede installazione (ottimo da portare su chiavetta USB) e nella sua interfaccia grafica verranno visualizzate tutte le password salvate su Internet Explorer, compresa quindi anche quella di Facebook. In questo articolo è disponibile la guida all’utilizzo e il download di Internet Explorer Password Recovery.

Come difendersi: disabilitando la funzione di salvataggio automatico delle password.

In questo articolo avevamo invece visto diversi programmi e utility per rubare e recuperare ogni sorta di password salvata nel computer.

Per informare i tuoi amici e parenti del rischio, condividi questo articolo su Facebook, per email, Messenger o come meglio preferisci.



Lascia un commento