Come attivare la pulizia disco avanzata di Windows

Attivare la pulizia disco avanzata in Windows per visualizzare fino a 21 voci extra da usare per liberare ulteriore spazio al PC

Pubblicità

Per impostazione predefinita sui computer con sistema operativo Windows è disponibile lo strumento "Pulizia disco" attraverso il quale è possibile eliminare dal PC file e cronologie inutili al fine di liberare spazio di archiviazione prezioso.

LEGGI ANCHE: 10 suggerimenti per liberare spazio su disco in Windows

NOTA: Lo strumento Pulizia disco si esegue facendo un clic destro di mouse sul disco di proprio interesse, l'unità C: ad esempio, nel menu contestuale cliccare poi la voce "Proprietà", e infine nelle finestra delle proprietà del disco che verrà visualizzata cliccare il pulsante "Pulizia disco" per aprire l'omonima finestra di tale strumento.

Qualora si avesse necessità di pulire ulteriori settori, dalla finestra dello strumento "Pulizia disco" è possibile passare allo strumento "Pulizia file di sistema" cliccando l'omonimo pulsante per aprire la relativa finestra.

La differenza tra questi due strumenti è che il primo mette a disposizione 10 opzioni di pulizia, il secondo invece 12 opzioni.

Ma tale strumento di Windows prevede altre opzioni di pulizia, le quali però di default sono nascoste, ma che una volta sbloccate permettono di utilizzare fino a 21 - 25 opzioni di pulizia totali (a seconda della versione di Windows in uso) rispetto alle 10 e alle 12 previste dal normale strumento. Segue l'elenco delle opzioni nascoste:
  • Temporary Setup Files
  • Debug Dump Files
  • File Chkdsk obsoleti
  • Installazioni di Windows precedenti
  • File di dump della memoria degli errori di sistema
  • File di dump della memoria ridotti degli errori di sistema
  • File scartati dall'aggiornamento di Windows
  • File utente della segnalazione degli errori di Windows accodati
  • File di sistema della segnalazione degli errori di Windows accodati
  • File di registro dell'aggiornamento di Windows
  • BranchCache (Windows 10)
  • Pulizia Windows Update (Windows 10)
  • Windows Defender Antivirus (Windows 10)
  • File di database del Visualizzatore dati di diagnostica (Windows 10)
  • Segnalazioni errori Windows e diagnostica feedback (Windows 10)
  • Cache shader DirectX (Windows 10)
  • File ottimizzazione recapito (Windows 10)
  • RetailDemo Offline Content (Windows 10)
  • File di backup pacchetto di aggiornamento (Windows 10)
  • Cronologia file utente (Windows 10)
Utilizzare la pulizia disco avanzata (sotto in figura il confronto fra le tre versioni dello strumento di pulizia), seppur trattasi di una caratteristica nascosta, è facile. Vediamo come procedere.
Strumento di pulizia disco di Windows confronto fra le tre versioni compresa la pulizia avanzata
1. Aprire il menu Start e digitare la parola "prompt" , nei risultati di ricerca individuare "Prompt dei comandi" e dunque cliccare il risultato per aprire il Prompt dei comandi di Windows (chi dispone di un account Windows con diritti amministrativi, avviare il Prompt dei comandi come amministratore).

NOTA: In alternativa al Prompt dei comandi è possibile utilizzare Windows PowerShell (meglio se eseguito come amministratore).

2. Nel Prompt dei comandi di Windows adesso incollare e inviare il seguente comando:

cleanmgr /sageset:65535 /sagerun:65535

Come si avrà modo di notare, dopo qualche secondo sullo schermo verrà visualizzata la finestra dello strumento "Pulizia disco" il quale però a differenza degli altri due strumenti di default, è comprensivo delle ulteriori opzioni di pulizia in essi normalmente nascoste.

3. Lo strumento di pulizia avanzata si utilizza allo stesso identico modo degli altri, non si deve fare altro che selezionare le voci di proprio interesse e infine cliccare il pulsante "OK" per avviarne la pulizia e dunque liberare spazio prezioso.

Come avviare la pulizia avanzata senza passare dal Prompt dei comandi
Qualora come metodo di pulizia si volesse utilizzare sempre quella avanzata, è allora possibile creare una collegamento di avvio rapido di tale modalità. Procedere come segue.

1. Fare un clic destro di mouse in un'area vuota del Desktop e nel menu contestuale cliccare Nuovo > Collegamento.
Finestra Crea collegamento Windows Immettere il percorso per il collegamento
2. Come nell'esempio sopra in figura, nella finestra "Crea collegamento" che comparirà, nel campo di inserimento "Immettere il percorso per il collegamento" incollare cmd.exe /c Cleanmgr /sagerun:65535 (eventualmente sostituendo la "c" con la lettera dell'unità/disco che si desidera ripulire) quindi confermare cliccando il pulsante "Avanti".

3. Nella successiva schermata, nel campo di inserimento "Immettere il nome del collegamento" assegnare un nome al collegamento che si sta per creare (ad esempio "Pulizia avanzata"); dunque confermare cliccando il pulsante "Fine".

Finito. A disposizione si avrà ora il collegamento appena creato sul Desktop (ma posizionabile nella directory che più si preferisce) eseguito il quale aprirà immediatamente la finestra delle modalità pulizia avanzata disco di Windows.

Se per effettuare la pulizia del disco ci si vuole invece affidare a programmi di terze parti, si consiglia la lettura dell'articolo: Migliori alternative gratis a CCleaner per pulire il PC da file inutili e cronologie varie.


Pubblicità

9 commenti

Ho provato : a me compaiono 19 opzioni. Ma si deve sempre entrare dal prompt? Non c'e' un'altra possibilita' che renda l'opzione definitiva?
Saluti.
giosca46

Rispondi

Ciao giosca46, ho aggiornato l'articolo con le istruzioni da te richieste ;)

Rispondi

A me non funziona da CMD e mi fa vedere solo 10 voci, stessa cosa se uso pulizia disco file di sistema, sempre 10 voci. Quando voglio fare pulizia avanzata uso Dism++, stando attento a ciò che pulisco per non combinare macelli.
Ciao Massimo

Rispondi

Dimenticavo, il numero delle opzioni disponibili potrebbe variare in base alla versione di Windows in uso.

Rispondi

Grazie.
Buon week end.

giosca46

Rispondi

Ciao Massimo, strano. Neanche se avvii il Prompt dei comandi come amministratore? Per la pulizia del disco con software di terze parti dai uno sguardo qui:

https://www.guidami.info/2018/08/migliori-alternative-gratis-ccleaner.html

Rispondi

Infatti, proprio con il Prompt come amministratore. Non è un problema, uso altri programmi come dicevo in precedenza( Dism++) ma ero curioso di capire come mai.

Ciao, Massimo

Rispondi

Però è strano. Su Windows 10 arrivo fino a 25 voci di pulizia, mentre su Windows 7 fino a 21.

Rispondi

Buona domenica Vinnie, strano davvero ma ormai con Win 10 non mi sorprendo più di nulla.

Ciao.

Massimo

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore del blog