Windows 10 liberare 23 GB dopo l'aggiornamento di Maggio 2020, versione 2004

Recuperare 23 GB di spazio su disco dopo avere aggiornato a Windows 10 May 2020 Update versione 2004
Da poche ore Microsoft ha rilasciato l'aggiornamento Windows 10 May 2020 Update versione 2004, ovvero il primo grande aggiornamento di quest'anno.

Come di consueto, e come nelle precedenti versioni, anche in questo caso dopo l'installazione di Windows 10 May 2020 Update, viene creata, in Questo PC > Disco locale (C:), la cartella "Windows.old" contenente i file della precedente versione di Windows 10 installata.

Grazie a questa cartella è possibile tornare a tale precedente versione di Windows 10 (purché si agisca entro 10 giorni dall'installazione di quella più recente), ripristinandola (da Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Ripristino > Torna alla versione precedente di Windows 10 > Inizia) qualora non si ritenesse adeguata o funzionale o problematica la versione più recente.

Ovviamente i file della cartella "Windows.old" hanno un loro peso in termini di spazio di archiviazione, e nello specifico di Windows 10 May 2020 Update occupano circa 23 GB di memoria sul disco.

Tenere anche in considerazione che il sistema operativo si riserva automaticamente 7 GB di spazio da dedicare agli aggiornamenti di Windows 10, di conseguenza, sommando lo spazio occupato dai file "Windows.old" e lo spazio riservato, la capacità di archiviazione del computer potrebbe risentirne non di poco a seconda dei casi, con tutte le conseguenze del caso.

LEGGI ANCHE: Windows 10 disattivare lo spazio di archiviazione riservato per recuperare 7 GB di memoria

Dunque è consigliabile (soprattutto in circostanze di capacità di archiviazione ridotta, e dopo essersi accertati che la nuova versione di Windows 10 è funzionale e completa di tutti i file personali) eliminare i file della precedente versione installata e riprendersi così lo spazio da essi occupati, in questo specifico caso circa 23 GB. Vediamo come procedere in due modi differenti.

Metodo I - Dalle impostazioni di archiviazione
Windows 10 Impostazioni File temporanei installazioni di Windows precedenti
Portarsi in menu Start > Impostazioni > Sistema > Archiviazione e nell'omonimo pannello a destra cliccare "File temporanei" per visualizzare la scheda dedicata.

Come nell'esempio sopra in figura, individuare e selezionare la casella di controllo dell'opzione "Installazioni di Windows precedenti", dunque fare clic sul pulsante "Rimuovi file" per eliminare i file della precedente versione di Windows 10 installata.

Metodo II - Da Pulizia file di sistema
Windows 10 Pulizia file di sistema installazioni di Windows precedenti
1. Portarsi in "Questo PC", fare un clic destro di mouse sul "Disco locale (C:)" (o comunque sulla partizione nella quale è installato Windows 10) e nel menu contestuale cliccare la voce "Proprietà".

2. Nella finestra "Proprietà - Disco locale (C:)" che verrà visualizzata, nella scheda "Generale" cliccare il pulsante "Pulizia disco" e a seguire, nella finestra "Pulizia disco per (C:)" che verrà visualizzata, cliccare il pulsante "Pulizia file di sistema".

3. Attendere l'elaborazione dei file da ripulire (operazione che potrebbe richiedere anche qualche minuto) fino a che verrà visualizzata nuovamente la finestra "Pulizia disco per (C:)", nella quale come nell'esempio sopra in figura, nella scheda "Pulizia disco", nella sezione "File da eliminare", scorrere la lista delle opzioni fino a individuare e selezionare l'opzione "Installazioni di Windows precedenti" (che in questo caso occupa 22,7 GB di spazio).

Proseguire cliccando il pulsante "OK" e nella finestra di conferma "Rimuovere in modo definitivo questi file?" che comparirà sullo schermo, cliccare il pulsante "Eliminazione file" per avviare la pulizia e dunque liberare sul disco lo spazio in questione.

LEGGI ANCHE: Windows Update non funziona su Windows 10 perché c'è poco spazio sul disco


Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore del blog